Business | Articoli

Bonus assunzioni 2018: le novità

22 Dicembre 2017
Bonus assunzioni 2018: le novità

Dal 2018 sgravi contributivi per le imprese che assumeranno lavoratori under 35

Tra le novità della legge di bilancio 2018, particolare rilievo meritano gli sgravi contributivi per le imprese che assumeranno lavoratori under 35. Queste le regole: gli incentivi fiscali saranno in vigore dal 1° gennaio 2018 e l’assunzione dei lavoratori under 35 dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2018.

L’agevolazione contributiva, che prevede uno sgravio del 50%, sarà destinata esclusivamente a quelle aziende che assumeranno con contratto a tempo indeterminato lavoratori under 35 anni entro il 31 dicembre del prossimo anno. La previsione determinerà un risparmio di circa 3mila euro per le aziende che assumeranno alle condizioni previste dalla legge di bilancio. Ma vediamo nel dettaglio i requisiti richiesti per beneficiare del bonus per le assunzioni di giovani lavoratori.

Bonus assunzioni 2018: le agevolazioni

Come anticipato, la legge di bilancio 2018 ha previsto l’introduzione di uno sgravio contributivo del 50% a favore delle aziende per le assunzioni di giovani lavoratori effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018. Il bonus per assumere lavoratori fino a 35 anni di età varrà esclusivamente per l’anno 2018, mentre a partire dal 1° gennaio 2019 lo sgravio contributivo sarà concesso solo in caso di assunzione di lavoratori under 30.

Bonus assunzioni 2018: quali sgravi?

La manovra fiscale 2018 prevede che le imprese che assumeranno con contratto a tempo indeterminato un lavoratore che non abbia compiuto il trentacinquesimo anno di età, potranno beneficiare di uno sgravio contributivo del 50% sui contributi previdenziali, per un importo massimo di circa 3mila euro all’anno e per una durata complessiva di tre anni.

Bonus assunzioni 2018: i requisiti

Per beneficiare dell’esonero contributivo è necessario il rispetto di alcuni requisiti che riguardano:

  • la tipologia di contratto di assunzione;
  • il lavoratore assunto.

In ordine alla tipologia di contratto di assunzione, potranno beneficiare dello sgravio contributivo del 50% soltanto le imprese che effettueranno le seguenti tipologie di assunzioni:

  • assunzione con contratto a tempo indeterminato;
  • trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a termine;
  • prosecuzione di un contratto di apprendistato professionalizzante a tempo indeterminato a condizione che il lavoratore non abbia compiuto il trentesimo anno di età alla data della prosecuzione.

Sotto il profilo soggettivo, invece, al fine di beneficiare dello sgravio contributivo per le assunzioni 2018 è richiesto che il lavoratore non abbia compiuto 35 anni di età e non sia mai stato occupato con contratti di lavoro a tempo indeterminato.

Bonus assunzioni 2018: quali imprese possono beneficiarne?

In linea di principio, il bonus per le assunzioni di under 35 in vigore nel 2018 riguarda tutti i datori di lavoro del settore privato. La normativa, tuttavia, fissa specifici requisiti per le imprese ed è previsto che lo sgravio contributivo del 50% potrà essere richiesto esclusivamente nel caso in cui nei sei mesi precedenti l’assunzione non siano stati effettuati licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti collettivi.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube