Food | Articoli

Come preparare le polpette di carne

8 Maggio 2019 | Autore: Angelica Mocco
Come preparare le polpette di carne

> Food Pubblicato il 8 Maggio 2019



Le polpette di carne sono un secondo piatto amato da grandi e piccoli, semplice da cucinare e adatto a ogni occasione. Scopri tre sfiziose ricette per prepararle con il macinato fresco e con la carne già cotta .

Semplici, stuzzicanti e saporite: le polpette di carne sono un classico secondo piatto che piace a tutti e può essere preparato in pochi minuti. La scelta della carne varia in base al proprio gusto: il macinato di vitello e manzo è ottimo per cucinare delle polpettine fritte, dorate al forno o cotte con un delizioso sugo di pomodoro, mentre il pollo e il tacchino sono una valida alternativa per chi predilige le carni bianche. Portare in tavola delle sfiziose polpette fatte in casa con ingredienti freschi e genuini è sempre una buona idea, specialmente quando si ha poco tempo a disposizione per organizzare la cena e si vuole realizzare un piatto unico apprezzato anche dai bambini. In queste occasioni, l’ideale è aggiungere alla carne delle verdure di stagione in purea, come broccoli, carote, patate, spinaci o piselli, per creare una pietanza che soddisfa vista e palato. Le polpette di carne sono tenere e gustose, ma ciò che conquista maggiormente è il loro aspetto invitante, che le rende perfette da proporre anche come antipasto o finger food durante un buffet. Un fattore non meno importante è la loro versatilità: realizzare delle polpette da dorare al forno o rosolare in padella è il miglior modo per dare nuova vita ai ritagli di carne arrosto o lessa avanzati dal pranzo o dalla sera precedente. Se l’idea ti stuzzica e vuoi imparare come preparare le polpette di carne in tre modi diversi, non devi far altro che proseguire la lettura di questo articolo.

La carne macinata può contenere additivi?

La freschezza della carne macinata può essere una grande incognita per il consumatore, a causa della dilagante e fraudolenta abitudine di alcuni macellai di trattare la carne con solfiti. Difatti, quando si acquista la carne di manzo, vitello o maiale già tritata, bisogna fare i conti con questo spiacevole dato di fatto: il gradevole colore rosso vivo del prodotto esposto sul bancone della macelleria non sempre è un affidabile indicatore di freschezza e buona qualità.

La vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine [1] è severamente vietata dalla legge e punibile penalmente; chiunque aggiunga anidride solforosa alla carne fresca, al fine di migliorarne l’aspetto, renderla più appetibile o celarne il cattivo stato di conservazione [2], commette una frode sanitaria (sofisticazione di sostanze alimentari) che mina la sicurezza dei consumatori, in particolare dei soggetti allergici a tale additivo. Nei prodotti in cui è ammesso l’utilizzo, il regolamento europeo ha fissato una soglia di tollerabilità di 10 g di solfiti per ogni kg di prodotto finito [3], oltre la quale è obbligatorio segnalarne la presenza in etichetta, al pari di qualsiasi altro allergene.

Diversamente dalla carne macinata, che in base alla normativa europea può essere definita tale se contiene esclusivamente carni disossate sottoposte a processo di macinazione e una quantità di sale inferiore all’1%, le preparazioni di carne macinata possono essere trattate con determinati additivi consentiti, a condizione che non ne modifichino la struttura muscolo-fibrosa propria della carne fresca [4].

Ecco quali sostanze conservanti, antiossidanti e correttori di acidità è consentito aggiungere alle preparazioni preconfezionate di carne macinata [5]:

  • acido acetico (E260);
  • acetato di potassio (E261);
  • acetati di sodio (E262);
  • acetato di calcio (E263);
  • acido lattico (E270);
  • acido ascorbico (E300);
  • ascorbato di sodio (E301);
  • ascorbato di calcio (E302);
  • lattato di sodio (E325);
  • lattato di potassio (E326);
  • lattato di calcio (E327);
  • acido citrico (E330);
  • citrati di sodio (E331);
  • citrati di potassio (E332);
  • citrati di calcio (E333).

Come preparare le polpette di carne al sugo

Le polpette di carne al sugo sono un grande classico della cucina italiana, ottimo da servire come secondo piatto insieme a del pane casereccio con cui fare l’irrinunciabile scarpetta di fine pasto. Vengono preparate in ogni parte d’Italia secondo ricette tradizionali che si tramandano di generazione in generazione, benché di base gli ingredienti siano sempre gli stessi: carne macinata, abbondante salsa di pomodoro, uova fresche, pane raffermo e aromi semplici, come aglio, cipolla e prezzemolo.

Quale carne scegliere per preparare le polpette al sugo? In via preferenziale è meglio optare per la carne di vitello, che necessita di una cottura breve e rimane più tenera al palato, ma è possibile utilizzare anche il macinato di manzo e aggiungere una piccola quantità di carne di maiale tritata, per un gusto più intenso e variegato. In tal caso, è fondamentale cuocere le polpette a lungo, per almeno 30-40 minuti.

La ricetta che ti propongo è facile da preparare e in mezz’oretta è pronta da portare in tavola. L’aggiunta del pomodoro secco esalta il sapore della carne, ma è opzionale, così come il parmigiano grattugiato, che puoi eventualmente sostituire con del pecorino romano.

Ingredienti

  • 500 g di carne macinata di manzo o vitello;
  • 600 g di passata di pomodoro;
  • 1 cipolla;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1 carota;
  • 1 pomodoro secco;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 3 uova;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • 1 fetta di pane raffermo;
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato (facoltativo);
  • alcune foglie di basilico;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. pangrattato;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare le polpette di carne al sugo, trita finemente il sedano, la carota e la cipolla, versali in una padella capiente e soffriggili per alcuni minuti con un filo d’olio extra vergine d’oliva. Non appena gli odori risultano ben appassiti, aggiungi la passata di pomodoro e diluiscila con un bicchiere d’acqua. Aggiusta di sale, copri con un coperchio e prosegui la cottura a fiamma bassa per almeno 30 minuti, mescolando con un cucchiaio in legno di tanto in tanto. Per una nota aromatica più intensa, puoi aggiungere qualche foglia di basilico fresco.

Mentre la salsa al pomodoro cuoce, dedicati alla preparazione delle polpette: metti all’interno di una ciotola la carne macinata, le uova e il parmigiano grattugiato, se decidi di utilizzarlo. Inizia ad amalgamare l’impasto con una forchetta, in modo tale da renderlo morbido e omogeneo, dopodiché aggiusta di sale e pepe nero.

Trita con un robot da cucina la mollica di pane raffermo con il prezzemolo, l’aglio e il pomodoro secco dissalato, uniscili alla carne macinata e mescola nuovamente l’impasto con le mani. Se dovesse risultare troppo morbido, puoi aggiungere qualche cucchiaio di pangrattato.

Forma con il composto appena preparato delle polpette dal diametro di 3 cm e adagiale sopra un vassoio mano a mano che le prepari. Quando sono tutte pronte, uniscile alla salsa di pomodoro, copri nuovamente con un coperchio e prosegui la cottura per 20-30 minuti, in base al tipo di carne che decidi di utilizzare.

Ricordati di mescolare le polpette di tanto in tanto, per favorire una cottura uniforme. Non appena risultano cotte a puntino, servile ancora calde, accompagnandole con una o due fette di pane casereccio. Puoi anche utilizzarle come condimento per la pasta, in alternativa al classico ragù.

Come preparare le polpette di carne bianca con verdure

Le polpette di carne bianca con verdure sono un secondo piatto alternativo alle classiche polpettine di manzo o vitello, altrettanto versatili e piacevolmente saporite. Puoi utilizzare il macinato già pronto di pollo o tacchino, oppure tritare con un robot da cucina il petto o la fesa tagliata a dadini.

Per quanto riguarda le verdure, invece, la scelta è più ampia e non devi porre limite alla tua fantasia: ottime le cime dei broccoli cotte al vapore, ma anche le zucchine, le carote, le patate o un mix di vari ortaggi di stagione. Prepararle è un’ottima idea per far mangiare ai bambini tutte le verdure a foglia verde, come spinaci, bietole e cavoli di ogni varietà, solitamente poco apprezzate come semplice contorno.

Ingredienti

  • 400 g di carne macinata di pollo o tacchino;
  • 200 g di verdure a piacere;
  • 2 uova;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 fetta di pane raffermo;
  • q.b. pangrattato;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare le polpette di carne bianca con verdure, pulisci accuratamente gli ortaggi che scegli di utilizzare. I broccoli, le carote e i cavolfiori possono essere cotti al vapore, mentre le verdure più ricche di acqua, come zucchine e spinaci, è preferibile cuocerle per pochi minuti in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva.

Non appena le verdure risultano ben cotte, frullale e uniscile alla carne macinata. Mescola il tutto con un cucchiaio, poi aggiungi le uova, la mollica di pane raffermo tritata e gli spicchi d’aglio sminuzzati. Amalgama il composto con le mani, aggiusta di sale e pepe, e prepara le polpettine.

Una volta pronte, passale nel pangrattato e disponile all’interno di una teglia. Cuocile per circa 30 minuti nel forno statico preriscaldato a 200°, fin quando non risultano ben cotte e dorate in superficie. Servile ancora calde con un contorno a tua scelta.

Come preparare le polpette di carne lessa con patate

A chi non è mai capitato, in particolare dopo un pranzo con più portate, di ritrovarsi con della carne arrosto o lessa in avanzo? Se non vuoi limitarti a riscaldarla al microonde o in padella, utilizzala per preparare delle sfiziose polpette di carne con patate, delle piccole bontà ottime da gustare come secondo piatto insieme a una ricca insalata di lattuga, radicchio e pomodori.

Per cucinare queste polpette occorrono pochi ingredienti: avanzi di carne rossa o bianca già cotta, patate bollite, pane raffermo e parmigiano grattugiato. Per rendere il tutto ancor più stuzzicante, puoi rosolarle in padella 5 minuti per lato, oppure dorarle al forno come indicato nella precedente ricetta.

Ingredienti

  • 250 g di avanzi di carne lessa o arrosto;
  • 200 g di patate;
  • 2 uova;
  • 50 g di parmigiano grattugiato;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • q.b. pangrattato;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare le polpette di carne lessa, lava accuratamente le patate e lessale in abbondante acqua calda per circa 30 minuti. Non appena risultano ben cotte, scolale e sbucciale quando sono ancora calde, dopodiché riducile in purea con l’ausilio di uno schiacciapatate o con i rebbi di una forchetta.

Sminuzza finemente gli avanzi di carne con un coltello o tritali con un robot da cucina, riponili all’interno di una ciotola e amalgamali insieme alle uova, al parmigiano grattugiato e alle patate. Aggiungi anche il prezzemolo tritato, il sale e il pepe, mescola il tutto con le mani e crea le polpettine.

Passa le polpette di carne lessa e patate nel pangrattato, poi rosolale in padella con olio extravergine d’oliva, facendole dorare 5 minuti per lato. Una volta pronte, non ti resta che servirle ancora calde come finger food o secondo piatto.


Di Angelica Mocco

note

[1] Art. 516 cod. pen.

[2] Art. 5 lett. b), lett. g) L. 283/1962.

[3] Allegato II c. 2 del Regolamento europeo (UE) n. 1169/2011.

[4] Allegato I c. 1.13, c. 1.15 del Regolamento (CE) n. 853/2004.

[5] Allegato II, parte E, categoria 08.2 del Regolamento (CE) n. 1333/2008.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA