Diritto e Fisco | Articoli

Furto, eredità e perdita del possesso auto: sul bollo ora si risparmia

29 Aprile 2013
Furto, eredità e perdita del possesso auto: sul bollo ora si risparmia

Una maxi circolare del PRA sulla perdita di possesso dell’auto porterà dei risparmi per i contribuenti.

Dal prossimo 2 maggio entrano in vigore due importanti novità in campo fiscale sul bollo auto.

Perdita del possesso dell’auto

Attualmente chi perde il possesso dell’auto (per es.: per furto, rapina, appropriazione indebita o anche incendio o calamità), per evitare di continuare a pagare il bollo deve far annotare tale perdita al PRA, con emissione di un nuovo certificato di proprietà, da cui risulti la data a partire dalla quale l’intestatario del veicolo non ne ha più la disponibilità. Dal 2 maggio, invece, l’emissione di tale certificato non sarà più necessaria. In forza di ciò, il costo della annotazione al PRA passerà da 29.24 euro a 14,62.

Rinuncia all’eredità

La seconda novità concerne il caso di eredità. Dal 2 maggio, chi rinuncia all’eredità potrà far trascrivere tale rinuncia al PRA (cosa che, in passato, non era possibile). In questo modo non sarà più tenuto a pagare il bollo per l’auto del defunto passata in successione.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube