Cultura e società | Articoli

Città più vivibili d’Italia: classifica completa

23 Giugno 2019 | Autore:

> Cultura e società Pubblicato il 23 Giugno 2019



Le principali graduatorie sulla qualità della vita nel nostro Paese confermano il divario tra Nord e Sud. Bolzano sempre ai primi posti, Vibo Valentia in coda.

Nemmeno la qualità della vita riesce a tenere unito il Paese. Nord e Sud sono sempre più lontani nella classifica completa delle città più vivibili d’Italia. Qualunque classifica si guardi, il risultato è sempre lo stesso: il Settentrione offre complessivamente di più rispetto al Meridione. E uno potrebbe dire: «Che novità». Se non fosse perché i governi, tradizionalmente e di qualsiasi colore, raccontano di investire nel Mezzogiorno. Evidentemente c’è qualcosa che non quadra.

Ci sono due classifiche sulla qualità della vita che da anni danno uno spaccato dei servizi, delle opportunità di lavoro, del reddito pro capite, del clima nelle varie città italiane. Una è quella che da quasi 30 anni pubblica Il Sole 24 Ore, l’altra è la graduatoria che da 20 anni elabora il quotidiano Italia Oggi in collaborazione con l’università La Sapienza di Roma. Vale la pena confrontarle e vedere la classifica completa delle città più vivibili d’Italia perché, oltre al dato già evidenziato sulla differenza tra Nord e Sud, ce ne sono altri che possono risultare interessanti o, quantomeno, curiosi. Per esempio, il piazzamento di Roma. Se nella graduatoria del quotidiano di Confindustria si colloca al 21.mo posto, in quella del giornale diretto da Pierluigi Magnaschi non va oltre l’85.mo posto.

Ancora più clamoroso il caso di Milano: Il Sole 24 Ore la ritiene la città più vivibile d’Italia, mentre per il tandem Italia Oggi-La Sapienza guadagna due posizioni ma si piazza al 55.mo posto.

Le due classifiche coincidono su altre cose. Ad esempio, tra le prime quattro città ci sono in entrambe Bolzano e Belluno, mentre in coda alle graduatorie c’è Vibo Valentia. La città calabrese viene considerata quella in cui si vive peggio.

Diamo, dunque, uno sguardo alle città più vivibili d’Italia: classifica completa sia del Sole sia di Italia Oggi.

Città più vivibili: i parametri di valutazione

Prima di entrare nei dettagli della classifica completa delle città più vivibili d’Italia, vediamo con quale criterio vengono stilate queste graduatorie.

I parametri in entrambi i casi sono abbastanza simili. Il Sole 24 Ore passa al setaccio 107 città italiane valutando:

  • ricchezza e consumi;
  • affari e lavoro;
  • ambiente e servizi;
  • demografia e società;
  • cultura e tempo libero;
  • giustizia e sicurezza.

Italia Oggi e La Sapienza fanno un’indagine un po’ più particolareggiata. Le città monitorate sono 110 (3 in più) ed i singoli criteri su cui si basa l’elaborazione sono:

  • affari e lavoro;
  • ambiente;
  • criminalità;
  • disagio sociale;
  • popolazione;
  • servizi finanziari;
  • sistema salute;
  • tempo libero;
  • tenore di vita.

In entrambi i casi può succedere che una città si dimostri più vivibile secondo uno di questi parametri mentre scenda di parecchi posti secondo altri. Ad esempio, Milano può essere in testa alla graduatoria su ricchezza e consumi ed uscire dal podio per quanto riguarda affari e lavoro.

Città più vivibili: la classifica completa del Sole 24 Ore

Ecco, allora, la classifica completa delle città più vivibili d’Italia secondo l’elaborazione del Sole 24 Ore:

  1. Milano;
  2. Bolzano;
  3. Aosta;
  4. Belluno;
  5. Trento;
  6. Trieste;
  7. Bologna;
  8. Pordenone;
  9. Treviso;
  10. Gorizia;
  11. Ravenna;
  12. Lecco;
  13. Verona;
  14. Sondrio;
  15. Modena;
  16. Bergamo;
  17. Vicenza;
  18. Reggio Emilia;
  19. Mantova;
  20. Rimini;
  21. Roma;
  22. Firenze;
  23. Monza e Brianza;
  24. Udine;
  25. Forlì-Cesena;
  26. Siena;
  27. Ascoli Piceno;
  28. Cuneo;
  29. Parma;
  30. Cremona;
  31. Ancona;
  32. Macerata;
  33. Padova;
  34. Venezia;
  35. Arezzo;
  36. Como;
  37. Livorno;
  38. Torino;
  39. Brescia;
  40. Piacenza;
  41. Biella;
  42. Pesaro e Urbino;
  43. Lucca;
  44. Cagliari;
  45. Varese;
  46. Vercelli;
  47. Ferrara;
  48. Verbano-Cusio-Ossola;
  49. Lodi;
  50. Fermo;
  51. Savona;
  52. Novara;
  53. Teramo;
  54. Pisa;
  55. Prato;
  56. Genova;
  57. Chieti;
  58. Rovigo;
  59. Perugia;
  60. Asti;
  61. La Spezia;
  62. Alessandria;
  63. Pavia;
  64. Pescara;
  65. Pistoia;
  66. Grosseto;
  67. Massa-Carrara;
  68. Terni;
  69. Imperia;
  70. L’Aquila;
  71. Oristano;
  72. Latina;
  73. Ragusa;
  74. Viterbo;
  75. Nuoro;
  76. Sassari;
  77. Bari;
  78. Matera;
  79. Rieti;
  80. Campobasso;
  81. Frosinone;
  82. Siracusa;
  83. Potenza;
  84. Catania;
  85. Isernia;
  86. Sud Sardegna;
  87. Palermo;
  88. Catanzaro;
  89. Trapani;
  90. Avellino;
  91. Benevento;
  92. Lecce;
  93. Agrigento;
  94. Napoli;
  95. Salerno;
  96. Messina;
  97. Cosenza;
  98. Brindisi;
  99. Barletta-Andria-Trani;
  100. Caltanissetta;
  101. Caserta;
  102. Enna;
  103. Crotone;
  104. Reggio Calabria;
  105. Taranto;
  106. Foggia;
  107. Vibo Valentia.

Città più vivibili: la classifica completa di Italia Oggi – La Sapienza

Ed ecco, invece quali sono le città più vivibili in Italia secondo la classifica completa del quotidiano Italia Oggi e dell’università La Sapienza.

Come detto, la sostanza non cambia: Nord ai primi posti, Sud in coda. Vediamo:

  1. Bolzano;
  2. Trento;
  3. Belluno;
  4. Siena;
  5. Pordenone;
  6. Parma;
  7. Aosta;
  8. Sondrio;
  9. Treviso;
  10. Cuneo;
  11. Reggio Emilia;
  12. Ancona;
  13. Udine;
  14. Verona;
  15. Lecco;
  16. Ascoli Piceno;
  17. Modena;
  18. Mantova;
  19. Macerata;
  20. Arezzo;
  21. Lodi;
  22. Brescia;
  23. Cremona;
  24. Perugia;
  25. Padova;
  26. Vicenza;
  27. Varese;
  28. Piacenza;
  29. Forlì-Cesena;
  30. Bergamo;
  31. Livorno;
  32. Pisa;
  33. Grosseto;
  34. Gorizia;
  35. Pesaro e Urbino;
  36. Como;
  37. Verbano-Cusio-Ossola;
  38. Pistoia;
  39. Biella;
  40. Teramo;
  41. Ferrara;
  42. Matera;
  43. Bologna;
  44. Monza e Brianza;
  45. Novara;
  46. Ogliastra;
  47. Trieste;
  48. Viterbo;
  49. Rovigo;
  50. Olbia-Tempio;
  51. Nuoro;
  52. Rieti;
  53. Terni;
  54. Firenze;
  55. Milano;
  56. Fermo;
  57. Rimini;
  58. Pavia;
  59. Prato;
  60. Ravenna;
  61. Massa-Carrara;
  62. Venezia;
  63. La Spezia;
  64. Potenza;
  65. Campobasso;
  66. Lucca;
  67. Sassari;
  68. Alessandria;
  69. Asti;
  70. Genova;
  71. Latina;
  72. L’Aquila;
  73. Vercelli;
  74. Chieti;
  75. Savona;
  76. Isernia;
  77. Pescara;
  78. Torino;
  79. Lecce;
  80. Brindisi;
  81. Oristano;
  82. Cagliari;
  83. Frosinone;
  84. Cosenza;
  85. Roma;
  86. Ragusa;
  87. Foggia;
  88. Taranto;
  89. Salerno;
  90. Enna;
  91. Benevento;
  92. Carbonia-Iglesias;
  93. Reggio Calabria;
  94. Barletta-Andria-Trani;
  95. Catanzaro;
  96. Caltanissetta;
  97. Messina;
  98. Crotone;
  99. Trapani;
  100. Medio Campidano;
  101. Agrigento;
  102. Imperia;
  103. Bari;
  104. Caserta;
  105. Avellino;
  106. Palermo;
  107. Siracusa;
  108. Napoli;
  109. Catania;
  110. Vibo Valentia.

Città più vivibili: l’altra classifica

C’è una terza classifica sulle città più vivibili d’Italia, meno nota rispetto a quelle appena viste ma altrettanto interessante. È quella elaborata dal quotidiano cattolico Avvenire, in collaborazione con la Scuola di economia civile con il supporto di Federcasse, l’associazione delle banche di credito cooperativo e delle casse rurali.

L’iniziativa fa parte del progetto «Ben-vivere nei territori» e, anche in questo caso, sono state analizzate diverse aree, ovvero:

  • demografia e famiglia;
  • impegno civile;
  • ambiente, turismo e cultura;
  • servizi alla persona;
  • salute;
  • lavoro;
  • economia e inclusione;
  • capitale umano;
  • legalità e sicurezza;
  • accoglienza.

Come si può vedere, sono stati presi in considerazione alcuni parametri consoni alla filosofia di pensiero del quotidiano cattolico (accoglienza, inclusione, impegno civile).

Ecco la top ten delle città più vivibili d’Italia secondo Avvenire:

  1. Bolzano;
  2. Trento;
  3. Pordenone;
  4. Firenze;
  5. Parma;
  6. Pisa;
  7. Milano;
  8. Bologna;
  9. Gorizia;
  10. Udine.

La parte più bassa della classifica (neanche a dirlo) è occupata dalle città del Sud. Le ultime quattro posizioni sono per Reggio Calabria, Vibo Valentia, Napoli e Crotone.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA