Diritto e Fisco | Articoli

Azienda e sindacato: dissenso alla modifica dell’orario di lavoro

11 Maggio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 Maggio 2019



Il sindacato sta portando avanti, all’interno della Usl, su richiesta del personale, non all’unanimità, la richiesta di fare 12 ore di lavoro diurne continuative al posto delle 7,12 come da legislazione, mantenendo le 36 ore settimanali. Ci possono essere azioni di contrasto valide a questa iniziativa da parte del singolo lavoratore senza dover cambiare area lavorativa?

Secondo la prevalente giurisprudenza: “I contratti o gli accordi collettivi aziendali, stipulati tra associazioni sindacali e azienda sono applicabili a tutti i lavoratori dell’azienda, anche se non iscritti alle associazioni sindacali stipulanti, con l’unica eccezione per quei lavoratori che, aderendo ad una organizzazione sindacale diversa, ne condividono l’esplicito dissenso dall’accordo medesimo e potrebbero addirittura essere vincolati ad un accordo sindacale separato e diverso” (Cass., n.16089/2014). 

Ciò significa quindi che, se non vi è una modifica dell’orario di lavoro da tempo pieno a tempo parziale e viceversa (dunque una modifica del numero di ore settimanali), ma solo una modifica nella distribuzione dell’orario di lavoro concordata tra sindacato e azienda, a garanzia che ciò risponda alla volontà della maggior parte dei lavoratori o comunque dei propri iscritti, anche chi non fosse d’accordo o iscritto al sindacato dovrà adeguarsi. 

Potrà dissociarsi dalla modifica oraria chi invece sia iscritto ad altro sindacato e questo sindacato espressamente esprima il proprio dissenso alla modifica dell’orario di lavoro. 

In tal caso, l’azienda potrebbe stipulare un secondo e diverso accordo aziendale ad hoc, per coloro che, iscritti al sindacato dissenziente, preferiscano mantenere l’orario precedentemente assegnato. 

Un’azione individuale è a parere dello scrivente non possibile, in quanto l’accordo aziendale prevale, se di maggior favore, sulle norme contrattualcollettive e di legge in materia. 

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Valentina Azzini 


scarica un contratto gratuito
Creato da avvocati specializzati e personalizzato per te

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA