Diritto e Fisco | Articoli

Lettera di presentazione neolaureato: esempi

4 Aprile 2019
Lettera di presentazione neolaureato: esempi

Quando si è neolaureato non è facile distinguersi dagli altri in quanto non si ha un numero importante di esperienze professionali che possono fare la differenza.

Si parla spesso della necessità di accorciare la distanza tra il mondo della scuola e dell’università ed il mondo del lavoro. Tutti bei propositi che restano, nella gran parte dei casi, inapplicati. I giovani neolaureati, infatti, quando escono dall’università, spesso non hanno gli strumenti necessari ad avvicinarsi con le opportune precauzioni al mondo del lavoro. Si deve considerare, inoltre, che non è affatto facile per un neolaureato fare colpo su un’azienda nella quale ci si candida a lavorare. I neolaureati, infatti, tendono ad avere dei curriculum vitae molto simili, fatti delle stesse esperienze formative e scolastiche ma di pochissime esperienze pratiche. In questo articolo ti aiuteremo a redigere una lettera di presentazione per un neolaureato: esempi da cui prendere spunto. E’ proprio con la lettera di presentazione che il neolaureato può cercare di sfuggire al fatto di essere accomunato a tutti gli altri e così fare colpo sull’addetto alla selezione del personale che si occuperà di selezionare le candidature più interessanti. La lettera di presentazione può infatti consentire al neolaureato di esprimere quel valore aggiunto che dalla mera lettura del cv non è sempre possibile cogliere.

Neolaureato: cosa significa?

Il neolaureato è colui che ha concluso da poco un percorso di studi universitari ed ha dunque acquisito la laurea in una determinata materia. Se si vuole dare dei consigli validi al neolaureato occorre partire da un momento prima e cominciare con il dire che anche la scelta della materia su cui fare la tesi di laurea e lo stesso argomento della tesi sono importanti per la carriera futura del neolaureato.

Il neolaureato, infatti, già prima di laurearsi, dovrebbe avere delle idee su ciò che vuole fare dopo la laurea e, in questo senso, la scelta della materia della tesi di laurea e del relativo argomento possono aiutare.

Facciamo un esempio. Tizio frequenta la facoltà di giurisprudenza e vuole, dopo la laurea, entrare in uno studio legale che si occupi di fusioni, acquisizioni ed altre operazioni societarie. In questo caso sarebbe bene che Tizio scegliesse il diritto commerciale come materia su cui discutere la tesi e, in particolare, scelga un argomento per la tesi attinente alle operazioni societarie ed ai relativi profili giuridici. Per carità, non si tratta della scelta della vita, ma potrebbe sicuramente contribuire a dare l’impressione di un ragazzo molto convinto di ciò che gli piace e lineare nel percorso da seguire.

Ma fino a quando un laureato è neolaureato? L’arco temporale entro il quale ci si può definire neolaureati non è rigidamente definito. Dipende dai casi.

Ci sono, ad esempio, delle agevolazioni previste per l’assunzione di neolaureati. In questo caso è la legge che introduce l’agevolazione a chiarire qual è il periodo massimo decorrente dalla laurea per essere considerati neolaureati ed accedere, dunque, al beneficio di legge.

In altri casi, essere neolaureati serve per potere essere assunti come tirocinanti o stagisti presso una società o un ente. In questo caso sarà il regolamento predisposto per disciplinare lo stage o il tirocinio a stabilire entro quanto tempo al massimo deve essere stata conseguita la laurea per potere accedere a questo contratto a carattere formativo.

Non esiste, dunque, una regola precisa. Di certo, in linea generale, il titolo di laurea deve  essere stato acquisito in un arco di tempo ragionevolmente ridotto e dunque di recente.

Neolaureato: la ricerca del lavoro

Di solito il neolaurato può optare per due strade alternative dopo aver conseguito la laurea:

  • può scegliere di continuare gli studi iniziando un ulteriore periodo di formazione, questa volta di alta formazione e di forte specializzazione, cercando di entrare in un master oppure in una scuola di specializzazione oppure in un dottorato di ricerca presso l’università. Il master è solitamente più indirizzato verso il mondo aziendale mentre il dottorato di ricerca è la porta di accesso alla carriera universitaria;
  • in alternativa può cercare di entrare subito nel mondo del lavoro ed iniziare a “sporcarsi le mani”. L’eventualità di un master o di un dottorato di ricerca, in questo secondo caso, non è del tutto preclusa ma magari è rimandata di qualche tempo.

Se il neolaureato opta per l’ingresso diretto nel mondo del lavoro è bene ricordare che, oggi, la gran parte delle offerte di lavoro sono veicolate direttamente dalle aziende o da agenzie del lavoro in quanto, non esistendo più il monopolio pubblico sul cosiddetto collocamento al lavoro, solo una minima parte dei nuovi posti di lavoro sono filtrati dai centri per l’impiego pubblici.

Il neolaureato dovrà, dunque, cercare offerte di lavoro in linea con il suo percorso di studi e con le specializzazioni acquisite.

La difficoltà maggiore, però, è quella di distinguersi. Tendenzialmente, infatti, dalla mera lettura del curriculum vitae, i percorsi di coloro che sono appena usciti da una stessa facoltà possono apparire tutti più o meno uguali. Come ci si può, dunque, distinguere e farsi notare?

Neolaureato: l’importanza della lettera di presentazione

Se, in generale, l’invio della lettera di presentazione insieme al curriculum vitae è sempre consigliato, per i neolaureati questa prassi diventa una tappa obbligata. Come distinguersi, infatti, dalle centinaia di ragazzi che hanno appena terminato il tuo stesso corso di laurea? I voti fanno la differenza, ma spesso non basta.

In generale come detto la lettera di presentazione riveste una particolare importanza per ricercare efficacemente un nuovo lavoro.

Si moltiplicano, infatti, le ricerche secondo le quali coloro i quali inviano, unitamente al proprio curriculum vitae, anche una lettera di presentazione hanno molte più possibilità di essere chiamati per sostenere un colloquio conoscitivo rispetto a coloro che inviano il cv oppure si limitano ad inviare una lettera di presentazione standardizzata e non scritta come si deve.

La lettera di presentazione può fare la differenza. Può consentire, infatti, al neolaureato di far emergere delle proprie caratteristiche peculiari che lo distinguono dagli altri e che non possono emergere leggendo un normale curriculum vitae.

Non bisogna mai, tuttavia, fare l’errore di preparare una lettera standard per tutti gli annunci di lavoro ai quali si risponde. Ogni lettera deve essere rigorosamente diversa dall’altra e adattata alla richiesta di lavoro.


Lettera di presentazione

Di seguito potete trovare un esempio di lettera di presentazione da inviare se si sta rispondendo ad uno specifico annuncio di lavoro:

Mario Bianchi
Via Alfa, 1 – 20100 Milano

Spettabile Beta s.p.a.

Via Gamma n. 10

20100 Milano

Milano, 1 aprile 2019

Oggetto: Candidatura per [riferimento annuncio]

Spett.le Società,

vorrei sottoporre alla Vostra cortese attenzione la mia candidatura per la posizione in oggetto, che ho reperito nella sezione Lavora con noi del Vostro sito web.

Lo scorso mese di febbraio ho terminato il corso di laurea specialistica in [nome del corso di laurea] con la votazione di xx/110.

Essendo neolaureato non ho maturato significative esperienze professionali ma ho, comunque, cercato di dedicare del tempo in attività utili alla mia formazione come persona e, quindi, anche come lavoratore.

A tal fine segnalo che nel maggio 2018 ho svolto attività di volontariato presso [indicare il nome dell’associazione] e da quella esperienza ho tratto importanti insegnamenti di cui ho fatto tesoro.

Sono particolarmente interessato alla posizione in oggetto sia perchè del tutto rispondente al mio percorso di studi e di formazione sia perchè ho sempre considerato la Vostra Azienda un esempio di sana imprenditorialità e sono a conoscenza del fatto che presso di Voi il valore delle persone e delle giovani risorse è tenuto in particolare considerazione.

Inoltre, come potrete leggere nel curriculum vitae che allego, ho discusso una tesi relativa a [inserire tema della tesi] e ritengo che gli approfondimenti che ho svolto a questo riguardo possano essere di particolare attinenza con le mansioni che dovrà disimpegnare la risorsa da Voi ricercata.

RinagraziandoVi per l’attenzione, resto a Vostra disposizione per ogni ulteriore informazione.

Cordiali saluti,

Mario Bianchi

In altri casi il neolaureato, senza attendere una vera e propria offerta di lavoro, si propone spontamente per lavorare presso una struttura che apprezza e nella quale vorrebbe muovere i primi passi nel mondo del lavoro.

In tal caso, e dunque in caso di candidatura spontanea, la struttura della lettera può essere sulla falsariga del seguente esempio:

Mario Bianchi
Via Alfa, 1 – 20100 Milano

Spettabile Beta s.p.a.

Via Gamma n. 10

20100 Milano

Milano, 1 aprile 2019

Oggetto: Candidatura spontanea

Spettabile Società,ho di recente terminato il  corso di laurea in [indicare il nome del corso di laurea] presso l’università degli studi di [indicare il nome dell’università].

A conclusione del mio percorso di studi ho discusso una tesi in [indicare la materia su cui è stata effettuata la tesi] e, in particolare, il tema della tesi è stato incentrato su [inserire l’argomento della tesi].

Sono a conoscenza, avendo letto numerose informazioni sul Vostro conto, che proprio il tema di cui mi sono di recente occupato costituisce uno degli aspetti maggiormente trattati dalla Vostra società.

Proprio per il particolare interesse che nutro verso la Vostra società e verso l’attività da Voi svolta, essendo alla ricerca di un primo impiego che mi consenta di applicare nella realtà del mondo del lavoro le conoscenze acquisite nel mio percorso formativo, Vi scrivo questa lettera di presentazione e Vi allego  il mio curriculum vitae per sottoporVi la mia candidatura spontanea.
Come può emergere dalla lettura del mio curriculum vitae, durante il mio percorso di studi, oltre che dedicarmi allo studio, ho svolto anche dei periodi di volontariato che mi hanno permesso di crescere dal punto di vista umano e relazionale.

Sono una persona umile ma anche molto motivata a mettermi in gioco e sono convinto che la Vostra realtà aziendale sia in linea con il mio modo di essere.

Sono disponibile a valutare qualsiasi tipologia di inserimento: ciò che più mi interessa allo stato è avere l’opportunità di mettermi in gioco.

Nell’attesa ed auspicando un un Vostro gradito riscontro, porgo i miei

miglior saluti.

Mario Bianchi

note

Autore immagine: lettera di presentazione lavoro di Pressmaster


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube