Tech | Articoli

Come gestire il budget familiare

21 Marzo 2019


Come gestire il budget familiare

> Tech Pubblicato il 21 Marzo 2019



Una corretta gestione delle proprie entrate e uscite mensili è alla base di una vita serena. Scopri le migliori app da scaricare.

Bene o male abbiamo tutti un rapporto strano con i soldi. Le persone precise si fanno una lista di cose da pagare e di entrate mensili, mentre quelle più distratte semplicemente non hanno idea di come entrino ed escano i soldi ogni mese. Ci sono voci di spesa che ricorrono periodicamente, durante i trenta giorni che ti separano dallo stipendio appena preso a quello successivo, ma oltre a queste voci, devi considerare anche gli imprevisti e poi le spese per divertirsi, per andare al cinema, a una cena, per comprarti quel gadget tecnologico che hai visto recentemente e che ti piace così tanto. Ma come fare? Nell’articolo ti daremo alcuni consigli di budgeting (l’arte quasi magica di gestire bene il budget) e poi vedremo alcune applicazioni utili da scaricare sullo smartphone, per avere sempre sotto controllo la situazione. In poche mosse capirai come gestire il budget familiare e non avere più brutte sorprese nel corso del mese.

Perché è importante stabilire le priorità?

Quando si ha una somma a disposizione, come lo stipendio mensile, bisogna procedere con ordine. Tu come fai? Spesso le persone prelevano man mano che si presentano le spese, senza distinzione tra bollette, beni di prima necessità e spese voluttuarie.

Ciò è sbagliato però, perché così si perde facilmente il controllo delle priorità e, se una gita a Monza con gli amici per assistere al Gran Premio si presenta prima dell’F24 delle tasse, alla fine non ci si raccapezza più e si va nel panico.

Le parole d’ordine che devi avere sempre a mente sono quindi due: priorità e accantonamenti. Stabilisci quali sono le spese che mensilmente si ripresentano costantemente e assegna ad ognuna una percentuale.

Un buon elenco, da sviluppare ulteriormente è quello che segue:

  • le spese mensili, quelle che ogni mese si presentano puntuali. Sono le uscite più ingenti, quindi è bene assegnarvi un 60% del budget:
    • bollette e utenze;
    • affitto;
    • cibo;
    • mezzi di trasporto;
  • risparmio a lungo termine/riduzione debiti. Questi soldini possono essere accantonati e investiti, perché possano fruttare qualcosa nel lungo periodo e diventano anche un piccolo salvadanaio per le emergenze. Solitamente si assegna a questa voce il 10% del budget;
  • risparmio a breve termine. Questi sono proprio i soldi messi da parte per gli imprevisti, come la macchina che si rompe o la lavatrice da cambiare. Anche in questo caso il 10% è una buona percentuale:
    • manutenzione automobile e mezzi di trasporto;
    • spese mediche;
    • elettrodomestici;
    • manutenzione casa;
    • regali speciali/festività;
  • spese voluttuarie. Non lavori solo per pagare le bollette, quindi destina un 10% del budget alla tua vita e ai tuoi interessi:
    • serate con amici;
    • viaggi;
    • acquisti personali;
  • pensioni integrative. Assicurazione malattia, o pensione integrativa o medica, sono spese amiche, che prima o poi saremo contenti di aver sostenuto. Anche qui il 10% del budget.

Le app che ti aiutano con il budget

Ora che il meccanismo di risparmio è diventato più chiaro, ti farà piacere sapere che il passaggio dalla teoria alla pratica può essere quasi indolore, con i giusti strumenti. Lo smartphone è uno di questi e le applicazioni dedicate specificamente alla gestione ottimale dei soldi sono il naturale completamento del kit di sopravvivenza contro la crisi finanziaria. Mentre prima si usavano al massimo i fogli di Excel, oggi queste app sono complete e anche curate nella grafica. Quella che segue è una classifica delle applicazioni che ci sono piaciute e che crediamo possano aiutarti molto.

L’app che tiene traccia dei tuoi movimenti: Expence Manager

Expence manager è un’app che a prima vista ti potrebbe confondere, perché offre molte funzioni, ma se ci smanetti un po’, presto ti renderai conto di quanto è utile. Con questa app puoi programmare i pagamenti, tenere conto delle entrate, addirittura caricare i tuoi movimenti con la macchina fotografica dello smartphone e salvare tutto su Google Drive o Dropbox.

Puoi trovare Expence Manager qui.

L’app che cataloga i tuoi scontrini: Expensify

La sua funzione SmartScanner ti fa caricare bollette e scontrini e l’app cataloga le cifre riportate. Questa app è molto votata sia dai privati che dalle aziende che la utilizzano proprio per la sua completezza. I report mensili che si possono generare ti danno la possibilità di monitorare l’andamento delle tue spese e apportare eventualmente correttivi.

Puoi trovare Expensify qui:

L’app che ti fa impostare un limite di budget: Monefy

Le app gestionali devono essere funzionali e non necessariamente belle, ma Monefy unisce all’efficienza delle funzioni che offre, anche una grafica bella da vedere, che la rende piacevole da utilizzare. Altra caratteristica che ti può essere utile è la possibilità di impostare un limite di budget da rispettare.

Puoi trovare Monefy qui:

L’app che ti fornisce report periodici: GoodBudget

GoodBudget ti fa gestire il tuo budget in tanti modi diversi e sfruttando tante sue funzioni. Tra esse ricordiamo i report periodici, arricchiti da grafici di comprensione immediata e le categorie di spesa personalizzabili in base alle tue abitudini. Altro aspetto interessante è la possibilità di esportare i report in formato CSV.

Puoi trovare GoodBudget qui:

L’app che gestisce le tue finanze è tutta in italiano: iPase

Se hai bisogno di creare più conti, iPase è l’app che fa per te. Il fatto che l’applicazione sia completamente in italiano è molto comodo, ma c’è di più. iPase è stata progettata appositamente per il nostro Paese, quindi le impostazioni di default sono già molto calzanti con il nostro stile di vita. Insieme all’applicazione avrai a disposizione anche le guide per imparare tutte le funzioni e i wizard che ti aiuteranno a migliorare l’uso dell’app e la gestione del budget mensile a tua disposizione.

Puoi trovare iPase qui:

Il software per PC che monitora i tuoi investimenti: MoneyManagerEX

MoneyManagerEX importa i dati direttamente dal tuo conto corrente e permette di entrare nello specifico di ogni operazione segnando mittente o destinatario dell’operazione. Con quest’app è facile anche creare conti specifici, per esempio per le carte di credito, monitorando così le singole voci. Infine, da segnalare c’è la possibilità di impostare le voci ricorrenti, come le bollette per esempio o lo stipendio nel setting iniziale e ritrovarle poi ogni mese.

Puoi trovare MoneyManagerEX qui.

note

Autore immagine: budget familiare di Andrey_Popov


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA