Business | Articoli

Bitcoin tra i regali di Natale

29 Dicembre 2017 | Autore:
Bitcoin tra i regali di Natale

Bitcoin ed Ethereum son finiti sotto l’albero e nei cesti natalizi aziendali al posto del panettone

I dipendenti di alcune aziende, al posto del tradizionale panettone natalizio, hanno ricevuto dei bitcoin. Bitcoin ed Ethereum – le due monete digitali-  infatti, sono finite nei cesti natalizi aziendali al posto del panettone. E atteso il grandissimo successo della nuova moneta digitale sembra sia stato un regalo molto apprezzato. Ma vediamo di capirne di più sui bitcoin e sui rischi connessi alla nuova moneta virtuale.

Bitcoin: cosa sono?

Il bitcoin è una moneta digitale, in particolare una criptovaluta. Trattandosi dunque di una moneta, i bitcoin – come tutte le tradizionali monete a cui siamo abituati – sono uno strumento di scambio per acquistare e vendere beni. Non si tratta, però, di una moneta materialmente tangibile, ma di una moneta virtuale, che presenta – di conseguenza –  tutti i vantaggi di uno strumento che permette lo scambio digitale. Inoltre, essendo delle criptovalute – e quindi garantiti dalla sicurezza della crittografia con una chiave pubblica e una privata – risultano molto sicuri.

Bitcoin: caratteri essenziali

Il bitcoin si differenza da tutte le altre monete perché non ha un’autorità di emissione, né una banca centrale che ne garantisca il valore. La sua esistenza è regolata da un algoritmo. Questo algoritmo è stato elaborato nel 2008 ma il suo creatore rimane un personaggio tutt’ora sconosciuto, sebbene sia noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto.

Bitcoin: che cosa ne sarà?

La “coniabilità” dei bitcoin non è illimitata. Si sa già che se ne potranno emettere al massimo 21 milioni, cifra che secondo alcuni calcoli sarà raggiunta nel 2140. Al riguardo, si consideri che si stima che l’80% dei bitcoin saranno emessi entro il 2018, ossia entro i primi 10 anni dalla data della loro nascita.

Come anticipato, il bitcoin è una valuta e rappresenta, quindi, innanzitutto uno strumento di scambio per acquistare bene o servizi. In realtà, però, la funzione principale o, perlomeno, quella per la quale i bitcoin hanno avuto più successo non è la funzione di scambio, bensì quella di investimento. In termini finanziari, si parla al riguardo di asset class. In sostanza i bitcoin hanno avuto molto successo come strumento di riserva di valore (ecco perché si parla di oro digitale) e ciò grazie anche alle strabilianti performance di quotazione che ha registrato. Si pensi che un anno fa il bitcoin valeva 700 dollari, oggi ne vale 17mila: il suo valore, dunque, si è moltiplicato di oltre 20 volte in meno di un anno. Ovvio, quindi, l’attuale corsa ai bitcoin per chi spera, un domani, di rivenderli a valori molto più elevati ed ecco spiegata la sua principale funzione che, come detto, è quella di investimento.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube