Business | Articoli

Bonus di 2mila euro a chi si trasferisce in Puglia


Bonus di 2mila euro a chi si trasferisce in Puglia

> Business Pubblicato il 27 dicembre 2017



Puglia: fino a 2mila euro oltre incentivi per chi trasferisce la residenza nel Comune di Candela

Il sindaco di Candela offre fino a 2mila euro a chi si trasferisce nella cittadina pugliese in provincia di Foggia. Si tratta di uno dei tantissimi borghi italiani in stile medioevale la cui bellezza purtroppo soffre il fascino dell’abbandono. Negli anni ‘90 il Comune di Candela contava circa 8mila abitanti ed era definito “la piccola Napoli”; ad oggi ne sono rimasti meno di 3mila. La verità è che oltre 5mila Comuni italiani stanno letteralmente morendo. Ed è un vero peccato. Da tutto il mondo “invidiano” i nostri borghi, pregni di storia, di cultura e parte della nostra identità nazionale. Per porre un argine a questo fenomeno gravissimo in alcuni paesini sono state messe in vendita delle case che è possibile acquistare alla cifra simbolica di 1 euro, per saperne di più leggi: Case in vendita a 1 euro: ecco dove. Dal canto suo, invece, il Comune di Candela per evitare l’allarme spopolamento ha lanciato un bonus per chi intenda trasferirsi nel paesino: sono previsti, infatti, fino a 2mila euro per incoraggiare le persone a trasferirsi a Candela, segnatamente:

  • 800 euro per i single;
  • 1200 euro per una coppia;
  • 1500 euro per una famiglia di tre persone;
  • fino a 2 mila euro per i nuclei con quattro persone.

Altri possibili incentivi economici per i nuovi residenti riguarderanno sgravi sulle bollette, iscrizione agli asili e tassa sui rifiuti.

Restano ancora pochi giorni per poter inviare le domande. Il bando, infatti, scadrà il 31.12.2017, ma con molta probabilità sarà rinnovato anche per l’anno prossimo, atteso il successo dell’iniziativa: sei famiglie del Nord Italia si sono già trasferite. Gli abitanti di Candela da buoni pugliesi, inoltre, sono aperti e accoglienti nei confronti dei nuovi arrivati.

Bonus a chi si trasferisce in Puglia: il bando

Premesso che è possibile scaricare il bando al seguente link: Bando nuovi residenti nel Comune di Candela,  vediamone insieme i dettagli.

Cominciamo innanzitutto con il dire che Candela è un centro con meno di 3.000 abitanti, con un patrimonio immobiliare e con unità abitative atte, però, ad accogliere un numero ben più alto di abitanti come in passato. In questi anni pur non avendo registrato un calo della popolazione attiva, come gran parte dei comuni interni della Puglia il Comune di Candela rischia un progressivo “impoverimento demografico” con il rischio concreto di perdere un imponente patrimonio socio-culturale e sociale consolidato nei secoli, che va necessariamente difeso e valorizzato, in modo da garantire le peculiarità specifiche dell’intera Comunità. Per tali motivi è stato previsto un bonus e degli incentivi a favore di chi decida di trasferirsi.  Vediamo i requisiti richiesti.

Bonus a chi si trasferisce in Puglia: requisiti

Per beneficiare dei bonus e degli incentivi è necessario:

  • trasferire la residenza nel Comune di Candela;
  • prendere una casa in affitto nel Comune di Candela, o comunque essere titolari di un contratto di proprietà, usufrutto, comodato o locazione ad uso abitativo primario per un alloggio sito nel Comune di Candela;
  • provenire da un Comune con popolazione superiore ai 2.000 abitanti.
  • Isee in corso di validità, relativa ai redditi dichiarati dal nucleo familiare nell’anno precedente superiore a 7.500 euro;

Bonus a chi si trasferisce in Puglia: a quanto ammonta

Il contributo che può essere riconosciuto per ogni nuovo nucleo familiare che stabilisca a Candela la propria residenza è quantificato per l’anno 2017 in:

  • 800 euro per i single;
  • 1200 euro per una coppia;
  • 1500 euro per una famiglia di tre persone;
  • fino a 2 mila euro per i nuclei con quattro persone.

La somma che sarà corrisposta in due rate posticipate, la prima del 50% dopo il primo anno a decorrere dalla iscrizione nell’ Apr (anagrafe popolazione residente) e il restante 50% alla conclusione del secondo anno d’iscrizione, previa verifica della permanenza dei requisiti previsti.

Per sapere tutti i dettagli si consiglia la lettura del bando al link sopra indicato.

note

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI