Diritto e Fisco | Articoli

Reddito cittadinanza: arriva il simulatore di calcolo

23 Maggio 2019
Reddito cittadinanza: arriva il simulatore di calcolo

Rdc e pensione di cittadinanza: sul sito dell’Inps il software per sapere quanto ti spetta in anticipo. Ecco le istruzioni scaricabili gratuitamente.

Addio brutte sorprese: arriva il simulatore di calcolo del Reddito di Cittadinanza. In questo modo, non ci sarà bisogno di fare e disfare, di chiedere e poi rinunciare. Migliaia di italiani che hanno presentato la domanda di reddito di cittadinanza, nella convinzione di ricevere i 780 euro mensili, si sono visti accreditare neanche la metà dell’importo promesso. Molti di questi si sono ripresentati agli sportelli dell’Inps per restituire la card che sarebbe stata per loro più un problema che un vantaggio. Sportelli, quindi, doppiamente intasati: la prima volta per la presentazione delle domande, la seconda per la rinuncia. Non ci voleva poi molto per comprendere che tutto questo poteva essere evitato creando un simulatore online che calcolasse in anticipo l’entità del reddito di cittadinanza spettante a ciascun cittadino nel possesso dei requisiti Isee richiesti dalla legge. 

Così a mettere a punto l’algoritmo ci ha pensato l’Inps, sovraccaricato dal lavoro. È lo stesso Istituto di Previdenza a comunicarlo con il messaggio 1954/2019. Il simulatore consentirà di verificare sia il possesso dei requisiti di accesso che l’importo della prestazione. Troverai le istruzioni per il simulatore del calcolo del Reddito di Cittadinanza e della pensione di cittadinanza al termine di questo articolo in un apposito link. 

L’implementazione del simulatore consentirà dunque di conoscere in anticipo il controvalore dell’assegno, dando la possibilità di decidere se richiederlo o rinunciare. 

Per gli utenti, a breve il simulatore verrà rilasciato anche nel portale Internet dell’Istituto. Per poter accedere alla nuova funzionalità di simulazione RdC/PdC sarà necessario collegarsi al sito dell’Istituto al seguente percorso: “Prestazioni e Servizi” > “Tutti i Servizi” > “ISEE post-riforma 2015”.

La funzionalità di simulazione sarà fruibile tramite apposita voce di menù e sarà raggiungibile anche tramite link diretto presente nella home page. 

Lo strumento consentirà due tipi di simulazione:

  • la funzionalità di Simulazione tramite dati relativi ad una DSU attestata valida sarà disponibile esclusivamente al cittadino che si autentichi tramite PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID);
  • la funzionalità di Simulazione tramite dati ISEE autodichiarati e indicatori simulati è utilizzabile senza che sia necessario autenticarsi con PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID).

Per la pensione di cittadinanza le tipologie di simulatore sono le stesse.

In entrambi i casi, a fronte del rispetto dei requisiti reddituali e patrimoniali previsti, si otterrà il valore del reddito o della pensione di cittadinanza. Nel primo simulatore viene effettuato un controllo ulteriore rispetto al reddito di cittadinanza:

  • sulla dichiarazione valida individuata vengono verificati i requisiti anagrafici del nucleo (ovvero che tutti i componenti del nucleo familiare abbiano età pari o superiore a 67 anni oppure nei casi in cui il componente o i componenti del nucleo familiare abbiano età pari o superiore a 67 anni debbano convivere esclusivamente con una o più persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza).

Scarica le istruzioni per il simulatore del calcolo del Reddito di Cittadinanza e della pensione di cittadinanza


1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA