Donna e famiglia | Articoli

Come organizzare una cena tra amici

4 Giugno 2019 | Autore: Roberta Jerace
Come organizzare una cena tra amici

Consigli utili per una cena tra amici; la tutela giuridica per l’invenzione di una ricetta; due idee e alcuni suggerimenti per una cena a tema.

Ami da sempre passare del tempo con i tuoi amici, ma con i ritmi di ogni giorno spesso è difficile riuscire a organizzarsi per cenare fuori o persino bere qualcosa insieme. Inoltre, apprezzano tutti la tua cucina e hai voglia di coccolarli con alcuni piatti speciali che qualcuno già ti chiede da un po’ di tempo. Magari vuoi festeggiare una buona notizia e stavolta non vuoi tralasciare nessun particolare e sei in cerca di consigli su come organizzare una cena tra amici che sia davvero indimenticabile. Un elenco di consigli indispensabili per ogni tipo di cena tra amici ti sarà certamente utile, così come gli esempi di cene a tema che vanno per la maggiore in questi ultimi anni e sui quali potrai modellare la tua personale versione. Se poi da questa cena dovesse nascere una ricetta davvero straordinaria, allora ricorda che potresti aver diritto alla tutela legale riservata al diritto d’autore.

Consigli utili per ogni cena tra amici

Cura ogni particolare: dall’invito che farà sentire i tuoi ospiti già immersi in una serata speciale al menù cartaceo che potranno portare a casa per ricordo; ai segnaposto che puoi immaginare come un piccolo regalo per ogni amico; all’atmosfera generale che deve accompagnare i tuoi invitati nel giusto mood, sia che tu stia ricercando una serata spassosa e informale, sia che tu voglia offrire una serata rilassante tutta dedicata alla degustazione dei sapori.

Non sottovalutare il tempo. L’errore più comune è quello di pensare di averne più di quanto imprevisti e ritardi ti lascino davvero a tua disposizione, quindi calcola le tempistiche e aggiungi mezz’ora in più ad ogni tre ore di preparazione che pensi siano necessarie. Con questo semplice trucco dovresti essere in grado di prevenire ogni intoppo ma ricorda di non tralasciare anche il tempo per la pulizia pre-cena.

Non dimenticare di prepararti come se dovessi uscire. In qualità di ospite principale, gli occhi saranno puntati su di te e magari anche le fotocamere, quindi prenditi il tempo necessario per prepararti prima che i tuoi invitati prendano parte alla cena e lascia da parte grembiuli o ciabatte.

Se hai deciso di cucinare tutto tu, allora il consiglio è di mixare alcuni dei tuoi piatti forti con qualche piatto nuovo che hai voglia di sperimentare. Anche se non diventerà uno dei preferiti da tutti non rischierai di rovinare una cena che certamente non deluderà i tuoi ospiti grazie ai tuoi piatti già rodati.

Prepara la playlist della serata con pezzi grintosi per l’accoglienza, più soft per il momento della cena vero e proprio e magari qualche brano che ai tuoi invitati piacerà ballare più tardi; non far mancare qualche pezzo tipico di un’estate o di un evento particolare che hai condiviso con loro, sarà un bel modo per ricordare un momento speciale.

Se il lavoro e la situazione personale dei tuoi amici lo consentono e c’è la giusta confidenza, puoi proporre loro di posare i propri smartphone in un cestino all’ingresso, senza forzare nessuno ovviamente! Dopo i primi momenti di smarrimento, dovrebbero sentirsi liberi di conversare e di non pensare a nient’altro se non a godersi il buon cibo e l’ottima compagnia.

Se hai molti amici con figli, una soluzione per averli tutti insieme è quella di prendere una babysitter che si occupi di loro, li faccia divertire e li metta a dormire se fate più tardi del previsto. In questo modo, sia tu che i tuoi ospiti sarete sereni e potrete dedicarvi finalmente a una serata tutta tra adulti.

Se ti sei trasferito all’estero e questa cena rappresenta un modo per fare amicizia con colleghi di lavoro o compagni di piscina e simili, allora ti consiglio di chiedere a ciascuno dei tuoi invitati di portare un piatto tipico del proprio paese o della propria regione. Il cibo, la convivialità e la condivisione della propria cultura porteranno tutti a sentirsi più partecipi e il racconto della storia di quella pietanza e del modo in cui hanno imparato a cucinare quel piatto diventerà un ottimo argomento di conversazione.

Non preoccuparti se vuoi dare una cena tra amici in una casa piccola e non ci sono posti a sedere per tutti gli invitati, esiste anche per te una soluzione. Libera tutto lo spazio possibile nell’ambiente in cui intendi servire la cena, sovrapponi tappeti e stoffe sul pavimento, raccogli tutti i cuscini decorativi che hai in casa e disponili intorno a una base piana su cui servirai i cibi. Se non hai già capito, quella che ti propongo di realizzare è una cena pic nic al chiuso o una cena araba. Entrambe queste soluzioni ti permettono di ospitare più amici di quanti sarebbe possibile accoglierne normalmente in una casa di piccole dimensioni e allo stesso tempo avrai l’occasione di presentare una cena originale e innovativa.

Se disponi di qualche economia in più, allora ti invito a prenotare i servizi di un personal chef; si tratta di un cuoco a domicilio che costruisce un menù sui tuoi desideri, si occupa della spesa e di altre esigenze inoltre propone implicitamente anche lo spettacolo della cucina professionale da osservare per te e i tuoi ospiti.

Proponi dei giochi per il dopocena: vanno bene sia i giochi da tavolo che una gara di karaoke (se l’orario lo permette); se siete un gruppo collaudato di amici da una vita, allora prepara una serie di domande su ciascuno (che profumo usa, che numero di scarpa porta, la fobia nascosta, la peggiore cattiva figura etc.), dividi in gruppi e segna su un tabellone i punti di ogni squadra, a fine gioco il premio per la squadra vincitrice potrebbe essere portarsi a casa il dolce in più o  una bottiglia di limoncello fatto in casa da te.

Tutela giuridica per l’invenzione di una ricetta

Se sei un cuoco provetto o ti diletti su un blog a tema culinario e da una cena tra amici dovesse venir fuori un piatto speciale, devi sapere che anche inventare una ricetta può essere un’opera degna di essere tutelata dal diritto d’autore. Tuttavia, si deve trattare di un’invenzione del tutto originale, non si deve infatti limitare ad utilizzare un ingrediente che non è mai stato usato prima; piuttosto si deve utilizzare in modo del tutto inedito ingredienti già noti, essere originale nell’aspetto o nella struttura fisica e nel nome stesso. La violazione di una ricetta d’autore permette alla persona interessata da tale violazione di rivolgersi al tribunale per richiedere sia la tutela inibitoria, sia il risarcimento del danno.

Cena a tema

La cena a tema è una delle più divertenti che puoi organizzare con i tuoi amici, soprattutto se avete interessi in comune. I romanzi gialli, i film di supereroi, i viaggi, gli sport. Qualunque sia l’argomento che vi appassiona, è possibile organizzare una serata divertente e ricca di particolari. I due esempi che seguono possono darti una base su cui realizzare la tua idea o da copiare passo per passo per un sicuro effetto wow!

Il primo esempio è una cena tra amiche a tema floreale:

  • la tua cena speciale parte già dall’invito, infatti, dev’essere in grado di trasportare le tue amiche nell’atmosfera giusta. Su internet ti basterà digitare canva.com per utilizzare la piattaforma opensource, che ti permette di creare inviti personalizzati adatti a ogni esigenza e che potrai decidere di stampare o inviare on-line;
  • nell’invito non dimenticare di dare alle tue ospiti un dress-code a tema fiori in questo caso; non dovrebbe essere troppo complesso perché ogni donna ha qualche capo a stampa floreale nel proprio armadio e sarete tutte splendidamente femminili e perché no, anche un po’ romantiche;
  • proponi un cocktail di benvenuto a tema, in questo caso ti consiglio di preparare in anticipo dei cubetti di ghiaccio con all’interno fiori edibili, l’effetto scenico sarà garantito e un leggero aroma floreale impreziosirà il gusto del tuo aperitivo;
  • organizza una tavola fiorita con un centrotavola di fiori freschi, ma non troppo profumati per non disturbare la degustazione dei cibi e scegli un tovagliato adatto al tema, magari anch’esso a fiori discreti;
  • realizza dei segnaposto diversificati con piccoli mazzetti di fiori colorati per ognuna: lavanda, margheritine, fiori di ciliegio, fresie, tulipani, ranuncoli. Una semplice passeggiata in campagna potrà permetterti di raccogliere l’occorrente se non vuoi saccheggiare i tuoi vasi di fiori;
  • anche il menù a tema floreale prevede diverse possibilità: puoi partire con un antipasto a base di fiori di zucca ripieni di alici e mozzarella impastellati e fritti, insalatina di quinoa con fiori di erba cipollina, prosegui con un risotto agli asparagi, proponi poi come secondo delle scaloppe con contorno di carciofi fritti alla giudia e concludi con una mousse ai frutti di bosco e fiori eduli.

Una cena divertente e molto attuale è la cena a tema “Game of thrones”, ogni elemento della cena come vedrai può assumere caratteristiche specifiche, magari un po’ fuori dagli schemi ma indubbiamente godibili:

  • l’invito perfetto in questo caso è una pergamena scritta a mano e sigillata con la ceralacca;
  • l’atmosfera giusta prevede un sapiente uso di candele, candelabri e torce con fuoco (tranquillo/a su internet puoi trovare lampade elettriche effetto finta fiamma a prezzi modici), tante ombre e se possibile nessuna luce artificiale;
  • da bere dovrai proporre solo caraffe e calici pieni di vino rosso, tormentone dei meme a tema game of thrones;
  • prepara un menù scritto con i nomi delle portate a tema: salamini di cinghiale alla Robert Baratheon; cipolle arrosto alla Ser Davos Seasworth, pollo al miele di Dorne, prosciutto alla brace di drago, insalata con petali Tyrell, uova sode e prugne secche dei guardiani della notte e ovviamente una rossa torta “nuziale”;
  • non dovresti avere problemi a trovare le musiche adatte alla serata che possono variare dalla colonna sonora della serie tv a più generiche musiche da banchetto medievale;
  • proponi un quiz a fine cena. Puoi scaricare molte domande su internet e dividere i tuoi amici in squadre o far lottare tutti contro tutti all’ultima risposta, per determinare chi a fine serata avrà il diritto di sedere al tuo personalissimo “trono di spade”;
  • decora l’ambiente con gli stemmi appesi delle case nobiliari, la carta geografica del continente immaginario della serie tv e usa come segnaposto il motto di ognuna delle casate di Westeros;
  • per finire non far mancare un megaschermo con la visione dell’episodio preferito da tutti.

Quanto vino prima di guidare? GUARDA IL VIDEO



Di Roberta Jerace


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



// LLpT_336x280

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA