Lavoro e Concorsi | Articoli

Bandi e assunzioni nei tribunali e all’Inps: nuovi concorsi

1 Maggio 2019


Bandi e assunzioni nei tribunali e all’Inps: nuovi concorsi

> Lavoro e Concorsi Pubblicato il 1 Maggio 2019



Concorso per 1.850 funzionari giudiziari: nuovo concorso in arrivo.

«Raffica di assunzioni in arrivo nel comparto dell’amministrazione della giustizia», scrive Italia Oggi questa mattina in edicola. Stando a quanto riferisce il noto quotidianto «Il ministro della funzione pubblica, Giulia Bongiorno ha dato il via libera ieri al decreto che prevede l’immissione in ruolo di 903 assistenti giudiziari». Le assunzioni avverranno in due modi: un parte attraverso lo scorrimento di graduatorie vigenti e l’atra parte con un concorso per 1.850 funzionari giudiziari.

Da quando si è insediato il nuovo governo, le assunzioni nel comparto pubblico sono state bloccate. Ora arrivano due spiragli: il primo è quello dell’Inps. Stando infatti al piano reso noto da Tridico, nuovo presidente dell’Istituto di previdenza, per il 2019 sono previste ben 4.728 assunzioni, per far fronte ai pensionamenti in arrivo (alcuni dei quali determinati dalla nuova Quota 100). Le nuove entrate, in particolare, dovrebbero essere 4.728, a fronte di 2.438 cessazioni. È quanto prevede la determinazione firmata qualche giorno fa da Pasquale Tridico, nell’attuale veste di “organo munito dei poteri del consiglio di amministrazione”, e ora al vaglio dei tre ministeri competenti: Funzione pubblica, Lavoro ed Economia. Si tratta della prima firma “pesante” di Tridico dalla sua nomina, che risale al 15 marzo scorso insieme a quella del vice, Adriano Morrone. 

Analogo percorso riguarderà il ministero della giustizia che, da sempre, è al capo di una delle amministrazioni con maggiori carenze di organico. I Tribunali stentano a smaltire l’arretrato e i famosi tirocini formativi nei palazzi di giustizia, piuttosto che risolvere il problema, lo hanno aggravato: ora migliaia di lavoratori – dopo aver lavorato per 400 euro al mese, talvolta in trasferta – ora attendono stabilizzazione. 

Altri concorsi sono attesi anche per tutte le altre amministrazioni centrali (ministeri, Agenzie, enti pubblici non economici). «L’obiettivo», ha dichiarato Bongiorno, «è consentire l’ingresso di giovani nella pubblica amministrazione e migliorare al tempo stesso i processi di digitalizzazione e semplificazione della burocrazia». «Si tratta di un netto cambio di rotta rispetto al passato caratterizzato da tagli che hanno compromesso la qualità dei servizi», ha concluso.

Insomma, chi cerca lavoro dovrà, nei prossimi mesi, tenere gli occhi puntati sulla Gazzetta Ufficiale.


scarica un contratto gratuito
Creato da avvocati specializzati e personalizzato per te

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA