Diritto e Fisco | Articoli

Stato di famiglia unico e nuclei familiari diversi: si può?

17 Maggio 2019
Stato di famiglia unico e nuclei familiari diversi: si può?

Io e mia moglie abbiamo tre figli: il primo è rimasto con noi in quanto invalido civile al 100%, il secondo è emigrato all’estero dal 2003, dove si è sposato nel 2012 e vive con la sua famiglia, la terza è emigrata nello stesso Paese estero del secondo nel 2013, dove si è sposata, ha avuto un bambino che ora ha tre anni ma a fine 2017 si è separata dal marito ed è tornata in Italia. Poiché abbiamo un appartamento sotto il nostro di circa 150 mq, che avevamo adibito a B&B, abbiamo cessato l’attività e ne abbiamo dato una parte in comodato d’uso gratuito a nostra figlia col bambino, richiedendo al Comune la cancellazione dall’AIRE con il conseguente aggiornamento di residenza. Il comodato è stato registrato all’Agenzia delle Entrate e la copia consegnata al Comune, ai fini della creazione di un nucleo familiare e fiscale a se stante. A maggio 2018, per mia madre, rimasta vedova e residente in un’altra provincia, con identica procedura del comodato d’uso gratuito, di cui sopra, ho richiesto l’aggiornamento della residenza nel nostro Comune ma con nucleo familiare e fiscale a se stante, come lo aveva prima. Ora mia figlia, richiedendo il suo stato di famiglia, vi ritrova anche mia madre. È possibile, alla luce di quanto detto, avere uno stato di famiglia unico con nuclei fiscali diversi? Nel 2018 sono state fatte 3 denunce dei redditi distinte (la nostra, di mia figlia e di mia madre che le ha fatte sempre per suo conto).

La risposta al quesito in esame è positiva: è possibile avere uno stato di famiglia unico e nuclei familiari fiscali diversi. Ciò in quanto lo stato di famiglia e la famiglia fiscale sono due concetti differenti, fondati su presupposti differenti e con finalità differenti. 

Lo stato di famiglia è un certificato, rilasciato dal Comune, attestante la composizione della famiglia anagrafica, cioè dell’insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, abitualmente coabitanti e dimoranti nello stesso Comune. In sostanza, lo stato di famiglia certifica quali persone abitano nello stesso immobile, a prescindere che le stesse siano o meno legate da un rapporto di parentela. Se la figlia del lettore e sua madre abitano presso lo stesso appartamento, il Comune automaticamente ricomprende entrambe nello stesso stato di famiglia. Tale inclusione non comporta effetti dal punto vista fiscale. 

La famiglia fiscale è infatti il nucleo familiare che è possibile identificare e ricostruire attraverso i dati fiscali. A differenza della famiglia anagrafica, costituita dai soggetti appartenenti ad un medesimo nucleo familiare e conviventi nella stessa abitazione, la famiglia fiscale è la famiglia individuata sulla base delle informazioni e dei dati delle dichiarazioni dei redditi. Essa risulta pertanto costituita dal contribuente dichiarante, dall’eventuale coniuge, dichiarante o meno, e da tutti i familiari fiscalmente a carico, indipendentemente dalla effettiva convivenza nella medesima dimora. 

Nel caso di specie, la madre e la figlia del lettore, poiché risiedono presso lo stesso immobile, fanno parte dello stesso stato di famiglia, ma costituiscono famiglie fiscali distinte e la distinzione si evince dalla dichiarazione dei redditi di entrambe. 

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Maria Monteleone 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube