Tech | Articoli

Come collegare lo smartwatch al telefono

23 Maggio 2019
Come collegare lo smartwatch al telefono

Gli smartwatch in commercio possono collegarsi con ogni telefono; l’importante è sapere con esattezza come procedere in base al modello e al sistema operativo utilizzato. 

Lo smartwatch è un dispositivo elettronico che devi indossare al polso, generalmente al posto del normale orologio. L’utilità di uno smartwatch è molteplice; oltre a misurare il tempo, funziona come un vero e proprio computer e può eseguire calcoli e applicazioni, esattamente come uno smartphone o un tablet. Per questa ragione, puoi abbinare qualunque smartwatch ai diversi dispositivi “mobile” in commercio mediante la collaudata tecnologia bluetooth. Vediamo come collegare lo smartwatch al telefono con semplicità e quali sono le procedure che devi adottare in base al sistema operativo utilizzato dal tuo smartphone oppure dal tuo iPhone, se sei un amante della tecnologia Apple. Devi tenere presente che gli stessi smartwatch hanno un loro sistema operativo che non potrai certo trascurare quando dovrai eseguire l’abbinamento con il telefono in tuo possesso. Iprincipali sistemi operativi con i quali sono equipaggiati gli smartphone in commercio sono; Android Wear, WatchOS e TizenOS; quest’ultimo viene usato dalla Samsung nei suoi smartwatch, ma è comunque compatibile con i sistemi operativi Android partendo dal 4.4, mentre lavora con gli iPhone limitatamente ad alcuni modelli.

Collegare lo smartwatch al telefono: l’uso di Android Wear

Se hai acquistato uno smartwatch con sistema operativo Android Wear, puoi effettuare l’abbinamento con il cellulare in pochi passi, ricordandoti di attivare la connessione bluetooth su entrambi i dispositivi.

Per prima cosa, accendi il tuo smartwatch, accetta le condizioni di licenza e seleziona la tua lingua preferita. Procedi come segue in base al telefono in tuo possesso.

Configurazione di Android Wear con smartphone Android

Scarica l’applicazione apposita sul tuo dispositivo cellulare, chiamata proprio Android Wear, che puoi trovare con pochi passaggi su PlayStore. Da questo momento, devi semplicemente aprire l’app e ricercare nell’elenco degli smartwatch configurabili il modello in tuo possesso. Seleziona la voce corretta, attendi l’arrivo del codice su entrambi i dispositivi e conferma quindi il loro accoppiamento quando ti verrà richiesto. Dopo aver eseguito questa operazione, devi trasferire il tuo account personale sullo smartwatch; sarà il tuo stesso smartphone a chiederti la conferma subito dopo aver collegato i due dispositivi. Tu dovrai solamente rispettare la procedura guidata e assecondare le richieste dell’applicazione. Procedi seguendo questi passi: seleziona l’account da trasferire cliccando prima su “Avanti” e successivamente su “Copia”; inserisci la password associata al tuo account e completa la procedura abilitando tutti i permessi richiesti (dovrai semplicemente cliccare “Avanti” quando richiesto). L’abbinamento dei dispositivi è ora completato;

Configurazione di Android Wear con iPhone

Scarica e apri l’applicazione Android Wear mediante l’App Store presente su tutti i dispositivi della Apple, eseguendo le consuete operazioni richieste dall’iPhone; clicca pertanto su Ottieni e successivamente su Installa. Arrivati a questo punto devi avviare la configurazione guidata come richiesto dall’App al momento della sua apertura; l’iPhone proseguirà richiedendoti l’attivazione del bluetooth e l’abbinamento con il tuo smartwatch. Con le stesse operazioni, puoi trasferire anche il tuo account personale dall’iPhone allo smartwatch, esattamente come accade con gli smartphone Android.

Procedi come segue: associa il tuo account Google dalla schermata; ti arriverà una password che dovrai utilizzare nell’apposito campo. Se non hai commesso errori potrai procedere con la sincronizzazione del tuo account. Da questo momento, puoi usare il tuo smartwatch, sincerandoti di aver permesso al tuo iPhone di inviare i dati di localizzazione; se non avessi ancora provveduto, devi entrare nelle impostazioni e attivare la trasmissione dei dati.

Come puoi notare, si tratta di operazioni molto rapide, che prevedono il rispetto di una procedura guidata chiara e semplice; in pochi attimi potrai utilizzare il tuo nuovo smartwatch in modo completo e godere di una maggiore libertà per le mani.

Collegare lo smartwatch al telefono: l’uso di WatchOS

Questo paragrafo è dedicato a coloro che sono in possesso di un Apple Watch, detto anche WatchOS, cioè l’orologio digitale prodotto dall’azienda californiana. Se hai acquistato questo modello, sei probabilmente in possesso di un iPhone con il quale la configurazione è praticamente immediata. In ogni caso, devi sapere che l’abbinamento è possibile limitatamente alle seguenti configurazioni: gli Apple Watch series 3 funzionanti con reti GPS e cellular sono compatibili con i modelli di iPhone 6 e successivi, mentre quelli che utilizzano solamente la rete GPS possono essere abbinati anche agli iPhone 5s; è fondamentale che il sistema operativo installato sia il più recente possibile.

Gli Apple Watch series 4 si possono abbinare all’iPhone esattamente come accade per gli Apple Watch series 3 e consentono inoltre l’accoppiamento con iPhone SE, purché quest’ultimo lavori con un sistema operativo pari o superiore a iOS 12. Procedi ora rispettando i seguenti passi:

  • avvia il bluetooth e assicurati di essere in prossimità di una rete Wi-Fi, oppure che sia disponibile una connessione stabile;
  • attiva entrambi i dispositivi e avvicinali fra di loro, avendo cura di indossare il tuo Apple Watch e facendo in modo che il cinturino calzi bene, quindi che non sia né troppo stretto,né troppo lasco;
  • utilizza ora il tuo iPhone per inquadrare Apple Watch mediante la fotocamera di cui è dotato il dispositivo: in questo modo verrà avviata una procedura di configurazione automatica;
  • conferma la configurazione automatica scegliendo fra una nuova o un back-up in tuo possesso;
  • accedi al tuo account tramite l’ID Apple;
  • scegli le tue impostazioni preferite e trasferisci le tue App, creando un codice per la protezione della tua privacy;
  • attendi che i dispositivi effettuino la totale configurazione.

Da questo momento, i tuoi apparecchi elettronici sono abbinati e perfettamente funzionanti. L’iPhone ti permette di connettere più di un Apple Watch e di selezionare a tuo piacimento quello che intendi indossare; dovrai semplicemente sceglierlo nell’apposita schermata. Vediamo ora insieme come ti devi comportare se possiedi un Apple Watch e vuoi collegarti con il tuo smartphone con sistema operativo Android. A tal proposito, dal punto di vista elettronico non puoi affatto riuscire in questa operazione, in quanto l’Apple Watch non può abbinarsi ad alcun modello di smartphone per nessuna ragione. Questo limite del dispositivo americano ti costringe a scegliere delle alternative, alcune decisamente ovvie, altre che consistono in interessanti “escamotage”:

  • passa all’iPhone, oppure acquista uno smartwatch con sistema operativo Android Wear;
  • sincronizza il tuo Apple Watch con un prodotto Apple ricondizionato;
  • sincronizza WatchOS con l’iPhone di un tuo amico.

Negli ultimi due casi, l’iter prevede di di approfittare della tecnologia Apple per effettuare la sincronizzazione fra le due apparecchiature; l’utilità di queste operazioni, che potrebbe apparire fine a se stessa, consiste nell’abbinare WatchOS alla tua sim card inserita nell’iPhone di cui disponi temporaneamente. In questo modo, potrai successivamente trasferire quest’ultima sul tuo dispositivo Android, “ingannando” il computer e potendo di fatto utilizzare l’Apple Watch con il tuo smartwatch Android. Con questo sistema dovrai in ogni caso rinunciare a qualche funzionalità e accontentarti di una reattività più lenta del tuo dispositivo ai messaggi e ai vari alert.

Collegare lo smartwatch al telefono: l’uso di TizenOS 

Vediamo ora come abbinare gli orologi della Samsung con il dispositivo mobile in tuo possesso; la Samsung adotta un sistema operativo differente, denominato TizenOS, un software che presenta molte analogie con Android Wear e che nasce per essere abbinato alla perfezione con i dispositivi mobile della Samsung, precisamente con tutti i telefoni che utilizzano il sistema operativo Gear S2, Gear S3 e Gear FIT2.

La configurazione si ottiene con molta facilità ed è praticamente identica a quella adottata nei sistemi operativi maggiormente in uso. Le differenze sostanziali fra i due programmi sono poche e permettono agli smartwatch della Samsung di poter lavorare con molti dispositivi di un’altra marca. TizenOS è compatibile con gli iPhone che utilizzano i sistemi operativi iOS 9 o superiori, esattamente come Android Wear; l’accoppiamento con gli smartphone può invece avvenire se il dispositivo cellulare adotta un sistema operativo Android 4.4 o superiore, benché il telefono disponga di una memoria RAM di almeno 1,5 Gigabytes, mentre Android Wear permette un corretto funzionamento anche con Android 4.3.

Collegare lo smartwatch al telefono: gli altri sistemi operativi 

Oltre ai sistemi operativi più conosciuti e diffusi precedentemente menzionati, esistono alcune alternative; fra questi elenchiamo i seguenti programmi:

  • Asteroid OS: è compatibile con diversi prodotti in commercio ed è efficace per utilizzare smartwatch particolarmente datati. E’ stato creato con lo specifico scopo di aggiornare qualsiasi smartwatch, aggiungendo nuove funzionalità, soprattutto quelle presentate sul mercato con il passare del tempo e l’avanzare della tecnologia. Android OS può lavorare con gli Zen Watch di Asus, i G Watch e gli Watch Urban dell’azienda LG e i dispositivi della Sony, chiamati Smartwatch 3. Android OS può essere affiancato a Wear OS senza richiedere la sovrascrizione; devi solamente preoccuparti di scegliere cosa utilizzare nel momento in cui accendi il tuo smartwatch;
  • SailfishOS: anche questo sistema operativo consiste in un’alternativa a quelli più usati. Il programma è un’iniziativa della Nokia che, con ogni probabilità, cederà il progetto ad altri produttori. SailfishOS s’interfaccia bene con ogni smartwatch e utilizzando le funzioni di base è veloce e intuitivo. Attualmente, questo sistema operativo è stato provato utilizzando una connessione wi-fi, in quanto il bluetooth non è ancora supportato, ma nei mesi a venire verrà perfezionato definitivamente.

GUARDA IL VIDEO


note

Autore immagine: smartwatch di Twin Design


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA