Business | Articoli

Fallimento: può scattare per un piccolo debito?

29 Dicembre 2017 | Autore:
Fallimento: può scattare per un piccolo debito?

La dichiarazione di fallimento può scattare solo in presenza di molti debiti oppure anche per un solo debito di entità modesta?

Quando un’impresa è indebitata “fino al collo”, il più delle volte, fallisce. Tecnicamente, al riguardo, si parla di stato di insolvenza dell’impresa. Il fallimento, infatti, colpisce le aziende che non riescono più a pagare i loro debiti. Ma che dire se l’impresa ha pochi debiti? Può essere dichiarato il fallimento di un’impresa che ha solo un debito? A tanto risponderemo nel presente articolo, prima però chiariamo alcuni concetti di fondamentale importanza.

Fallimento: cos’è

Il fallimento di una azienda, tecnicamente, è la procedura che serve a dichiarare il fallimento di un imprenditore, titolare di una ditta o una società commerciale iscritta alla Camera di Commercio al ricorrere di precisi presupposti soggettivi e oggettivi. Per maggiori approfondimenti leggi: Quando un’impresa fallisce? Ai fini che in questa sede ci interessano è importante sapere che:

  • quanto ai presupposti soggettivi, coloro che sono assoggettabili al fallimento sono: gli imprenditori che esercitano un’attività commerciale, esclusi gli enti pubblici, gli imprenditori agricoli e i piccoli imprenditori;
  • per quanto riguarda invece il presupposto oggettivo, è necessario che l’impresa si trovi in uno stato di indebitamento tale da non poter più soddisfare regolarmente i propri creditori.

Fallimento: quando scatta?

Da un punto di vista oggettivo, dunque, unica ed imprescindibile condizione per la dichiarazione di fallimento è la sussistenza di una generale situazione di difficoltà economica in capo all’impresa, di natura non momentanea, che, indipendentemente dai motivi, genera l’impossibilità di far fronte, con mezzi normali, al normale pagamento dei creditori. La domanda a questo punto è: da un punto di vista pratico e quantitativo, la situazione di difficoltà economica può desumersi anche dal mancato pagamento di un singolo debito? Il fallimento può scattare anche in presenza di un singolo debito, peraltro, di entità modesta? Di seguito la risposta.

Fallimento: può scattare anche per un singolo debito?

Sul punto, la giurisprudenza [1] ammette che lo stato di insolvenza  possa essere dichiarato anche in ragione dell’inadempimento di un singolo modesto debito quando esso rileva come fattore indiziario della concreta non solvibilità dell’impresa all’esito di un giudizio prognostico del suo andamento economico.  La dichiarazione di fallimento di una società, quindi,  ben potrebbe scattare anche per un singolo e piccolo debito non onorato, quando tale debito  – considerando l’andamento economico dell’impresa – sia indice della «concreta non solvibilità» dell’azienda. E ciò per due ordini di ragioni:

  • innanzitutto, perché non serve un titolo giudiziale (ad esempio una sentenza o un decreto ingiuntivo non opposto) a sorreggere l’istanza di fallimento, vale a dire la domanda  del creditore che chiede al giudice di accertare lo stato di insolvenza di un’impresa;
  • ed inoltre in quanto l’insolvenza non si configura solo a carico di chi non paga o non è in grado di pagare nessuno, ma anche a carico di chi può onorare i propri debiti solo parzialmente.

I principi sopra richiamati sono stati da ultimo applicati anche in una recente sentenza del Tribunale di Caltagirone [2], il quale ha avuto modo di affermare il seguente principio: deve ritenersi che lo stato di insolvenza del debitore possa essere dichiarato anche in ragione dell’inadempimento di un singolo modesto debito quando esso rileva come fattore indiziario della concreta non solvibilità dell’impresa all’esito di una valutazione sull’andamento generale dell’economia aziendale e del suo andamento.


note

[1] Cfr. Cass. sent. n. 576 del 15.01.2015; Corte di App. L’Aquila del 12.01.2012;  Corte di App. Torino del 15.06.2010 Trib. Potenza del 20.11.2008.

[2] Trib. Caltagirone, Sez. fall., sent. del 12.10.2017.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube