Business | Articoli

Visite fiscali: cosa cambia nel 2018?

4 Gennaio 2018
Visite fiscali: cosa cambia nel 2018?

Nuove procedure per le visite fiscali nel pubblico impiego ma stesse fasce orarie di reperibilità

Dal 13 gennaio 2018 entra in vigore la nuova normativa [1] che stabilisce le procedure per l’accertamento delle assenze per malattia per tutti i settori della pubblica amministrazione. Salta, invece, la fascia unica di reperibilità per le visite fiscali prevista dei decreti correttivi alla riforma Madia.

Il decreto, infatti, introduce diverse novità ma lascia invariate le fasce di reperibilità che restano di 7 ore per i dipendenti pubblici e di 4 ore per i privati, non accogliendo la parificazione invocata dal Consiglio di Stato tra settore privato e settore pubblico in un parere dello scorso settembre.

Tra le novità più importanti certamente quella per cui il datore di lavoro può richiedere la visita fiscale fin dal primo giorno di malattia, tramite l’Inps per un controllo tempestivo domiciliare. L’Inps, che può disporre anche di propria iniziativa l’invio di una visita fiscale, avrà l’intero controllo e gestione della disciplina delle visite fiscali.

Visita fiscale: quante volte?

La visita fiscale può essere disposta con cadenza sistematica e ripetitiva, anche in prossimità di giornate festive o riposo settimanale, con l’obiettivo dichiarato di contrastare l’assenteismo ed in particolare quello molto frequente nelle giornate precedenti o successive a quelle non lavorative. Con le nuove disposizioni, la visita fiscale può essere ripetitiva e quindi il medico fiscale può far visita al dipendente anche più volte nel corso dello stesso periodo di malattia.

Visita fiscale: le fasce di reperibilità

Come anticipato, dunque, la nuova disciplina non interviene sulle fasce di reperibilità che rimangono immutate. Le fasce orarie di reperibilità per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni vanno dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00. Il medesimo obbligo di restare a casa (nel domicilio dichiarato) e reperibili, vale anche per i giorni non lavorativi e festivi.

Visita fiscale: esclusi dalla reperibilità

Sono esclusi dall’obbligo di rispettare le fasce di reperibilità i dipendenti per i quali l’assenza è riconducibile a patologie gravi bisognevoli di terapie salvavita o per coloro che abbiano un’invalidità riconosciuta pari o superiore al 67%. Non sono più comprese, invece, tutte quelle malattie più ricorrenti, come sindrome ansiosa, bronchite, gastrite, cistite e tante altre di minore gravità che consentivano in passato di potersi assentare senza temere la visita del medico fiscale.

Visita fiscale: altre regole

Il medico fiscale, redatto il verbale di accertamento con la valutazione circa la capacità o incapacità lavorativa riscontrata, lo trasmette all’Inps per via telematica che, con lo stesso sistema lo trasmette al datore di lavoro. E una copia del verbale viene messa a disposizione del dipendente.

Il dipendente ammalato ha l’obbligo di comunicare l’eventuale variazione dell’indirizzo dove trascorrerà la malattia e dove resterà reperibile per la visita fiscale. Nel caso in cui il medico fiscale non dovesse trovare presente il dipendente al domicilio dichiarato, ne darà immediata comunicazione al datore di lavoro e contemporaneamente lascerà l’invito per il dipendente assente a recarsi a visita ambulatoriale il primo giorno utile.

Nel caso poi di guarigione anticipata rispetto alla precedente prognosi, il medico fiscale attestante la malattia dovrà redigere un certificato di guarigione anticipata.

note

[1] Decreto della funzione pubblica n. 206 del 17.10.2017 pubb. in G.U. il 29.12.2017. 

Autore immagine: Pixabay.com


1 Commento

  1. Vorrei. Sapere. Se. Il. Medico. Fiscale. (Inps) deve. Rilasciare. Un. Atestato. Della. Visita. Efetuata. Alv lavoratore. E. Se. No. Perche. Il. Lavoratore. In. Malattia. Non. Deve. Avere. Un. Riscontro. Cartaceo. Da. Parte. Del. Medico. Fiscale. Indipendenteme. Questo. Venga. Mandato. Dal dattore. Di. Lavoro. O. Dallo. Stesso. Inps?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA