Diritto e Fisco | Articoli

Casa infestata da fantasmi: spetta il risarcimento?

7 Aprile 2019 | Autore:
Casa infestata da fantasmi: spetta il risarcimento?

Si può annullare un contratto perché non è stata segnalata la presenza di spiriti? Cosa dice la giurisprudenza a riguardo? Come impugnare la locazione?

Oggetti che si spostano; sveglie puntate nel cuore della notte; colpi alle pareti; sussurri e bisbigli: non è l’incipit di un romanzo di Stephen King, ma ciò che molte persone ritengono avvenga nelle proprie abitazioni. Presenze dall’aldilà, spettri, fantasmi, suggestioni oppure bufale? Ebbene, sappi che il problema degli spiriti che vagano per le dimore non è estraneo alla giurisprudenza: diverse volte i giudici, in Italia e non solo, hanno dovuto affrontare il problema della presenza di spettri all’interno di un’abitazione. Pensa a chi concede in locazione un immobile e il conduttore lamenta che nello stesso viva uno spirito molesto. Giuridicamente parlando, cosa fare in un caso del genere? Spetta il risarcimento quando la casa è infestata da fantasmi?

Sembra un quesito messo lì, tanto per ridere: invece, come ti ho anticipato, esistono dei precedenti. Pirandello ci ha scritto sopra una novella, coinvolgendo nel suo racconto tanto di avvocati e di giudici. Come fare se nella propria abitazione avvengono fenomeni inspiegabili? Meglio chiamare gli acchiappafantasmi oppure, più concretamente, un buon avvocato che ci sappia dire se conviene fare causa a chi ce l’ha venduta oppure data in affitto? Con questo articolo vorrei proprio parlarti di questa questione. Orsù, dunque. Casa infestata da fantasmi: spetta il risarcimento?

Fantasmi in abitazione: cosa dice la legge?

Prima di vedere se spetta il risarcimento nell’ipotesi di casa infestata da fantasmi, cerchiamo di inquadrare giuridicamente la questione. Il problema può essere visto sotto il punto di vista dei vizi della cosa venduta oppure locata. In parole povere, chi acquista un bene oppure lo prende in locazione, ha diritto che la cosa sia esente da difetti da renderla inidonea all’uso, ovvero che si trovi in stato tale da poterla utilizzare.

Doveri del venditore e del locatore

Secondo la legge, il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore. Il patto con cui si esclude o si limita la garanzia non ha effetto, se il venditore ha in mala fede taciuto al compratore i vizi della cosa [1].

Nel caso di locazione, invece, il locatore deve:

  • consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione;
  • mantenerla in stato da servire all’uso convenuto;
  • garantirne il pacifico godimento durante la locazione [2].

Casa infestata da fantasmi: si può chiedere il risarcimento?

In teoria, quindi, se la tua casa è inabitabile a causa di presenze misteriose, avresti diritto di rivalerti su chi te l’ha venduta ovvero te l’ha data in locazione se ha taciuto la presenza di questi fenomeni paranormali. Nello specifico, potresti chiedere la risoluzione o l’annullamento del contratto e il conseguente risarcimento dei danni.

Nello specifico, occorrerebbe chiedere l’annullamento della vendita poiché nella stessa non è stata fatta menzione degli spiriti che infestavano la casa. Lo stesso dicasi per il contratto di locazione. Il punto è: come dimostrare che la casa è infestata da fantasmi? Capirai che è ben difficile andare dal giudice con un ricorso in cui si dice che gli spettri abitano in casa tua e, pertanto, sei stato ingannato al momento dell’acquisto. Cosa dice la giurisprudenza a riguardo?

Spettri in casa: cosa dice la giurisprudenza?

«I fantasmi non esistono, li abbiamo creati noi, siamo noi i fantasmi».
(Eduardo De Filippo)

Come anticipato nell’introduzione, il problema delle case infestate dai fantasmi è stato oggetto di riflessione giurisprudenziale. Moltissimi anni fa il giudice di pace di Altavilla Irpina [3] si trovò davanti ad un caso del genere: una coppia di sposi rifiutava di pagare il fitto di casa perché riteneva che la stessa fosse infestata da presenze misteriose; si eccepiva pertanto la violazione di quella norma che obbliga il locatore a garantire al conduttore il pacifico godimento per tutto il tempo della locazione.

Nel processo furono sentiti alcuni testimoni che avevano pernottato nell’abitazione e che confermarono di aver sentito rumori e voci non riconducibili ad alcuna persona “visibile”. Ciononostante, il giudice condannò gli affittuari al pagamento dei canoni non corrisposti, in quanto la scienza umana, basata sull’empirismo, non ammette l’esistenza di spiriti o spettri.

Stesso esito ebbe un’altra causa intenta sempre per gli stessi motivi: questa volta, però, la casa infestata dai fantasmi era abitata da una nobildonna che rifiutava il pagamento del canone per via della presenza di entità sovrannaturali [4].

In un altro caso [5], invece, ad averla vinta fu il conduttore, il quale ottenne la risoluzione del contratto di locazione poiché gli era impedito il vivere quieto nell’appartamento preso in affitto: a detta dell’inquilino, infatti, l’abitazione era completamente infestata da fantasmi, spiriti, animali e mostri di ogni genere.

Più di recente, la Corte di New York ha risolto un contratto di locazione perché la casa era infestata dai fantasmi [6]: la leggenda che si era sparsa tra gli abitanti del quartiere era che l’intero edificio fosse infestato dagli spiriti, tanto che venivano organizzate gite turistiche all’interno degli appartamenti invasi dalle presenze occulte.

Quando il proprietario della casa infestata può chiedere il risarcimento?

Chi vive in una casa infestata dai fantasmi può decidere di ricorrere al giudice per ottenere l’annullamento o la risoluzione della vendita o della locazione, oltre che il risarcimento dei danni. Il rischio di vedersi rigettata la domanda è, ovviamente, altissimo.

Va detto che il problema della casa infestata dai fantasmi si sposa con quello del risarcimento anche in un altro caso, non infrequente: mi riferisco all’ipotesi in cui il proprietario di un immobile non riesca a vendere lo stesso perché voci di popolo ritengono che sia infestato oppure che su di esso gravi una maledizione (hai presente Shining?).

Ebbene, in un caso del genere, il proprietario potrebbe pensare di chiedere il risarcimento a chi abbia diffuso questa credenza con lo scopo di arrecargli un danno. Pensa a questo esempio: Tizio e Caio sono proprietari, nello stesso isolato, di due immobili, entrambi messi in vendita. Tizio, per rendere più appetibile la sua proprietà a discapito dell’altra, mette in giro la voce secondo cui la casa di Caio è infestata dagli spiriti. Una condotta del genere legittimerebbe Caio a chiedere il risarcimento dei danni.


note

[1] Art. 1490 cod. civ.

[2] Art. 1575 cod. civ.

[3] Giudice di Pace di Altavilla Irpina, sent. del 28 febbraio 1905.

[4] Pretura di Napoli, caso Castelpoto contro Englen, 1907.

[5] Pretura di Pomigliano, sent. del 13 Marzo 1927.

[6] Supreme Court, Appellate Division, di New York, 1991, caso Stambovsky contro Ackley.

Autore immagine: Unsplash.com


3 Commenti

  1. Mi sono fatto una bella risata, ma dove le trovate queste notizie? Grazie per queste informazioni. Sto cercando casa e se l’agenzia immobiliare dovesse propormi una casa infestata dai fantasmi, mi rivolgerò a voi. La legge per tutti vi seguo sempre con piacere.

  2. Superstizioni a parte… Io non passerei una sola notte in una casa “infestata dagli spiriti”. Ok queste cose possono essere sciocche, dicerie e quello che volete, ma mi lascerei suggestionare dalle voci di corridoio e avrei sinceramente paura, non dormirei tranquilla. Quindi, no grazie. Non ci vado a vivere e mi dispiace per il proprietario che cerca di vendere la casa, ma dovrà farsene una ragione se non riuscirà a venderla perché in giro ci sono persone ansiose come me…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube