Food | Articoli

Come preparare la maionese

30 Aprile 2019 | Autore: Angelica Mocco
Come preparare la maionese

La maionese è la salsa fredda per eccellenza, un delizioso condimento per contorni, antipasti, finger food e secondi piatti. Scopri come preparare la maionese classica e la sua variante senza uova.

La maionese è una delle salse più diffuse e utilizzate in cucina, apprezzata per la sua versatilità e il suo leggero aroma acidulo. Densa, cremosa e vellutata: la maionese, se preparata a regola d’arte, è un ingrediente jolly con il quale è possibile condire qualsiasi contorno, esaltare il sapore dei piatti più semplici e realizzare sfiziosi antipasti da servire in occasione di pranzi, buffet e aperitivi. La ricetta classica richiede pochissimi ingredienti: olio di semi di girasole, eventualmente miscelato con olio extravergine d’oliva, succo di limone, aceto di mele e tuorli. Naturalmente, chi non può consumare le uova, in particolare se crude, non deve rinunciare alla maionese: la variante vegana, altrettanto squisita e cremosa, si prepara in una manciata di minuti sfruttando l’azione emulsionante del latte di soia al naturale. In commercio sono disponibili innumerevoli tipologie di maionese, ma nessuna può eguagliare la bontà di quella fatta in casa con ingredienti freschi, semplici e genuini. Del resto, se stai leggendo questo articolo probabilmente ti interessa sapere come preparare la maionese in casa. Nei prossimi paragrafi trovi il procedimento completo per preparare entrambe le varianti di questa deliziosa salsa, alcuni suggerimenti sugli strumenti da utilizzare e pratici consigli per recuperare in extremis la maionese “impazzita”.

Quali strumenti occorrono per preparare la maionese?

Se sei alle prime armi o pensi di non avere abbastanza pazienza per lavorare la maionese a mano, utilizzare uno sbattitore elettrico o un frullatore a immersione ti sarà di notevole aiuto. La scelta del modello dipende essenzialmente dal tipo di salsa che si desidera realizzare: il minipimer è fondamentale per dare corpo e volume alla maionese vegana, in quanto consente di emulsionare rapidamente gli ingredienti e inglobare aria, mentre lo sbattitore elettrico è un ottimo sostituto alla classica frusta manuale e consente di risparmiare tempo e fatica nella preparazione della maionese tradizionale.

Molte ricette prevedono l’utilizzo del frullatore a immersione per preparare la maionese classica con l’uovo intero, compreso di tuorlo e albume. Questa salsa è molto semplice e veloce da realizzare, tuttavia, a meno che le uova non siano pastorizzate, è sconsigliabile consumare l’albume crudo, sia per la sua scarsa digeribilità, sia per il rischio elevato di contrarre infezioni gastrointestinali come la salmonellosi.

Oltre al frullatore e alle fruste elettriche, ecco quali altri utensili da cucina occorrono per preparare la maionese:

  • una boule capiente in cui emulsionare gli ingredienti, preferibilmente dotata di fondo antiscivolo. In alternativa puoi utilizzare una pesante terrina in ceramica o posizionare alla base della ciotola un foglio di carta da cucina inumidito;
  • insieme al frullatore a immersione occorre utilizzare un bicchiere cilindrico dai bordi alti, spesso fornito in dotazione con l’elettrodomestico;
  • per conservare in frigorifero la maionese è bene servirsi di un contenitore a chiusura ermetica pulito e perfettamente asciutto, meglio ancora un vasetto in vetro sterilizzato.

Posso restituire un elettrodomestico acquistato online?

Ipotizziamo che tu abbia deciso di acquistare uno sbattitore elettrico appositamente per preparare la maionese e non sia interessato a utilizzarlo diversamente, magari per preparare una torta o un soufflé: cosa accadrebbe se, dopo averlo ricevuto e provato, non fossi soddisfatto e decidessi di effettuare il reso?

Hai diritto a rendere un elettrodomestico acquistato online, anche dopo aver aperto la confezione e averlo provato? La risposta è sì, puoi sempre avvalerti del diritto di recesso per gli acquisti effettuati fuori da un locale commerciale (dunque non solo online ma anche telefonicamente), senza essere obbligato a comunicare al venditore il motivo del tuo reso. Magari hai rilevato un difetto di fabbrica che ne compromette il corretto funzionamento o, semplicemente, preferisci optare per un modello che prima non avevi tenuto in considerazione.

Ecco come devi comportarti se desideri effettuare il reso di un prodotto acquistato online:

  • entro 14 giorni dalla data in cui ricevi il prodotto [1], comunica al venditore la tua volontà di effettuare il reso, compilando l’apposito modulo presente sul sito del venditore o, eventualmente, inviando una lettera di recesso tramite raccomandata A/R [2];
  • segui le indicazioni del venditore per restituire il prodotto e attendi fino a 14 giorni che ti venga accreditato il rimborso totale della spesa sostenuta in fase di acquisto tramite la stessa modalità di pagamento utilizzata [3];
  • ricorda che il venditore è tenuto a fornirti fin dal principio le indicazioni necessarie per effettuare il reso: se non dovesse farlo, il periodo di recesso viene esteso a ulteriori 12 mesi, e solo dal momento in cui ti viene fornita l’informativa decorrono i canonici 14 giorni [4].

Come preparare la maionese classica

Eccoci finalmente giunti al fulcro di questo articolo, come preparare la maionese classica in casa e ottenere una salsa perfettamente densa e cremosa. Ti ricordo che il procedimento è il medesimo sia che tu decida di utilizzare uno sbattitore elettrico impostato alla minima potenza, sia che preferisca emulsionare gli ingredienti a mano con una frusta in acciaio. Prima di iniziare, accertati che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente, tenendo le uova fuori dal frigorifero per almeno 30 minuti.

La maionese classica è una salsa cruda che espone al rischio di contrarre la salmonellosi, ragion per cui è opportuno evitarne il consumo in gravidanza. L’attenzione alle norme igieniche in questo caso è fondamentale, tanto quanto la scelta delle uova, che devono essere freschissime e di ottima qualità.

Ecco qualche consiglio per aiutarti a scegliere le uova migliori per preparare la maionese:

  • per valutare la freschezza delle uova, tieni presente che il termine minimo di conservazione indicato in etichetta e nel guscio è fissato entro 28 giorni dalla data di deposizione [5];
  • quando è possibile, scegli le uova deposte da meno di 9 giorni: puoi riconoscerle facilmente grazie alla dicitura “extra fresche” apposta sulla confezione [6];
  • preferisci le uova biologiche o di galline allevate all’aperto: le informazioni in merito alla tipologia di allevamento sono reperibili sia sulla confezione, sia nel codice identificativo impresso su ogni uovo;
  • nel codice identificativo, il tipo di allevamento è indicato dalla prima cifra: 0 = biologico, 1 = all’aperto, 2 = a terra, 3 = in gabbie.

Ingredienti

Per preparare 300 g di maionese classica occorrono i seguenti ingredienti:

  • 2 tuorli freschissimi;
  • 250 ml di olio di semi di girasole;
  • 2 cucchiai di succo di limone;
  • 1 cucchiaino di aceto di mele;
  • un pizzico di sale.

Procedimento

Per preparare la maionese, lava accuratamente le uova poco prima dell’utilizzo e sgusciale all’interno di una ciotola. Detergi nuovamente le mani e separa i rossi dai bianchi: solleva ogni tuorlo con la punta delle dita e lascia ricadere l’albume nella ciotola. In questo modo, non rischi di contaminare il tuorlo con i batteri presenti nel guscio ed eviti di rompere il tuorlo.

Riponi i tuorli all’interno di una boule e sbattili leggermente con una forchetta. Aggiungi il succo di limone e inizia a montarli con una frusta manuale o elettrica a bassa potenza. Incorpora goccia a goccia l’olio di semi di girasole, continuando a lavorare l’emulsione fin quando non inizia a prendere corpo e volume.

Non avere fretta di versare l’olio, per non rischiare di compromettere l’intera operazione. Nella fase finale, quando la maionese risulta abbastanza stabile e cremosa, aggiungi l’aceto di mele e un pizzico di sale. Continua a montarla fin quando non risulta pronta, perfettamente amalgamata e dall’aspetto uniforme.

È preferibile utilizzare subito la maionese per condire le verdure, preparare l’insalata russa, guarnire le uova sode o cucinare dei deliziosi pomodori ripieni. Se ne avanza puoi conservarla in frigorifero all’interno di un vasetto in vetro e consumarla entro due giorni.

Maionese impazzita: come rimediare?

Seguire scrupolosamente il procedimento indicato, purtroppo, non è sempre una garanzia di successo: quando la maionese decide di impazzire, non risparmia neanche i più esperti. Dopo tanto impegno, ritrovarsi dinanzi a un’emulsione grumosa e apparentemente irrecuperabile può essere sconfortante, ma con un po’ di pazienza e qualche accorgimento è possibile rimediare.

Per recuperare la maionese impazzita procedi in questo modo:

  • sbatti all’interno di una ciotola capiente un tuorlo a temperatura ambiente;
  • aggiungi la maionese impazzita un cucchiaio alla volta, come faresti con l’olio di semi di girasole;
  • continua a montare l’emulsione lentamente e con costanza, senza mai fermarti, fino a quando la maionese non diventa densa e corposa.

Come preparare la maionese vegana

La maionese vegana è un’ottima variante a base di latte di soia il cui sapore non ha nulla da invidiare alla ricetta classica, ideale per chi non può consumare i tuorli crudi, come le donne in gravidanza, per chi è allergico alle uova e chi segue un’alimentazione priva di derivati animali. Per prepararla è fondamentale utilizzare il frullatore a immersione e un boccale cilindrico dai bordi alti: se non è fornito in dotazione puoi utilizzare qualcosa di simile, come un boccale da birra.

Ingredienti

Per preparare 300 g di maionese vegana sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 100 g di bevanda vegetale alla soia;
  • 200 g di olio di semi di girasole;
  • 2 cucchiai di succo di limone;
  • un pizzico di sale.

Procedimento

Preparare la maionese vegana richiede meno tempo rispetto alla classica ricetta con i tuorli d’uovo, in quanto tutti gli ingredienti vengono aggiunti contemporaneamente all’interno del boccale cilindrico del frullatore a immersione. Utilizza il latte di soia non dolcificato e tienilo a temperatura ambiente, affinché abbia un elevato potere emulsionante, e ricordati di miscelarlo bene all’interno della confezione prima di versarlo.

Inserisci il minipimer all’interno del boccale e inizia a frullare alla massima potenza. Attendi qualche secondo in modo tale da far emulsionare gli ingredienti, poi lentamente inizia a risalire verso l’alto. Scendi nuovamente e ripeti questo movimento ritmico più volte fin quando la maionese non risulta densa al punto giusto.

GUARDA IL VIDEO



Di Angelica Mocco

note

[1] Art. 52 Cod. cons.

[2] Art. 54 Cod. cons.

[3] Art. 56 Cod. cons.

[4] Art. 53 Cod. cons.

[5] Art. 13 Regolamento (CE) n. 589/2008.

[6] Art. 14 Regolamento (CE) n. 589/2008.

Autore immagine: maionese di Valentyn Volkov


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA