Diritto e Fisco | Articoli

Prestiti per giovani avvocati dalla Cassa Forense 2019

9 Aprile 2019
Prestiti per giovani avvocati dalla Cassa Forense 2019

Da 5mila a 15mila euro con rimborso fino a 5 anni per i giovani professionisti che vogliono investire sulla loro professionalità.

Per i giovani avvocati che fanno fatica a competere con i più anziani già da molti anni sul mercato, questo è il momento buono per pianificare un investimento. Cassa Forense ha infatti indetto per il 2019 un bando per l’erogazione di prestiti in favore dei giovani avvocati under 35 iscritti alla Cassa Forense. Il tutto in attuazione del regolamento per l’erogazione dell’assistenza a sostegno della professione.

A quanto ammonta il finanziamento per giovani avvocati

L’importo dei prestiti erogati in favore dei giovani avvocati infratrentacinquenni iscritti alla Cassa va da un minimo di 5mila euro ad un massimo di 15mila euro.

Inoltre, l’Ente fornirà, per gli iscritti con reddito professionale inferiore ad € 10.000,00, apposita garanzia fideiussoria per l’accesso al credito stesso, fino ad esaurimento dell’importo a tal fine stanziato pari ad € 2.500.000,00.

Quando deve essere rimborsato il prestito

Il prestito può essere rimborsato fino a massimo 5 anni.

Per quali finalità è concesso il prestito?

Il prestito è rivolto a sostenere la professione ed a facilitare l’accesso dei giovani avvocati, nei primi anni di esercizio dell’attività professionale, al mercato del credito, al fine di poter far fronte alle spese di avviamento dello studio professionale.

Come funziona il prestito per giovani avvocati?

Sarà innanzitutto necessaria una delibera di ammissione dalla Banca Popolare di Sondrio. L’intervento della Cassa è volto all’abbattimento dell’intera quota dovuta a titolo di interessi passivi, che verranno versati dalla Cassa all’Istituto di credito, fino ad esaurimento dell’importo stanziato pari ad € 1.000.000,00.

Come fare richiesta per il prestito

Il giovane avvocato che non ha superato 34 anni di età deve presentare richiesta di prestito in modalità telematica tramite l’apposito accesso riservato presente sul sito internet della Cassa.

La domanda va presentata entro il 31 ottobre 2019, salvo chiusura anticipata in caso di esaurimento dei fondi.

Dopo aver verificato il possesso dei requisiti minimi previsti dal bando, la Cassa trasmetterà le istanze alla Banca Popolare di Sondrio per l’ulteriore istruttoria di competenza e le richieste verranno evase in ordine di data di presentazione della domanda, fino ad esaurimento del fondo stanziato per l’anno 2019.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube