Business | Articoli

Finanziamento agevolato: cos’è e a chi è concesso

23 Dicembre 2017
Finanziamento agevolato: cos’è e a chi è concesso

Il finanziamento agevolato è concesso dalla banca ma è assistito da un’agevolazione pubblica. Vediamo in cosa consiste

Nella realtà esistono numerose figure di mutuo che, pur essendo riconducibili alla struttura del mutuo bancario ordinario, se ne distinguono per alcune caratteristiche. Tra queste abbiamo senz’altro il finanziamento agevolato, ossia quello concesso da una banca con soldi propri ma assistito da una agevolazione pubblica. L’agevolazione, in concreto, consiste nell’intervento da parte dello Stato o di un altro ente pubblico che fornisce un contributo in conto interessi e/o in conto capitale per il perseguimento di specifiche finalità. Nel contributo in conto interessi l’ente pubblico interviene facendosi carico di una parte o di tutti gli interessi richiesti dalla banca. Nel contributo in conto capitale, invece, l’ente partecipa al rimborso del capitale preso a prestito.

I contributi, siano essi in conto interessi o in conto capitale, possono riguardare tutto il finanziamento o solo una sua parte, tutta la durata del finanziamento o solo una sua parte. Inoltre, sullo stesso finanziamento possono coesistere contributi erogati da più enti.

Finanziamento agevolato: chi può erogarlo?

Il finanziamento agevolato può essere erogato da tutte le banche in seguito alla stipulazione di un’apposita convenzione tra la banca e l’ente pubblico interessato che regola l’assegnazione e la gestione dei fondi pubblici di agevolazione creditizia previsti dalla legge. Il finanziamento agevolato, infatti, è erogato da istituti bancari convenzionati: è possibile valutare la richiesta di questa forma di prestito agevolato attraverso la consultazione dei numerosi bandi pubblicati periodicamente dall’Unione Europea.

Finanziamento agevolato: come funziona?

Il finanziamento agevolato viene concesso sulla base di bandi pubblici e alle condizioni stabilite dall’ente pubblico che lo eroga. La procedura di concessione è pertanto diversa rispetto al normale finanziamento bancario. Infatti il finanziamento agevolato per le imprese può essere ottenuto tramite la partecipazione a bandi erogati con i fondi europei oppure nazionali o regionali. Tra i finanziamenti agevolati per le imprese troviamo:

  • finanziamenti agevolati per le imprese giovanili;
  • finanziamenti agevolati per la creazione del lavoro autonomo;
  • finanziamenti agevolati per la microimpresa;
  • finanziamenti agevolati per l’imprenditoria femminile;
  • finanziamenti agevolati per le imprese artigiane;
  • finanziamenti agevolati attraverso il prestito d’onore.

Generalmente i contratti di finanziamento agevolato contengono una norma di chiusura in virtù della quale il mutuatario si impegna a farsi carico di tutti i mancati introiti derivanti dall’eventuale revoca dell’agevolazione o dall’estinzione anticipata del contratto.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube