Diritto e Fisco | Articoli

Locazione: come far valere la fideiussione in caso di danni all’appartamento

1 Agosto 2013
Locazione: come far valere la fideiussione in caso di danni all’appartamento

Insieme al contratto di locazione, capita sempre più spesso che il proprietario di casa chieda una fideiussione a garanzia dell’adempimento delle obbligazioni. Ecco come funziona.

 

Capita spesso che il locatore, dando in affitto l’appartamento, richieda al conduttore, a garanzia di eventuali morosità e risarcimento danni all’immobile, il rilascio di una fideiussione. La fideiussione può essere rilasciata da un terzo soggetto (spesso si tratta di un parente del conduttore) o da una banca.

Nell’ipotesi in cui, al momento del rilascio dell’appartamento, vengano verificati danni per causa del conduttore, si pone la necessità, per il padrone di casa, di azionare la fideiussione. Come agire in questi casi?

 

Bisogna innanzitutto verificare che la fideiussione preveda anche la garanzia per il risarcimento dei danni. Accertato ciò, il locatore – riscontrata la sussistenza dei danni – deve inviare una raccomandata con avviso di ricevimento al fideiussore, chiedendo il risarcimento (è comunque opportuna una raccomandata anche al conduttore).

Il fideiussore è obbligato insieme (in solido) con il debitore principale al pagamento del debito [1]. Ove il fideiussore non provveda al pagamento spontaneamente, è possibile agire giudizialmente contro quest’ultimo.

Solo se nel contratto è inserita una clausola di preventiva escussione del debitore, è necessario rivolgersi prima al conduttore e poi al fideiussore. In tal caso, il fideiussore, che sia chiamato in causa dal padrone di casa e intenda valersi del beneficio della previa escussione del debitore principale (il conduttore), deve indicare al locatore i beni del debitore da sottoporre ad esecuzione.


note

[1] Art. 1944 c.c.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube