Tech | Articoli

Trucchi per vedere Sky gratis

22 Maggio 2019
Trucchi per vedere Sky gratis

Sky identifica la pay tv in Italia ed è possibile ricevere il suo segnale gratuitamente: segniamo il confine oltre il quale si commette un reato. 

Sono ormai diversi anni che tutte le emittenti televisive trasmettono in Italia mediante un segnale criptato e leggibile attraverso uno strumento elettronico chiamato decoder; il motivo deve essere ricercato in quello che è chiamato “progresso”, ma è determinato anche dalla necessità economica che spinse tempo addietro alcuni network privati a cercare un sistema per guadagnare direttamente con le proprie trasmissioni. In ogni caso e come spesso accade, tante persone non accettano di pagare, specialmente quando in qualche modo è possibile evitarlo.

Vediamo insieme quali sono i trucchi per vedere sky gratis e quali azioni puoi intraprendere per farlo in maniera assolutamente legale. Studiamo inoltre quali sono tutti i metodi maggiormente conosciuti e verifichiamo qual è il limite oltre il quale si commette un reato perseguibile a norma di legge. Sarà, infine, nostro compito analizzare alcuni casi specifici, come il controverso uso di Iptv, un’applicazione che funziona mediante una connessione internet a banda larga e ti consente di vedere la tv attraverso la rete come mai era stato possibile in precedenza.

Vedere sky gratis legalmente

Se ti interessa vedere i canali Sky ma non sei convinto di dover investire parte del tuo denaro, non esistono molti modi legali per farlo; tuttavia, esiste un’opportunità che definire gratuita sarebbe erroneo, ma che in ogni caso ti consente di guardare i programmi di Sky gratuitamente.

Per vedere Sky gratis devi usare il computer e scaricare un’applicazione apposita; puoi scegliere fra Sky Go e Now TV. Questi programmi sono entrambi a pagamento, ma se hai un amico disposto a correre in tuo aiuto puoi chiedergli l’accesso a Sky Go mediante la sua username e la sua password; l’importante è che questa persona non abbia già provveduto a registrare le sue credenziali e i suoi dispositivi sul sito di Sky. In ogni caso, è bene che tu sappia che non è possibile utilizzare due dispositivi contemporaneamente; se colui che ti presta il suo abbonamento a Sky intende vedere gli stessi programmi di tuo interesse, dovete vedervi e utilizzare una sola tv (o un solo dispositivo, sia esso un computer o uno smartphone).

L’applicazione Now TV prevede, invece, un periodo di prova gratuito della durata di 14 giorni, durante il quale puoi valutare la qualità delle trasmissioni e decidere tranquillamente se sottoscrivere un abbonamento oppure no; tieni presente che esistono moltissimi pacchetti, tutti personalizzabili in base alle tue esigenze.

Un altro metodo interessante da non sottovalutare consiste nell’opportunità di approfittare di Sky TG24, uno dei canali in chiaro dell’emittente televisiva Sky. L’applicazione di Sky TG24 è gratuita ed è dedicata all’informazione; tuttavia, per vedere tutte le dirette televisive proposte dalla rete devi sottoscrivere un’abbonamento che ha un costo di 1,99 euro mensili, mediante il quale hai inoltre l’accesso a un maggior numero di notizie e approfondimenti. Se questa soluzione ti piace, devi sapere che anche per Sky TG24 hai a disposizione un periodo di prova gratuito della durata di 30 giorni.

Per utilizzare al meglio SkyTG24 puoi scaricare SuperGuida TV, un’applicazione che ti permette di accedere anche ad altri canali. Per quanto detto fino ad ora, risulta chiaro che puoi vedere Sky gratis limitatamente alle trasmissioni che l’emittente offre in chiaro attraverso i canali a sua disposizione; per quanto riguarda le dirette e i programmi criptati sei comunque tenuto a sottoscrivere un abbonamento dopo un periodo di prova, o in alternativa metterti d’accordo con uno o più amici con il fine di vedere insieme determinati programmi, come i principali eventi sportivi, ma anche film, documentari e tutto ciò che possa essere di vostro gradimento.

TV8 e Cielo: i canali gratuiti di Sky

Se sei interessato a vedere Sky devi sapere che l’emittente propone anche diversi programmi in chiaro e lo fa attraverso 2 canali che sono oramai molto popolari, cioè TV8 e Cielo; TV8 è presente al canale 8 del digitale terrestre mentre Cielo è sul canale 26. Attraverso queste due reti puoi vedere molto di quella che è l’offerta di Sky, ma ovviamente non tutto.

TV8 propone la quasi totalità dei migliori eventi motoristici, anche se molto spesso sono in differita, nonché altri eventi sportivi di livello mondiale; Cielo ti propone invece molti film, cartoni animati e diversi programmi di successo e di tendenza. Sky ha recentemente introdotto sul canale TV8 tutte le gare motociclistiche della categoria Superbike in diretta “live” ed ha mantenuto l’offerta di una partita di Europa League in chiaro al giovedì sera.

Vedere Sky gratis: l’uso di Iptv

Iptv consiste in un’applicazione il cui costo è di 10 euro al mese contro i circa 30 euro richiesti da Sky per vedere i suoi canali; sfrutta una connessione internet a banda larga e permette attraverso di essa di vedere i programmi tv. A differenza di quanto accade con la tv via cavo, mediante Iptv puoi accedere ai contenuti che più ti piacciono scegliendoli fra un’infinità di proposte. Iptv funziona mediante due protocolli, che sono esattamente:

  • multicast: si tratta della diffusione di contenuti in presa diretta (i programmi televisivi vengono trasmessi contemporaneamente sul computer e sulla televisione); tali programmi vengono messi online a disposizione di tutti gli utenti;
  • unicast: consiste in un sistema mediante il quale puoi scegliere il programma di tuo maggiore interesse valutando una vasta proposta di “video on demand” precedentemente registrati.

L’uso di Iptv diventa sempre più popolare, ma è giusto che tu sappia che per usarlo esiste un modo legale e uno illegale; nel primo caso devi limitarti a usare l’applicazione solamente per vedere programmi in chiaro e quindi emessi gratuitamente dalle reti televisive; nel secondo caso usi il software per accedere a programmi criptati, per i quali è obbligatorio sottoscrivere un abbonamento. Chiaramente, la popolarità di Iptv è dovuta alla possibilità che il programma offre di codificare i segnali oscurati senza il consenso dell’emittente.

Pertanto, Iptv è un’ottima soluzione per vedere Sky gratis, o quasi; purtroppo però, si tratta di una procedura totalmente illegale per la quale sono previste sanzioni tutt’altro che insignificanti. La domanda coerente e lecita che puoi farti è: com’è possibile che Iptv sia a pagamento? Effettivamente, se puoi usare questo decoder solo per vedere i programmi in chiaro, non ha molto senso pagare un abbonamento. Eppure, attualmente sembrerebbe che per vedere Sky gratis in modo illegale si possa sottoscrivere un abbonamento da 10 euro al mese, che inoltre permette l’accesso ad altre piattaforme come ad esempio Mediaset Premium e Netflix.

In pratica sei di fronte a un assurdo logico per il quale puoi trovarti a sottoscrivere un regolare abbonamento completamente illegale. Detto ciò, non  ci resta che verificare cosa dice la legge e soprattutto a cosa vai incontro se usi Iptv per vedere canali criptati senza lo specifico abbonamento richiesto.

Vedere Sky gratis: cosa dice la legge

Fino a non molto tempo fa, i vari artifizi ai quali ricorrevano molte persone per vedere la pay tv a titolo gratuito erano in un certo senso tollerati; infatti, come era difficile individuare tutti coloro che non pagavano il canone annuo della televisione, era altrettanto complicato sorprendere chi aveva accesso ai canali criptati in maniera fraudolenta.

Attualmente, con l’ausilio dei moderni computer, se per gli utenti è diventato molto più semplice vedere i canali oscurati, di contro anche i responsabili delle emittenti televisive a pagamento riescono a rivalersi su quest’ultimi con maggior facilità. In tal senso, la legislazione prevede che i trasgressori commettano un reato abbastanza grave, precisamente la violazione del diritto di copyright.

Vediamo insieme come tutto questo sia possibile:

  • in primo luogo, devi sapere che chiunque violi i diritti di copyright compie un illecito penale e che guardare un canale a pagamento senza avere il diritto di codificare il segnale significa commettere il suddetto reato;
  • secondariamente, deve essere precisato che se ti abboni a Iptv con il fine di vedere programmi criptati senza averne il diritto, compi di fatto un’azione fraudolenta e assolutamente illegale, della quale ti fai carico sottoscrivendo le condizioni contrattuali allo stesso modo in cui ne risponde il gestore dell’azienda [1]. Infatti, contrariamente a quanto si possa pensare, nessun gestore Iptv per ora ha avuto il permesso di diffondere questo servizio in siffatta maniera dalle emittenti come Sky (in pratica si concorre al reato).

Premesso questo semplice fatto, per quanto sia assurdo e particolarmente insidioso per te e tutti gli altri ignari utenti, è necessario precisare qual è l’entità delle sanzioni, purtroppo tutt’altro che insignificanti. La legislazione punisce coloro che violano il diritto di Copyright e sono promotori diretti del servizio con una pena che può arrivare a 4 anni di reclusione e una sanzione pari o inferiore ai 15 mila euro. Gli utenti invece, rischiano dai 6 mesi ai 3 anni di carcere e una sanzione accessoria che varia dai 2 mila 582 euro ai 25 mila e 822 euro [2].

In pratica, si tratta di una vera e propria “trappola” in cui tutti noi possiamo incorrere, magari perchè invogliati dalla rete o dalla “voce di popolo”; purtroppo in rete non circolano solo le proposte legali, ma c’è anche molta illegalità e può essere difficile riconoscere le buone opportunità e scovare invece le potenziali truffe, spesso accompagnate da grande convenienza o facili guadagni.

Vedere Sky gratis: come si viene scoperti

Potresti domandarti come sia possibile venire sorpresi in casa propria a seguire un programma criptato senza averne titolo; la risposta è semplice, sempre se non ci addentriamo troppo nei dettagli informatici. Qualche anno fa i segnali erano analogici, cioè dei segnali radio in grado di trasportare e trasmettere messaggi audiovisivi; per intercettarli era necessaria un’azione che possiamo definire “manuale”, che terminava con l’ingresso in casa di colui che commetteva l’infrazione, sempre che quest’ultimo consentisse l’accesso all’interno della sua dimora di residenza agli agenti accertatori privi di un regolare mandato.

Attualmente, i segnali sono digitali, cioè convertibili in numeri e sigle precise; inoltre, tali segnali contengono anche specifiche di riconoscimento e tracce che identificano l’utilizzatore, la sorgente e persino la quantità e la qualità del flusso di dati. Praticamente risalire a un’infrazione di questo tipo, come guardare un canale Sky senza averne diritto, è un’operazione davvero semplice e immediata; è sufficiente volerlo fare.

note

[1] Cass. sent. n. 46443/17.

[2] L. n. 633/41.

Autore immagine: 123rf com.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA