Diritto e Fisco | Articoli

Quanto costa un avvocato d’ufficio?

6 Maggio 2019 | Autore:
Quanto costa un avvocato d’ufficio?

Il difensore d’ufficio va pagato? A quanto ammonta la parcella dell’avvocato d’ufficio? Si può chiedere il gratuito patrocinio?

Generalmente, la prima cosa che il cliente vuole sapere quando va da un avvocato è la sua parcella: se troppo onerosa, di solito ci si pensa bene prima di agire in giudizio. In realtà, l’avvocato è gratis per coloro che non superano una certa soglia di reddito: se ne vuoi sapere di più, ti invito a leggere l’articolo sul gratuito patrocinio. Per tutti gli altri, però, la prestazione dell’avvocato va pagata come quella di ogni altro professionista. Nel processo penale, poi, l’avvocato va pagato anche se non è stato scelto. Quanto costa un avvocato d’ufficio? L’avvocato assegnato direttamente dal tribunale va pagato, oppure ci si può rifiutare? È possibile chiedere il gratuito patrocinio in caso di difensore nominato d’ufficio? Se cerchi risposte a queste domande, prosegui nella lettura.

Avvocato d’ufficio: cos’è?

Prima di vedere quanto costa un avvocato d’ufficio, è bene spiegare a cosa ci si riferisca quando si parla di difesa d’ufficio. Ebbene, devi sapere che, mentre in un processo civile puoi anche decidere di non costituirti e, quindi, di non nominare alcun difensore, nel processo penale non funziona così: se sei indagato o imputato in un procedimento penale, devi necessariamente essere assistito da un avvocato.

In poche parole, quanto appena detto significa che, anche contro la tua volontà, dovrai per forza essere seguito da un legale nel caso in cui tu sia coinvolto in una vicenda penale: ed infatti, al primo atto utile le autorità ti invitano a nominare un difensore di fiducia; in mancanza, te ne verrà assegnato uno d’ufficio dall’autorità giudiziaria.

Avvocato d’ufficio: va pagato?

Anche se tu non volessi assolutamente alcun difensore, se sei imputato devi obbligatoriamente averne uno. A questo punto probabilmente ti starai chiedendo: devo pagare l’avvocato d’ufficio? Ebbene sì: anche se non l’hai scelto tu, l’avvocato assegnatoti dall’autorità giudiziaria ha diritto al compenso esattamente come l’avvocato di fiducia.

In sintesi, quindi, se sei indagato o imputato per aver commesso un reato, sei costretto ad essere assistito da un difensore d’ufficio e, di conseguenza, sei costretto a pagarlo. Salvo che ricorra l’ipotesi del gratuito patrocinio. Prosegui leggendo il prossimo paragrafo.

Gratuito patrocinio e difensore d’ufficio

Poiché al difensore di ufficio si applicano tutte le norme che riguardano il difensore di fiducia, se possiedi un reddito inferiore ai limiti di legge potrai chiedere di essere ammesso al gratuito patrocinio e, di conseguenza, potrai evitare di pagare l’avvocato d’ufficio.

Quindi, anche se il difensore di ufficio ti viene imposto dalla legge, potrai usufruire ugualmente del patrocinio a spese dello Stato se ne ricorrono tutti i presupposti. A tal ultimo proposito, ti consiglio di leggere il mio articolo sul vademecum per l’istanza per il patrocinio a spese dello Stato.

Avvocato d’ufficio: quanto costa?

Da quanto detto sinora avrai capito che l’avvocato d’ufficio costa esattamente quanto uno di fiducia: la legge, infatti, non prevede due regimi differenti e, pertanto, l’attività svolta dall’uno e quella svolta dall’altro sono completamente equiparate.

È lo stesso atto con cui l’autorità giudiziaria ti comunica che, in assenza della nomina di un difensore di fiducia ti verrà assegnato uno d’ufficio, a precisarti che l’avvocato d’ufficio va pagato normalmente, fatta eccezione nel caso in cui ricorrano i presupposti per il gratuito patrocinio.

Per quanto riguarda la parcella dell’avvocato d’ufficio, potrai concordarla direttamente con lui, contattandolo e recandoti presso il suo studio. In assenza di un accordo scritto, si applicheranno i parametri previsti dalla legge [1]; pertanto, orientativamente possiamo dire che l’onorario di un avvocato d’ufficio ammonta a (al netto di iva e cassa):

  • circa duemila euro, nel caso di giudizio davanti al giudice di pace;
  • circa tremila euro per un processo celebrato innanzi al tribunale in composizione monocratica;
  • quasi quattromila euro nell’ipotesi di processo innanzi al tribunale in composizione collegiale;
  • circa settemila euro nel caso di giudizio in Corte d’Assise;
  • pressappoco quattromila euro per l’appello.

Avvocato d’ufficio: va pagato se viene nominato un difensore di fiducia?

Accade frequentemente che il difensore d’ufficio inizialmente assegnato venga “soppiantato” da quello di fiducia. In pratica, quando l’indagato/imputato si rende conto che gli è stato designato un difensore d’ufficio, provvede ad informare il proprio avvocato di fiducia conferendogli mandato. Cosa accade quando l’avvocato di fiducia subentra a quello d’ufficio? Quest’ultimo va comunque pagato?

Dipende dalle circostanze: nello specifico, occorre verificare quale attività sia stata posta in essere dal difensore d’ufficio prima  della nomina del difensore di fiducia. E così, se l’avvocato d’ufficio non ha ancora compiuto alcuna prestazione, allora non gli sarà dovuto nulla; se, al contrario, l’avvocato di fiducia subentra a procedimento già in corso, allora tutto ciò che ha compiuto l’avvocato d’ufficio va pagato.


note

[1] D.M. n. 55/2014.

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube