Diritto e Fisco | Articoli

Codice raccomandata 787

22 Aprile 2019 | Autore:
Codice raccomandata 787

Avviso di giacenza con codice 787: cosa significa? Cos’è la giacenza e qual è la differenza con la compiuta giacenza? Cosa indica il codice raccomandata 787?

Se hai timore che il postino, non trovandoti in casa, non ti consegni un’importante lettera che stai aspettando, non temere: quando il portalettere non può consegnare la raccomandata o l’atto perché non c’è nessun familiare o altro soggetto legittimato alla ricezione, lascia nella cassetta della posta un avviso con cui viene comunicato che la busta a te destinata ti attende per il ritiro presso l’ufficio postale. Il bigliettino (una sorta di promemoria) che troverai contiene le indicazioni fondamentali dell’atto e, tra queste, anche il codice della raccomandata. Cosa indica il codice raccomandata 787? Cosa ti attende in giacenza presso le poste?

Ebbene, probabilmente se stai leggendo questo articolo è proprio perché, nell’avviso di giacenza che ti ha lasciato il portalettere, è riportato questo codice. Se vuoi conoscere tutti i codici che puoi trovare nel tagliandino lasciato nella cassetta delle lettere, ti consiglio di leggere il mio articolo sull’avviso di giacenza e codice per sapere che c’è dentro. Se, invece, ne vuoi sapere di più solamente a proposito del codice 787 e vuoi evitare sorprese, ti consiglio di proseguire nella lettura di questo articolo: ti spiegherò a cosa si riferisce il codice raccomandata 787.

Avviso di giacenza: cos’è?

Il codice raccomandata 787 (così come tutti gli altri) è riportato all’interno dell’avviso di giacenza. Di cosa si tratta? Molto semplice: l’avviso di giacenza è quel tagliando, molto simile ad uno scontrino, che il portalettere lascia nella buca della posta quando deve consegnarti una raccomandata o un atto giudiziario ma non trova né te né altre persone (familiari, conviventi, ecc.) legittimati al ritiro.

L’avviso di giacenza è una sorta di promemoria in cui ti vengono date alcune informazioni utili circa l’atto che il postino ha cercato di recapitarti: tra queste informazioni troverai il periodo di giacenza, la città di provenienza, la data in cui è stata tentata la notifica e, ovviamente il codice raccomandata.

Raccomandata: quanto tempo resta in giacenza?

Una raccomandata resta in giacenza presso l’ufficio postale per trenta giorni: dopodiché, viene restituita al mittente per compiuta giacenza. Diverso è il discorso per gli atti giudiziari: ed infatti, il codice riportato sull’avviso di giacenza potrebbe riferirsi anche alla notifica di un atto giudiziario. In quest’ultima ipotesi, l’atto resterebbe in giacenza presso le poste per ben sei mesi, durante i quali il destinatario potrà recarsi all’ufficio e, previa identificazione, ritirare l’atto.

La compiuta giacenza per gli atti giudiziari, però, è molto più breve rispetto a quella delle raccomandate: se è vero che l’atto resta a disposizione del destinatario per sei mesi, per il mittente la notifica si intende perfezionata dopo soli dieci giorni dal rilascio dell’avviso di giacenza.

Compiuta giacenza: termini

La compiuta giacenza si ha quando il destinatario di una raccomandata o di un atto giudiziario è assente al momento della consegna e, pur avendo ricevuto l’avviso di giacenza, non ha ritirato la raccomandata o l’atto entro il termine indicato.

In tal caso, la raccomandata o l’atto si considerano regolarmente consegnati e notificati al destinatario.

I termini di compiuta giacenza sono i seguenti:

  • per le raccomandate, trenta giorni dal ricevimento dell’avviso di giacenza;
  • per gli atti giudiziari, dieci giorni dal medesimo momento.

Codice raccomandata 787: cosa significa?

Veniamo al punto cruciale, al motivo per il quale starai leggendo questo articolo: cosa significa il codice raccomandata 787? Ebbene, il codice 787 non è riferibile in maniera univoca ad un’unica tipologia di atti: ciò che è certo, però, è che potrebbe trattarsi di un atto giudiziario. Pertanto, se hai trovato nella cassetta delle lettere un avviso di giacenza il cui codice iniziale è 787, allora potresti avere a che fare con un atto di citazione, un ricorso, un decreto ingiuntivo, una sentenza, un avviso di garanzia, ecc.

Codice 787: atti diversi da quelli giudiziari

Il codice raccomandata 787 può riferirsi anche ad atti diversi da quelli giudiziari, cioè da quelli inviati a mezzo di ufficiali giudiziari. Pertanto, in presenza di un avviso di giacenza recante codice raccomandata 787, potresti trovare alle poste:

  • una multa;
  • un avviso di pagamento relativo a tasse non versate (tipo Imu, Tasi, Tari);
  • una raccomandata inviata mediante poste private Nexive;
  • una richiesta di pagamento del bollo auto;
  • un accertamento dell’Agenzia delle entrate.

Raccomandata codice 787: cosa attendersi?

In sintesi, se hai ricevuto un avviso di giacenza recante codice 787, potrai trovarti davanti ad un atto giudiziario, sia di tipo civile (decreto ingiuntivo, precetto, sfratto, ecc.) che penale (informazione di garanzia, avviso di conclusione delle indagini, ecc.), oppure davanti ad una comunicazione importante che proviene, ad esempio, dall’Agenzia delle entrate, da una casa automobilistica, da un istituto di credito.

note

Immagine: numero 787 di jasveer1


22 Commenti

  1. un chiarimento.Trovo l’avviso di giacenza il 28 aprile in che data si considera la CONSEGNA e quindi la presa conoscenza dell’atto giudiziario?Grazie

    1. Gent.mo,
      ai fini del perfezionamento della notifica di un atto giudiziario, per il mittente la consegna è perfetta dieci giorni dopo il rilascio dell’avviso di giacenza.

      1. Grazie della cortese risposta,Vi seguo sin dall’inizio e continuerò a seguirvi ringraziandovi sempre dell’aiuto che ci date,

  2. Salve , ho ricevuto uno scontrino bianco dal postino con scritto atto giudiziario inizio numero 7873 proveniente da bologna , ma io abito in Abruzzo .

    1. Gent.mo,
      il codice raccomandata 787 può riferirsi ad atti giudiziari. La provenienza è quella dell’atto, cioè di chi lo spedisce; è irrilevante la Sua residenza.

      1. Grazie per risposta , se ho capito bene se viene spedito da Bologna , dovrebbe essere qualcosa che si riferisce a quella città/ regione . Non ho mai avuto niente a che Fare con Bologna/Emilia . Potrebbe essere una multa presa in autostrada? La ringrazio per la risposta sono in ansia da venerdì e non posso ritarla prima di martedì .

          1. La ringranzio sarà mia premura aggiornare il commento materdi appena ritiro la raccomandata . Potrebbe utile anche per altre persone

  3. Buongiorno , confermo che il codice 787 può essere una multa . notificata a Bologna da un servizio preposto ma fatta dalla municipale del mio paese con autovelox

    1. Sono spiacente per la multa; La ringrazio tuttavia per aver condiviso con noi questa informazione e per aver confermato che il codice raccomandata 787 è riferibile ad una multa.
      Cordialità.
      Avv. Mariano Acquaviva

  4. Salve
    Ho ricevuto una raccomandata con codice 787 e specifica nella “tipologia” di atti giudiziari.
    Potrebbe trattarsi comunque di una multa o sarà sicuramente un atto giudiziario?

      1. Grazie per la celere risposta. Se ho capito bene quindi anche una sanzione per violazione del codice della strada, viene definita atto giudiziario nell’ avviso di giacenza che viene lasciato dal postino, giusto? Non credo di avere pendenze con il sistema giudiziario, al limite attendo comunicazioni dall’ Agenzia delle entrate ma visto l’ articolo che mi ha proposto, credo di poter escluder quest’ ultimo mittente. Domani ritirerò la raccomandata e sarà mia cura aggiornare il commento.
        Grazie.

        1. Salve.
          Stamani ho ritirato la raccomandata. Nel mio caso il codice 787 (con specifica atti giudiziari) è stata inviata dall’ Agenzia delle entrate per crediti da riscuotere di cui ero già a conoscenza. In questo momento avrei forse preferito la sanzione per violazione del codice della strada.
          Buona giornata.

  5. un chiarimento, ex vicini di casa (ho di recente traslocato, nell’ambito della stessa provincia in un altro comune, ed effettuato tutti gli adempimenti presso il nuovo comune di residenza relativi al cambio, sono quindi residente nel nuovo comune dal 30/07/2019) mi fanno sapere che in cassetta della vecchia abitazione, villetta singola, oggi totalmente disabitata c’è una busta verde, vado a prelevare avviso di giacenza del 11/09/2019 cod. 787……..agenzia del territorio cmp di peschiera borromeo (MI), io risiedo in un comune della Toscana, l’avviso è completamente sprovvisto di qualsiasi firma e depositato all’interno di una cassetta postale anonima dal 23/07/2019 ultimo giorno della mia presenza sul posto ad indirizzo diverso dalla mia attuale residenza che ripeto è stata aggiornata. come devo comportarmi ? la sensazione che ci siano delle irregolarità c’è, ritiro comunque alle poste o no ? dopo il ritiro la notifica sarebbe comunque perfezionata……che fare ?

    1. Tutti gli effetti collegati alla raccomandata si producono nel momento in cui viene spedita all’effettivo indirizzo del destinatario, a prescindere dal fatto che questi ne accetti o meno la consegna, non sia presente a casa e non vada a ritirarla presso l’ufficio postale. Ad esempio, se il mittente ha inteso esercitare il diritto di recesso da un contratto o disdettare l’affitto, tali effetti si producono con la semplice consegna della missiva al destinatario. Tale regola però non vale se la raccomandata contiene atti giudiziari, nel qual caso, per il destinatario soltanto, gli effetti della notifica si producono dal giorno in cui questi effettivamente riceve la busta o dichiara al postino di non volerla accettare o, se non presente a casa, dopo dieci giorni da quando la lettera viene depositata presso l’ufficio postale. Si pensi al caso di una cartella di pagamento: il termine di sessanta giorni per impugnarla decorrerà dal momento dell’effettivo ricevimento della busta e non da quando Equitalia l’ha spedita. Puoi trovare maggiori informazioni in questo articolo https://www.laleggepertutti.it/122012_avviso-di-giacenza-raccomandata-codici-per-sapere-che-ce-dentro
      Se hai ricevuto un avviso di giacenza recante codice 787, potrai trovarti davanti ad un atto giudiziario, sia di tipo civile (decreto ingiuntivo, precetto, sfratto, ecc.) che penale (informazione di garanzia, avviso di conclusione delle indagini, ecc.), oppure davanti ad una comunicazione importante che proviene, ad esempio, dall’Agenzia delle entrate, da una casa automobilistica, da un istituto di credito.
      Per sottoporre il tuo caso specifico all’attenzione dei professionisti del nostro network, puoi richiedere una consulenza legale cliccando qui https://www.laleggepertutti.it/richiesta-di-consulenza

  6. Salve come sopra, ricevuto raccomandata avviso recante codice 787 Atti Giudiziari da La Spezia.
    Penso sia una multa visto che sono passato diverse volte da quelle parti sia in autostrada che per strada normale.
    La ritiro domani e vi aggiorno.. sono un pò in ansia.
    Buona giornata

  7. Buongiorno,
    l’articolo è molto chiaro ma mi serve un ulteriore chiarimento. Siamo 3 fratelli eredi di mamma mancata lo scorso anno; 2 risediamo all’estero e uno in Italia. Nostro fratello residente in Italia ha ricevuto lo scontrino di un atto giudiziario con codice 787 intestato a nostra madre ma dice che ha bisogno di una nostra Procura per poterlo ritirare all’Ufficio Postale (lui non era in casa al momento della cponsegna). Ma è possibile che necessiti una Procura per ritirarlo?
    Ringrazio anticipatamente

    1. Gent.ma,
      parte dell’avviso di giacenza raccomandata è dedicata proprio alla compilazione della procura per il ritiro. E’ importante allegare un documento d’identità del delegante. Da ciò che descrive, non mi sembra ci sia bisogno della Vostra procura: se l’atto è stato recapitato dal portalettere a Suo fratello, vorrà dire che questi potrà recarsi di persona al ritiro, oppure delegare altra persona compilando la procura in calce all’avviso. Ogni adempimento ulteriore mi sembra ingiustificato.
      Cordialità.
      Avv. Mariano Acquaviva

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA