Business | Articoli

CUD telematico 2013: ecco come fare

7 Marzo 2013
CUD telematico 2013: ecco come fare

Da quest’anno l’INPS rende disponibile in modalità telematica la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione ed assimilati (CUD). Vediamo come fare per averlo telematicamente e quali sono le alternative possibili.

Il CUD è la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge) e di pensione che il datore di lavoro o l’ente pensionistico rilascia ai propri dipendenti o pensionati per attestare le somme erogate e le relative ritenute effettuate e versate all’erario.

Il CUD deve essere consegnato, in duplice copia, al contribuente dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico, entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello in cui sono stati conseguiti i redditi certificati oppure entro 12 giorni dalla richiesta del dipendente, in caso di cessazione del rapporto di lavoro.

L’Inps ha pubblicato una circolare contenente le istruzioni e le modalità relative alla trasmissione telematica del CUD 2013, per i redditi 2012[1].

La circolare rende noto che il modello telematico verrà reso disponibile entro il 28 febbraio, nella sezione dedicata “Servizi al cittadino” del sito dell’Inps[2].

È una novità nata con le migliori intenzioni di semplificazione e risparmio, ma che potrebbe complicare la vita a molti pensionati, di cui buona parte con poca dimestichezza nell’uso dei moderni sistemi informatici.

Oltre al canale telematico principale, il CUD può essere consegnato attraverso i seguenti canali:

1. postazioni informatiche self service

In tutte le sedi dell’Inps sono state istallate postazioni informatiche self service, attraverso le quali gli utenti, in possesso di PIN, possono procedere alla stampa dei certificati e ricorrendo, se necessario, all’assistenza del personale incaricato. L’uso ai servizi in argomento è garantita attraverso l’utilizzo della tessera sanitaria o della tessera  sanitaria – carta nazionale dei servizi;

2. sportelli veloci delle Agenzie dell’Istituto

Tutte le sedi dell’inps, comprese le strutture Inpdap e Enpals, dedicheranno almeno uno sportello veloce al rilascio cartaceo del CUD, senza distinguere la gestione previdenziale di appartenenza;

3. centri di assistenza fiscale

Il cittadino potrà altresì rivolgersi, per l’acquisizione del CUD, ad un centro di assistenza fiscale (CAF) cui abbia conferito mandato. Il CAF dovrà conservare il mandato ricevuto con la copia del documento di identità del pensionato;

4.uffici postali

Sarà possibile ottenere il CUD presso gli uffici postali appartenenti alla rete “Sportello Amico”. Il rilascio del CUD avverrà dietro il pagamento da parte dell’utente di 2,70 euro più IVA. L’elenco degli uffici postali aderenti alla rete “Sportello Amico” sarà a disposizione on line sul sito internet dell’istituto nella sezione dedicata;

5. sportello mobile per utenti ultra-ottantacinquenni e pensionati residenti all’estero

Per tali soggetti è stato attivato un servizio dedicato, denominato “Sportello Mobile”, per l’erogazione con modalità agevolate di alcuni servizi, tra i quali appunto il rilascio del CUD. Tali soggetti possono richiedere anche telefonicamente, all’operatore dello Sportello Mobile, l’invio della certificazione al proprio domicilio;

6. spedizione del CUD al domicilio del titolare

Il cittadino ha la possibilità di richiedere la trasmissione del CUD in forma cartacea al proprio indirizzo di domicilio, senza aggravi di spesa. L’Inps provvederà all’invio del CUD al domicilio del richiedente, su espressa richiesta dell’interessato, nei casi di dichiarata impossibilità di accedere alla certificazione direttamente o delegando altro soggetto;

7. posta elettronica

Tutti i cittadini possono ottenere gratuitamente l’attribuzione di una casella di posta certificata attraverso i servizi disponibili sul sito www.postacertificata.gov.it.

Una volta ottenuto l’indirizzo PEC potranno fare richiesta di ricevere il certificato reddituale sulla propria casella di posta scrivendo al seguente indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it.

È possibile rilasciare il CUD anche a persona diversa dal titolare.

In tal caso la richiesta, presentata dalla persona delegata, deve essere accompagnata dalla delega o dal mandato, con il quale si autorizza esplicitamente l’Inps a rilasciare la certificazione richiesta. Ai fini della validità, è necessario che tali atti siano accompagnati dalla fotocopia di un documento di riconoscimento dell’interessato e la persona delegata dovrà, a sua volta, esibire un proprio documento di riconoscimento.

di STEFANO VELTRI


note

[1]Circolare Inps n. 32 del 26.02.2013.

[2] Il CUD potrà essere visualizzato e stampato direttamente dal sito istituzionale dell’istituto (www.inps.it) seguendo il percorso: “Servizi al cittadino” >inserimento codice identificativo Pin > “Fascicolo previdenziale per il cittadino”.

Chi non è ancora in possesso del Pin può richiederlo:

– direttamente online sul sito istituzionale – sezione Servizi/Pin online;

– tramite call center al numero 803164 gratuito da rete fissa o al numero 06164164 da cellulare, a pagamento secondo le tariffe applicate dal proprio gestore telefonico;

– presso le agenzie territoriali dell’Inps.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube