Tech | Articoli

Come registrare lo schermo del pc

19 Maggio 2019
Come registrare lo schermo del pc

> Tech Pubblicato il 19 Maggio 2019



In questa semplice guida, ti daremo tutte le indicazioni per registrare lo schermo del pc sia su Mac che in ambiente Windows.

Negli ultimi anni, anche grazie alla diffusione capillare degli smartphone, è diventato sempre più comune effettuare e condividere con gli amici o con i propri follower i cosiddetti screenshot, ovvero una stampata di ciò che vediamo sul nostro schermo in un singolo momento. Questa pratica è diffusa da sempre anche sui computer, ed è stata progressivamente affinata e semplificata dai progressi della tecnologia e dei software, rendendola di fatto un’operazione alla portata di chiunque. Per i più disparati motivi, uno screenshot del tuo computer potrebbe non essere sufficiente, e potresti invece avere bisogno di un’operazione più complessa, ovvero una registrazione video di ciò che passa sul tuo schermo per un periodo di tempo più o meno lungo. Non ti preoccupare, non c’è bisogno di ricorrere a tremendi fai da te come girare video con il tuo telefono allo schermo del tuo computer; esistono infatti software in grado di darti un risultato efficace e gradevole. In questa nostra guida ti spiegheremo quindi come registrare lo schermo del pc, concentrandoci sulle varie soluzioni a tua disposizione, sia in ambiente Windows che in ambiente Mac. Seguendo passo per passo ciò che stiamo per dirti, sarai così pronto per condividere con i tuoi conoscenti dei tutorial sull’utilizzo di specifici programmi e per salvare le tue videochiamate, ottenendo risultati professionali ed estremamente efficaci.

QuickTime Player: Mac

Se disponi di un computer Mac, abbiamo una buona notizia per te. Il tuo sistema operativo possiede già una soluzione semplice e totalmente gratuita per registrare lo schermo, che è QuickTime Player, ovvero il programma per riprodurre video equipaggiato su tutti i computer fissi e portatili della Apple.

La procedura è molto semplice: comincia lanciando il programma QuickTime Player che troverai sulla barra delle applicazioni, nella parte bassa del tuo schermo, o all’interno della cartella Applicazioni. Una volta avviato il programma, portati sulla barra del menu che vedrai in alto e fai clic su File.

Dal successivo menu a comparsa, seleziona poi Nuova registrazione schermo. Quando sei pronto per cominciare la registrazione, fai clic sul classico simbolo della registrazione, rappresentato dal pallino rosso. Prima di farlo però, se desideri registrare anche l’audio, occorre che tu faccia un ulteriore clic sulla freccia rivolta verso il basso che si trova accanto al pallino rosso, selezionando poi Microfono interno.

Una volta premuto il pallino rosso per l’avvio della registrazione, potrai scegliere se registrare l’intero schermo o soltanto una selezione di esso. Fai un singolo clic in qualsiasi punto dello schermo per avviare la registrazione di tutto ciò che vedi sul monitor; tieni premuto il tasto sinistro del mouse, trascinandolo lungo lo schermo, per impostare invece l’area che desideri registrare. Per porre fine alla registrazione, ti basterà poi premere sul classico quadrato che rappresenta il simbolo di stop, situato nella barra in alto del tuo Mac, accanto agli indicatori dell’audio e della connessione WiFi.

Questa soluzione ha un punto debole: l’audio viene infatti registrato attraverso il microfono interno, per cui, oltre al suono emesso dal Mac, registrerai anche tutti i rumori ambientali. Assicurati quindi di essere in una situazione relativamente silenziosa per non vedere vanificato il tuo lavoro.

Loom: Mac e Windows

Un altro valido e gratuito sistema per registrare lo schermo del tuo computer è senza ombra di dubbio Loom, estensione per il browser Google Chrome disponibile sia su Windows che su Mac.

Per usufruire dei servizi di Loom, comincia con il download e l’installazione di Google Chrome (se non lo hai già fatto). Lancia poi il browser di casa Google e portati nella pagina dell’estensione, che si trova a questo indirizzo. A questo punto, per procedere all’installazione gratuita dell’estensione dal Chrome Web Store, premi sul tasto Aggiungi, situato nella parte destra dello schermo, e successivamente conferma la scelta con un clic su Aggiungi estensione.

Dopo qualche secondo di attesa, Loom sarà correttamente installato sul tuo browser e pronto all’utilizzo. Chiudi e riapri Google Chrome e lancia Loom, riconoscibile da un’icona di colore grigio nella barra in alto a destra del browser.

A questo punto, potrai scegliere fra diverse opzioni di registrazione, che variano dalla singola tab aperta su Chrome al salvataggio di tutto ciò che passa sullo schermo e sull’eventuale webcam del tuo computer.

Per effettuare la registrazione di tutto ciò che passa sullo schermo, seleziona le voci Screen Only e Full Desktop. Puoi inoltre selezionare la registrazione dell’audio attraverso il microfono integrato, attivando il segno di spunta accanto alla voce Microphone Audio.

Una volta fatta la tua scelta, clicca sul tasto rosso con scritto Start recording che trovi nella parte destra dello schermo del tuo computer. Il sistema operativo del tuo computer ti chiederà a questo punto conferma della tua decisione. Clicca su Condividi per confermare.

Dopo un breve countdown, partirà la tua registrazione che potrai disattivare cliccando sul tasto Interrompi condivisione che si trova nella parte bassa del tuo schermo, più o meno al centro.

Al termine della registrazione, verrai automaticamente redirezionato nella pagina web di Loom, dalla quale potrai procedere alle fasi successive. Dopo qualche secondo di attesa, il video sarà infatti caricato su questo piccolo portale dedicato. A questo punto potrai vedere ciò che hai appena registrato e decidere di condividerlo tramite mail o social (cliccando sull’apposito tasto con l’icona della freccia) o scaricarlo in locale sul tuo computer cliccando sul tasto di download. Potrai inoltre eliminare semplicemente quanto hai appena registrato, facendo un clic sull’icona del cestino, che troverai sotto l’anteprima del video appena caricato.

Anche in questo caso, da parte nostra è doveroso segnalare che ogni eventuale registrazione dello schermo fatta con Loom sarà fatta solo tramite il microfono integrato del tuo computer. Assicurati quindi di ridurre al minimo i rumori ambientali, in modo da non rendere del tutto inutilizzabile il video da te creato.

Open Broadcaster Software – OBS Studio: Windows e Mac

Un software che potrebbe fare al caso tuo, disponibile sia per Mac che per Windows, è certamente Open Broadcaster Software di OBS Studio, totalmente gratuito. Per testare le funzionalità di questo programma, comincia recandoti sul sito ufficiale dello stesso. In alto, troverai le differenti versioni del programma pronte per il download e divise per sistema operativo.

Fai un clic sull’icona del sistema operativo che stai utilizzando e attendi pazientemente il download del programma di installazione. Una volta terminato lo scaricamento del file, procedi all’installazione di Open Broadcaster Software, che non richiede alcuna particolare spiegazione. Lancia poi il programma e procedi al setup dello stesso, cliccando sulla voce Preferences, situata sotto OBS.

Dal menu successivo, seleziona Ottimizza solo per le registrazioni, non faccio dirette (l’altra opzione ti permette di condividere in diretta streaming il tuo video). A questo punto, imposta le preferenze video che desideri (puoi tranquillamente lasciare quelle predefinite) e poi premi su Avanti. Il programma comincerà in autonomia una serie di test, in modo da offrirti il miglior risultato possibile. Al termine di questa procedura, fai clic su Applica le impostazioni per procedere alla fase successiva. A questo punto, premi sul pulsante Impostazioni, che si trova nell’angolo in basso a destra della schermata principale del programma.

Scegli le tue impostazioni preferite in base alle tue specifiche esigenze. Assicurati che la voce Modalità di uscita, situata nel menu Uscita, sia impostata su Semplice, e che alla voce Percorso di registrazione sia impostata una cartella ben precisa del tuo computer, in modo da non avere successivamente difficoltà nel trovare il video.

Seleziona inoltre La stessa della diretta alla voce Percorso di registrazione, situata sempre all’interno del menu Uscita. Salva ciò che hai appena impostato e riportati nella schermata principale di Open Broadcaster Software.

Nella parte bassa dello schermo, più o meno al centro, troverai un piccolo riquadro riconoscibile dall’etichetta Fonti sopra di esso. Premi con il tasto destro del mouse all’interno di esso, ed evidenzia Aggiungi dal successivo menu a comparsa. Continua la procedura selezionando la voce Cattura lo schermo e confermandola nel menu seguente.

Se desideri registrare anche il flusso video della tua eventuale webcam, puoi procedere cliccando nuovamente con il tasto destro del mouse all’interno del riquadro fonti, facendo successivamente ancora clic sull’opzione Aggiungi e selezionando infine in questo caso la voce Dispositivo di cattura video. Nella schermata principale del programma, potrai a questo punto spostare facilmente il riquadro relativo alla webcam nella posizione da te desiderata, amalgamando così in un unico video i due flussi.

Quando pensi che le impostazioni da te selezionate siano quelle perfette per le tue necessità, puoi cominciare la registrazione semplicemente facendo un clic su Avvia la registrazione, che trovi sempre nell’angolo in basso a destra di Open Broadcaster Software, appena due righe sopra al pulsante delle Impostazioni che hai selezionato pochi minuti fa.

Quando ritieni che il tuo video sia giunto a conclusione, nella medesima posizione troverai il tasto Termina la registrazione, sul quale dovrai cliccare per terminare il tuo filmato. Dopo pochi secondi, troverai la registrazione dello schermo nella cartella da te impostata poc’anzi, pronto per essere condiviso sul web o inviato a chi desideri tramite i tuoi canali di comunicazione preferiti.

note

Autore immagine: pc di SFIO CRACHO


1 Commento

  1. Data la natura del sito, sarebbe il caso di specificare che le operazioni sopra descritte non costituiscono valore legale. Anche se validate da un notaio

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA