Diritto e Fisco | Articoli

Assicurazione casa in affitto: chi paga?

12 Maggio 2019 | Autore:
Assicurazione casa in affitto: chi paga?

Chi paga l’assicurazione sulla casa se viene data in locazione? Cos’è l’assicurazione casa in affitto? Cos’è l’assicurazione affitto casa?

Quando si parla di assicurazione si pensa sempre a quella che, obbligatoriamente, deve essere pagata per la circolazione dei veicoli su strada. L’assicurazione, in realtà, è un contratto che va ben oltre la mera Rc auto: mediante una polizza assicurativa chiunque può decidere di proteggere i propri beni o la propria salute da possibili eventi dannosi. Inoltre, grazie all’assicurazione della responsabilità civile, ci si può tutelare dai danni che noi stessi provochiamo a terzi. Un particolare tipo di assicurazione è quello riguardante la casa: chi stipula un’assicurazione per la propria abitazione paga un premio periodico affinché si possa essere tenuti indenni nel caso di danni all’immobile. Ti sei mai chiesto chi paga l’assicurazione casa in affitto?

Se sei il proprietario dell’abitazione e sei anche colui che ci vive, allora non ci sono dubbi: l’assicurazione sulla casa la pagherai tu. Ma cosa accade se, al contrario, concedi in locazione il tuo immobile? Chi sarà tenuto, a questo punto, a versare il premio assicurativo? La risposta è meno scontata di quanto si possa pensare, anche perché dipende da quale rischio ci si assicura e da che tipo di polizza viene sottoscritta. Se sei proprietario di una casa data in affitto, oppure al contrario sei un conduttore, allora forse ti interesserà quello che sto per dirti: prosegui nella lettura e saprai chi paga l’assicurazione casa in affitto.

Assicurazione casa: cos’è?

Prima di vedere chi è tenuto al pagamento, cerchiamo di capire meglio cos’è l’assicurazione casa. Come suggerisce la denominazione, si tratta di una polizza stipulata sull’immobile adibito ad uso abitativo; scopo del contratto è quello di proteggere lo stesso da eventuali danni che può subire.

Ad esempio, una classica assicurazione sulla casa è quella furto e incendio, cioè quella che, proprio come per l’auto, indennizza il contraente nell’ipotesi in cui la casa dovesse subire danni da questi due eventi, cioè dal divampare delle fiamme oppure dal furto commesso da un malvivente.

Assicurazione casa: cosa copre?

L’assicurazione casa può coprire diversi rischi a seconda della polizza concretamente stipulata: come visto nel paragrafo precedente, ci si può tutelare dai danni provocati da un incendio, ma anche dagli atti vandalici di terzi oppure da eventi della natura imprevedibili e catastrofici, come un’alluvione o un terremoto.

In questo modo, avendo una polizza sulla propria abitazione, nel caso in cui si dovesse verificare uno degli eventi che costituiscono il rischio assicurativo dedotto in contratto, sarà l’impresa assicuratrice a dover indennizzare il proprietario. Così, ad esempio, se hai stipulato una polizza che tuteli la tua casa dagli incendi e, per qualche motivo, ne dovesse divampare uno rovinandoti l’immobile, l’assicurazione sarà tenuta a risarcirti.

Chi paga l’assicurazione casa?

Veniamo ora al punto cruciale: chi deve pagare l’assicurazione casa nell’ipotesi in cui questa sia stata data in locazione? La risposta è molto semplice: il proprietario. Ed infatti, l’assicurazione casa protegge l’immobile che, seppur dato in godimento a terzi, resta comunque nella piena titolarità del proprietario.

Pertanto, se hai stipulato un’assicurazione sulla casa a tutela del rischio di incendi, sarai tu a dover corrispondere il premio e, di conseguenza, se l’incendio dovesse verificarsi sarai tu a beneficiare dell’indennizzo.

Chi paga l’assicurazione casa in affitto?

Diversa è l’ipotesi dell’assicurazione stipulata dal conduttore per proteggere i propri beni mobili presenti nella casa presa in affitto, oppure per tutelarsi da eventuali danni che lui stesso, in quanto inquilino, oppure i suoi ospiti possano arrecare all’immobile.

Saprai sicuramente, infatti, che il conduttore è tenuto a conservare l’immobile in un buono stato, curandone l’ordinaria manutenzione. L’affittuario deve restituire la casa così come l’ha trovato nel momento in cui ci è andato a vivere, fatta salva la normale fatiscenza cui sono soggetti tutti i beni.

Orbene, proprio per evitare di dover pagare il risarcimento al proprietario nel caso in cui dalla propria condotta possano derivare danni all’immobile, il conduttore potrebbe decidere di stipulare un’apposita assicurazione casa in affitto dedicata appunto agli affittuari: così facendo, se dovesse provocare danni all’immobile, sarà l’assicurazione a pagare.

Assicurazione affitto casa: cos’è e chi la paga?

Ancora diversa è l’assicurazione affitto casa: si tratta della polizza sottoscritta dal proprietario dell’immobile concesso in locazione e, pertanto, da lui pagata. Il rischio contro cui ci si assicura riguarda l’eventuale inadempimento del conduttore. In pratica, l’assicurazione affitto casa (o polizza affitto sicuro) tutela il proprietario nel caso in cui l’affittuario non corrisponda i canoni di locazione pattuiti, provvedendo a rimborsarglieli entro un tetto massimo. Ma non solo.

L’assicurazione affitto casa protegge il proprietario anche dai danni prodotti dall’inquilino (danni subiti dall’immobile e dall’eventuale arredamento), fornendo tutela legale per ogni controversia che possa sorgere con il proprio inquilino.

Assicurazione casa: quando paga il proprietario e quando l’affittuario?

In sintesi, il quadro che si delinea è il seguente:

  • l’assicurazione casa è sempre pagata dal proprietario, in quanto la polizza protegge l’immobile da rischi  (a volte catastrofici, come terremoto, incendio, ecc.) normalmente non imputabili al conduttore;
  • l’assicurazione casa in affitto è invece pagata dal conduttore, in quanto si tratta di una polizza dedicata agli affittuari che consente loro di garantirsi dagli eventuali danni all’immobile, danni che, essendo a loro imputabili, obbligherebbero a risarcire il proprietario;
  • l’assicurazione affitto casa è pagata dal proprietario, il quale si tutela dal rischio di inadempimenti del conduttore.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube