Diritto e Fisco | Articoli

Quali sono i costi e l’iter per l’apertura di un nuovo casinò

11 Aprile 2019
Quali sono i costi e l’iter per l’apertura di un nuovo casinò

Qual è il discrimen tra un Casinò legale e uno illegale?

La qualità dei giochi e la ricchezza del catalogo, si potrebbe rispondere. La facilità di accesso a quelli riconosciuti, a fronte della necessità di forzare il sistema per accedere a quelli illegali, potrebbe essere un altro tipo di risposta.

Tutti aspetti veri, non c’è dubbio, ma non ancora sufficienti per fare la differenza.

Quello che, infatti, consente di distinguere una piattaforma su cui poter giocare in tutta tranquillità e una in cui si rischia ad ogni momento di veder volatilizzare le vincite ottenute o in cui, peggio, si commette un illecito, per il solo fatto di navigare da una sezione all’altra, è il possesso della licenza AAMS.

Questa è la concessione che l’Agenzia delle dogane e dei monopoli (che dal 1 gennaio 2001 ha preso definitivamente il posto dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, AAMS) rilascia, a fronte di verifiche attente e meticolose sulla società che offrirà servizi di giochi e scommesse online sul territorio italiano.

Cosa vogliono giocatori e Stato dai concessionari

Facciamo un passo indietro. Da quando, circa un ventennio fa, lo Stato ha deciso di mettere ordine nel confuso mercato del gambling italiano, è stato necessario porre delle regole ben precise, per offrire garanzie a giocatori e Fisco.

Gli appassionati cercano casinò online sicuri come questi come questi per divertirsi, giocando alle slot, alle roulette, a poker o blackjack, ma anche alle lotterie e ai bingo e a diversi altri tipi di giochi.

Per casinò online sicuro, si intende un portale dove i dati forniti e i soldi investiti siano protetti da intrusioni e da furti; dove le probabilità di vincita siano eque e non “manipolate” in modo truffaldino; dove la qualità e la quantità di giochi e servizi rispettino determinati parametri, al fine di garantire la continuità del gioco, senza interruzioni dovute a servizi di hosting o a software di livello insufficiente.

Lo Stato, dal canto suo, è alla ricerca di un meccanismo che consenta di realizzare introiti, in modo continuativo e in una determinata quantità; si preoccupa, inoltre, della salute dei propri cittadini e pretende, dunque, di operare con società che possano garantire la protezione dei giocatori dalla dipendenza da gioco e la prevenzione del fenomeno della ludopatia.

I dettagli della richiesta da presentare

Quanto appena visto è il quadro attorno cui si muove la concessione della licenza AAMS, condizione sine qua non per fornire ai navigatori italiani servizi di gambling online in tutta legalità.

L’aspirante concessionario (singola società o joint venture) dovrà fornire una domanda di certificazione della piattaforma, completa di:

  • Lettera di presentazione, in cui siano elencati i dati relativi ad hardware e software della piattaforma, compresa l’ubicazione (i server dovranno essere geograficamente posizionati in uno dei Paesi dell’Unione Europea);
  • Descrizione dettagliata della piattaforma di gioco, che dovrà essere strutturata in modo tale da consentire al giocatore di registrarsi, cancellare e modificare i propri dati, effettuare pagamenti e prelievi delle vincite;
  • Codice sorgente, che garantisce il corretto svolgimento dei giochi e l’equa distribuzione delle probabilità di vincita;
  • Possibilità, per gli enti verificatori, di accedere a tutte le singole parti di ogni gioco proposto sulla piattaforma;
  • Descrizione funzionale di tutti i processi che interesseranno il cliente – giocatore: iscrizione, cancellazione, login, interfaccia con la piattaforma e gestione della sessione di gioco, sistemi di tutela e sistemi di pagamento, verifica dell’identità del giocatore;
  • Descrizione completa di almeno un gioco ed elenco completo di tutti i giochi che saranno forniti.

La verifica informatica

Per la verifica puramente tecnica dei requisiti, ADM si appoggia ad enti certificati e riconosciuti, che operano in sinergia con l’Agenzia governativa.

L’Ente di verifica accreditato (EVA) ha il compito di effettuare:

  • Analisi e certificazione della piattaforma di gioco,
  • Analisi dell’applicazione dell’algoritmo generatore di numeri casuali, noto anche come RNG – Random Number Generator (fondamentale per garantire le corrette probabilità di vincita), anche tramite batterie di test statistici,
  • Per ogni gioco proposto dal concessionario, emulazione delle diverse fasi del game e dei possibili esiti,
  • Verifica della sicurezza del sistema informatico.

Iter e costi per l’ottenimento della licenza AAMS

Dall’uscita del bando – l’ultimo, in ordine di tempo, è stato emanato nel 2018 – la società che voglia partecipare, avrà 60 giorni di tempo per presentare la documentazione e versare nelle casse dell’Agenzia la somma di 200.000€.

L’anno scorso, le quaranta richieste di rinnovo e le quaranta nuove domande di concessione hanno portato all’Erario la somma di 16 milioni di Euro, cui si aggiungeranno i 350 mila Euro per il mantenimento della licenza per la durata di tre anni e le imposte da pagare annualmente sugli introiti da gioco.

Se dalle verifiche di ADM e EVA tutto risulta in regola, il concessionario diventerà ufficialmente uno dei nuovi Casinò online operativi legalmente in Italia.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube