Food | Articoli

Come preparare l’insalata di riso

31 Maggio 2019 | Autore: Angelica Mocco
Come preparare l’insalata di riso

L’insalata di riso è un classico primo piatto estivo che si prepara utilizzando un’ampia varietà di ingredienti. Scopri quattro sfiziose insalate di riso perfette da portare in tavola in qualche occasione.

Nella bella stagione via libera alle insalate di riso, ricche di verdure, frutti di mare e tanti altri ingredienti sfiziosi che stuzzicano il palato. Con l’arrivo delle giornate miti e delle prime gite all’aria aperta, occorre predisporsi a creare piatti unici che possano essere comodamente inseriti nella propria “lunch box” o “schiscetta”, da gustare ovunque senza rinunciare alla genuinità e al piacere della buona tavola. In Italia siamo maestri nel preparare l’insalata di riso e la pasta fredda, complice la smisurata varietà di vegetali estivi a nostra disposizione: fagiolini, zucchine, cetrioli, peperoni, pomodori e chi più ne ha più ne metta! In effetti, utilizzare tanti ingredienti è il segreto per ottenere delle ottime insalate di riso, ma è altrettanto importante saper bilanciare i sapori e le consistenze. Come preparare l’insalata di riso? In questo articolo cercherò di rispondere a questa domanda in modo esaustivo, partendo dalla scelta del riso e concludendo con quattro prelibate ricette adatte a ogni gusto ed esigenza alimentare.

Le migliori varietà di riso da preparare in insalata

L’insalata di riso può essere preparata con qualsiasi varietà di riso, ma alcune tipologie, come il fino e il superfino, sono più indicate di altre. Sempre valido il riso parboiled che tiene bene la cottura e non scuoce anche se lasciato sul fuoco più a lungo di quanto consigliato. Il trattamento di parboilizzazione consiste nel trattare i chicchi di riso integrali con getti di vapore caldo, ancor prima di essere sottoposti al processo di sbramatura. La precottura, oltre a rendere più resistente il chicco, permette di preservare un maggiore quantitativo di vitamine e sali minerali, che altrimenti andrebbero perduti con la successiva raffinazione. Attualmente, in commercio sono disponibili diverse varietà di riso parboiled, dal Basmati al Venere.

La legge italiana classifica il riso in quattro categorie in base alle caratteristiche del chicco [1] [2]:

  • il riso a grani tondi Originario, il cui chicco ha una lunghezza pari o inferiore a 5,2 mm, è ottimo per preparare minestre, dolci e risotti, ma non è adatto per le insalate di riso, in quanto tende ad assorbire molta acqua e scuoce facilmente;
  • il riso a grani medi, o riso semifino, i cui chicchi hanno una lunghezza intermedia tra i 5,3 mm e i 6,0 mm, è utilizzato per preparare risotti, timballi e minestre. Le varietà più diffuse di riso medio sono il tradizionale Vialone Nano, essenziale per cucinare il classico risi e bisi, e l’aromatico riso Venere, che essendo integrale tiene meglio la cottura e può essere servito anche in insalata;
  • il riso a grani lunghi B, meglio noto come riso fino, è caratterizzato da chicchi sottili e lunghi più di 6 mm, che ben si prestano alla preparazione di sfiziose insalate. Un classico esempio di questa tipologia di riso è il Basmati;
  • il riso a grani lunghi A, detto anche superfino, supera i 6 mm di lunghezza e ha un diametro maggiore rispetto al riso fino. È il più adatto per preparare le insalate di riso, in quanto i chicchi rimangono ben sgranati, non rilasciano una quantità eccessiva di amido e tengono bene la cottura. Esempi di riso superfino sono l’Arborio, il Ribe, il Roma, il Sant’Andrea e il Carnaroli, classificati come varietà tradizionali [3].

Come preparare l’insalata di riso classica

L’insalata di riso classica è la più semplice e veloce da preparare, in quanto si utilizzano ingredienti pronti all’uso, come il tonno in scatola, la rucola, i pomodorini, i funghetti, le cipolline e i carciofini sott’olio. Quando hai poco tempo a disposizione e non vuoi rinunciare a un primo piatto sfizioso, questa è la ricetta perfetta da seguire.

Per quanto riguarda la scelta dei prodotti sott’olio e sott’aceto, in particolare a chi soffre di allergie o intolleranze alimentari, consiglio di leggere attentamente l’etichetta prima dell’acquisto. L’insalata di riso è un piatto adatto anche ai celiaci, tuttavia, se si utilizzano ingredienti confezionati, non è detto che questi siano privi di glutine. Lo stesso discorso vale per ogni altro allergene che potrebbe essere contenuto, anche in minime tracce, nell’apparentemente innocua confezione di giardiniera di verdure, come il latte, la frutta a guscio e, con più probabilità, il sedano e l’anidride solforosa presente nell’aceto di vino, che è classificata come sostanza allergizzante se utilizzata in quantità superiore a 10 mg/kg [4]. Il regolamento europeo in merito all’etichettatura degli alimenti impone ai produttori di segnalare la presenza di allergeni con un carattere distinto e ben identificabile all’occhio del consumatore, che può tutelarsi anche consultando regolarmente la lista aggiornata dei prodotti alimentari ritirati dal Ministero della salute.

Ingredienti

Per preparare l’insalata di riso classica per 4 persone sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 320 g di riso;
  • 150 g di pomodorini;
  • 100 g di rucola;
  • 200 g di tonno sott’olio;
  • 50 g di funghetti sott’olio;
  • 50 g di cipolline grigliate;
  • 50 g di carciofini sott’olio;
  • 1 cuore di sedano;
  • 1 cetriolo;
  • 2 cucchiai di aceto di mele;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare l’insalata di riso classica, cuoci il riso in abbondante acqua salata mantenendolo leggermente al dente, poi scolalo e distribuiscilo sopra un canovaccio pulito, affinché possa raffreddare rapidamente senza perdere il suo aroma.

Intanto prepara all’interno di una ciotola il condimento per l’insalata. Sgocciola il tonno e sminuzzalo con una forchetta, aggiungi il sedano a rondelle, i funghetti sott’olio, le cipolline grigliate e i carciofini, il tutto tagliato a piccoli cubetti.

Mescola il condimento al riso freddo, poi aggiungi anche i restanti ingredienti: i pomodorini tagliati a spicchi, il cetriolo a dadini e la rucola sminuzzata. Condisci l’insalata di riso classica con un’emulsione di olio extravergine d’oliva e aceto di mele e portala in tavola.

Come preparare l’insalata di riso alla marinara

L’insalata di riso alla marinara è una ricetta deliziosa che chi ama il pesce in ogni sua variante non può lasciarsi sfuggire. Per prepararla ho scelto di utilizzare un mix di frutti di mare, pinoli tostati e un cuore tenero di sedano, che dà all’insalata una nota fresca e croccante.

Ingredienti

Per preparare l’insalata di riso alla marinara per 4 persone occorrono i seguenti ingredienti:

  • 320 g di riso Venere;
  • 400 g di vongole;
  • 150 g di calamaretti;
  • 150 g di seppioline;
  • 150 g di gamberetti;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 cuore di sedano;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • 2 cucchiai di pinoli tostati;
  • il succo di mezzo limone;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare l’insalata di riso alla marinara, lessa il riso Venere in acqua salata per circa 45 minuti, mantenendolo leggermente al dente. Mescolalo spesso durante la cottura e, dopo averlo scolato, ponilo a raffreddare sopra un ampio vassoio. In questo caso, sconsiglio di utilizzare un canovaccio perché potrebbe rimanere macchiato.

Sbollenta i gamberetti in acqua salata per 5 minuti, poi scolali e condiscili con poco olio extravergine d’oliva e prezzemolo tritato. Griglia i calamaretti e le seppioline da ambo i lati, fin quando non risultano leggermente abbrustoliti, dopodiché tagliali a pezzetti e condiscili con sale, pepe nero, succo di limone e olio extravergine d’oliva.

Per la preparazione delle vongole, procedi alla pulizia come indicato nella guida su come cucinare le vongole, poi cuocile in padella per 10 minuti, rosolandole con olio extravergine d’oliva e sfumandole con il vino bianco non appena si saranno aperte.

Condisci il riso con i gamberetti, i calamari e le seppioline grigliate, poi aggiungi il cuore di sedano tagliato a rondelle e le vongole private del loro guscio (puoi tenerne qualcuna intera per decorare). Aggiungi i pinoli tostati, mescola delicatamente e servi.

Come preparare l’insalata di riso vegetariana

L’insalata di riso vegetariana, ricca di verdure fresche, uova e legumi, è un piatto unico piacevole da portare in tavola in ogni occasione. Vivace, saporita e saziante, questa insalata estiva può essere preparata anche in altre varianti, sostituendo le uova con del formaggio e utilizzando altri tipi di legumi.

Ingredienti

Ecco quali ingredienti occorrono per preparare l’insalata di riso vegetariana per 4 persone:

  • 320 g di riso rosso integrale;
  • 200 g di pomodorini ciliegini;
  • 200 g di ceci in scatola;
  • 200 g di zucchine;
  • 1/2 peperone rosso;
  • 1/2 peperone giallo;
  • 50 g di capperi dissalati;
  • 50 g di olive nere denocciolate;
  • 1 cipollotto;
  • 4 uova;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare l’insalata di riso vegetariana, cuoci il riso rosso integrale nell’acqua bollente salata per circa 40 minuti, mescolando spesso per evitare che si formino grumi, poi scolalo e ponilo a raffreddare sopra un canovaccio in cotone.

Nel frattempo dedicati alla preparazione delle verdure necessarie per condire il riso. Lava i peperoni, grigliali su una piastra leggermente oliata e riponili ancora caldi all’interno di una ciotola. Copri con la pellicola trasparente e lasciali raffreddare.

Lava accuratamente le zucchine, tagliale a dadini piccoli e rosolale in padella per 5 minuti con un filo d’olio extravergine d’oliva e un cipollotto tritato. Toglile dal fuoco quando risultano leggermente croccanti e condiscile con un pizzico di sale e pepe.

Quando i peperoni saranno raffreddati, spellali e tagliali a pezzetti piccoli. Uniscili alle zucchine e aggiungi i restanti ingredienti: i ceci in scatola, i pomodorini a spicchi, i capperi dissalati e le olive nere tagliate a rondelle.

Per cuocere correttamente le uova sode, ponile all’interno di un pentolino, copri con acqua fredda e aggiungi un pizzico di sale; dal momento in cui l’acqua inizia a bollire, conta 9 minuti e scolale. Passale subito sotto il getto del rubinetto per fermare la cottura e sgusciale.

Condisci l’insalata di riso con un filo d’olio extravergine d’oliva, aggiungi la miscela di verdure e infine le uova sode tagliate a spicchi.

Come preparare l’insalata di riso vegana

Se segui una dieta senza alimenti di origine animale, la ricetta dell’insalata di riso vegana fa al caso tuo. Non solo verdure fresche, come carote, fagiolini, mais e piselli, ma anche tofu e avocado, ottime fonti di proteine e grassi monoinsaturi.

Ingredienti

Per preparare l’insalata di riso vegana per 4 persone servono i seguenti ingredienti:

  • 320 g di riso;
  • 150 g di piselli freschi;
  • 150 g di carotine novelle;
  • 150 g di mais dolce in scatola;
  • 150 g di fagiolini;
  • 125 g di tofu;
  • 1 avocado maturo;
  • 1 cipolla rossa di Tropea;
  • 1 cucchiaio di gomasio;
  • q.b. salsa di soia;
  • q.b. erba cipollina;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Procedimento

Per preparare l’insalata di riso vegana, lessa il riso in abbondante acqua salata e scolalo al dente. Per raffreddarlo correttamente ed evitare che si raggrumi, distribuiscilo sopra un ampio canovaccio in cotone.

Intanto dedicati alla preparazione delle verdure, che cuocerai al vapore per mantenerle croccanti e saporite. Pulisci i fagiolini eliminando le estremità e tagliali a tocchetti; pela le carote novelle e tagliale a dadini della stessa dimensione dei piselli; sgrana i piselli in baccello, oppure utilizza quelli surgelati.

Riponi i piselli e i fagiolini all’interno di un cestello per la cottura al vapore e cuocili per 10 minuti, poi aggiungi le carote e lascia trascorrere altri 5 minuti. In questo modo le verdure rimarranno leggermente al dente. Versale sopra un canovaccio e lasciale raffreddare.

Prepara il resto del condimento: affetta la cipolla rossa di Tropea e soffriggila a fuoco vivace con olio extravergine d’oliva, poi aggiungi il tofu tagliato a dadini e rosolalo per alcuni minuti, aggiungendo erba cipollina, pepe nero e salsa di soia Tamari.

Unisci il tofu all’avocado tagliato a dadini, aggiungi il mais dolce, le verdure cotte al vapore e un abbondante cucchiaio di gomasio, che puoi preparare in casa tritando i semi di sesamo tostati con un pizzico di sale.

Per finire, condisci il riso freddo con un filo d’olio extravergine d’oliva, aggiungi la miscela di verdure e tofu, mescola accuratamente con un cucchiaio e servi.


Di Angelica Mocco

note

[1] Allegato 1 del D.Lgs. n. 131 del 4.08.2017.

[2] Art. 3 del D.Lgs. n. 131 del 4.08.2017.

[3] Art. 5 del D.Lgs. n. 131 del 4.08.2017.

[4] Allegato II del Regolamento (UE) N. 1169/2011.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA