Lifestyle | Articoli

Come telefonare e navigare su smartphone dagli USA

22 Giugno 2019 | Autore: Elena Carletti
Come telefonare e navigare su smartphone dagli USA

Lo smartphone è diventato uno strumento fondamentale che viene portato anche nei viaggi, per questo è importante conoscere alcuni metodi che permettono di telefonare e navigare su Internet senza spendere cifre esorbitanti.

Hai deciso di partire per gli Usa e, proprio per questo motivo, hai preparato tutto quello che serve come passaporto, documenti, macchina fotografica, videocamera e cellulare. Proprio quest’ultimo è diventato, grazie ai progressi tecnologici, uno strumento di fondamentale importanza anche durante i viaggi. Lo smartphone, infatti, ti servirà per telefonare alla tua famiglia appena arrivi a destinazione, scattare foto condividendole sui social e navigare su Internet. Grazie allo smartphone potrai scaricare cartine geografiche, conoscere indirizzi di destinazione e controllare anche le varie recensioni degli altri utenti per scegliere hotel, ristoranti e luoghi migliori oltre che usufruire di diverse applicazioni di viaggio. In questo articolo ti saranno forniti alcuni consigli per capire come telefonare e navigare su smartphone dagli USA.

Verifiche da fare sullo smartphone 

Se pensi di partire per gli USA con il tuo smartphone devi per prima cosa controllare se il tuo modello di cellulare è compatibile con le reti 3G e 4G americane. Non tutti i telefoni sono infatti abilitati e funzionanti in territorio estero. Negli Usa in particolare, per esempio, le frequenze utilizzate per la telefonia mobile sono 1900 MHz che non permettono ai normali cellulari DualBand di funzionare, ma solo a quelli Triband, Quadriband o UMTS.

Verificare se il tuo smartphone è compatibile con le frequenze americane è abbastanza semplice se lo hai acquistato da poco e hai ancora la confezione dove in genere è scritto. Se, invece, non sei sicuro in merito alle caratteristiche di compatibilità del tuo modello di cellulare per un viaggio all’estero dovrai utilizzare il servizio offerto da alcuni siti web come GSM Arena o WillmyPhoneWork. In entrambi i siti, troverai un form da compilare con i dati del tuo telefono come brand, model, submodel e Country (in questo caso gli USA) per ottenere una scheda completa di tutte le frequenze con le quali lavora il modello di cellulare del quale disponi.

Utilizzo del roaming del gestore italiano

Tra le varie soluzioni per navigare dagli USA c’è quella di utilizzare il roaming del proprio gestore italiano. In questo caso, potrai usare, per telefonare e navigare dagli USA, la tua sim che riuscirà a funzionare anche in territorio americano appoggiandosi alle reti di altri operatori (e non a quelle dell’operatore italiano di appartenenza). Tra le tante possibilità questa rappresenta quella più semplice perché non dovrai modificare nulla del tuo piano tariffario, ma rappresenta anche la soluzione più onerosa. Se, infatti, non attivi un’offerta specifica per il viaggio, il roaming dati ha un costo elevato, circa sui quattro euro a megabyte.

Per ovviare a questo problema, ti consiglio di verificare le condizioni delle diverse compagnie telefoniche. I principali gestori di telefonia mobile hanno infatti delle opzioni specifiche pensate per chi viaggia all’estero, anche negli USA.

La TIM ha un piano tariffario, chiamato Tim in viaggio PASS che ti permetterà di avere 500 minuti di chiamate (250 minuti destinati alle chiamate in uscita e 250 minuti a quelle in entrata), 500 sms e 10 gb di navigazione con il 4G. Il costo di questa opzione è pari a 20 euro per 10 giorni che partono con la prima telefonata, sms o accesso a Internet effettuati all’estero.

Il piano tariffario di Vodafone, invece, si chiama Smart Passport, sottoscrivendolo, avrai 60 minuti di telefonate (30 minuti in uscita e 30 in entrata), 60 sms e 200 mb al giorno. Per questa offerta dovrai pagare 3 euro al giorno che vengono addebitati nel momento dell’utilizzo.

Fare una sim americana

La seconda strada percorribile per navigare e telefonare dagli Usa è quella di acquistare una sim americana. Questa soluzione è in genere l’opzione più conveniente se viaggi spesso per lavoro negli Stati Uniti. Per fare una sim americana dovrai affidarti a una delle tante compagnie di telefonia mobile presente negli USA ricordando però quanto scritto sopra riguardo l’adattabilità del tuo cellulare. La sim americana, infatti, funziona solo su smartphone Triband, Quadriband o UMTS.

Per avere una sim americana dovrai sottoscrivere un contratto con uno dei gestori di telefonia mobile presenti negli Usa fornendo come documento il passaporto e un tuo indirizzo di residenza (potrai anche fornire quello della struttura ove alloggi).

Il principale gestore negli USA è At&t che ti permette di sottoscrivere dei piani tariffari prepagati della durata di un mese (chiamati GoPhone Plans) diversi a seconda delle tue necessità. Con il primo piano tariffario dovrai sostenere una spesa di 35 dollari per avere 1 gb di connessione dati. Con 45 dollari avrai invece 6 gb, con 65 dollari hai una connessione dati illimitata e con 85 dollari connessione dati illimitata con 10 gb aggiuntivi verso gli hotspot di At&t presenti negli USA. A questi prezzi devono poi essere aggiunti tutti i costi relativi alle tasse dello Stato di riferimento dove acquisterai la sim. Nei pacchetti descritti non sono comprese le chiamate verso l’Italia che possono essere aggiunte al piano.

Il secondo operatore di telefonia mobile al quale potrai rivolgerti è Verizon. La compagnia presenta delle opzioni pensate proprio per i turisti poiché hanno scadenze predefinite. Potrai scegliere di spendere 60 dollari per avere 5 gb di connessione da utilizzare entro 60 giorni, 35 dollari per 2 gb da usare in due mesi, 20 dollari per 1 gb della durata di 30 giorni e 15 dollari per 500 mb con scadenza settimanale.

Acquistare uno smartphone americano

Se non hai intenzione di portare con te il tuo cellulare o questo è un Dualband, un altro consiglio per capire come telefonare e navigare su smartphone dagli USA è quello di acquistare un telefono americano. Nei vari negozi di telefonia presenti in tutto il territorio degli USA, infatti, potrai trovare una serie di cellulari a buon prezzo nei quali inserire la sim americana prepagata che hai acquistato. Questa soluzione ti permetterà di telefonare senza problemi in Italia spendendo poco (non sottovalutare l’idea di acquistare un cellulare usa e getta). Se il cellulare ti serve anche per navigare, però, cerca un modello di qualità maggiore.

Come telefonare dagli USA

Per telefonare in Italia dagli USA non dovrai fare altro che anteporre il prefisso 0039 al numero che vuoi chiamare. Se utilizzi un telefono acquistato in loco con una sim americana, devi invece digitare il seguente codice: 01139 e aggiungere il numero che vuoi chiamare non dimenticando il prefisso prima del numero poiché 011 rappresenta il codice per effettuare chiamate all’estero dagli USA, mentre 39 è il numero usato per le telefonate verso l’Italia. Se ad esempio vuoi chiamare il numero 123456 a Milano (prefisso 02) dovrai digitare questo numero dal tastierino numerico del tuo smartphone: 0113902123456.

Se devi indirizzare la tua chiamata a un numero americano, invece, è sempre consigliabile aggiungere, prima del numero, il prefisso + 1 (riuscirai a digitare il + tenendo premuto il tasto con lo 0).

Utilizzare il wi-fi per navigare in Internet

Oltre ai metodi per navigare in Internet dagli USA con il tuo smartphone visti fino ad ora, potrai utilizzare le diverse reti wi-fi gratuite presenti nel territorio americano. Non dimenticare, però, che in molti hotel di città americane l’utilizzo del wi-fi non è sempre gratuito. Prima di prenotare il tuo soggiorno, quindi, fai attenzione a verificare le spese aggiuntive proposte, come appunto il wi-fi che, se non compreso, potrebbe rappresentare una spesa davvero onerosa.

In qualche città degli Stati Uniti sono stati disposti dei chioschi Link che svolgono la funzione di hot-spot wifi. A New York potrai trovare diversi chioschi LinkNYC che ti permetteranno di accedere a vari servizi come la connessione a Internet per navigare.

Per utilizzare i chioschi dovrai collegare lo smartphone selezionando, dal tuo cellulare, la voce LinkNYC inserendo la tua mail e potrai godere di una connessione wi-fi ultra veloce. In questo modo hai la possibilità di effettuare chiamate gratuite verso gli USA, caricare il telefono grazie alla porta usb e consultare le varie applicazioni di viaggio ricche di mappe e indicazioni stradali utili per il tuo viaggio.

Telefonare in Italia dagli USA usando Skype

Se vuoi telefonare in Italia dagli USA potresti pensare di utilizzare il servizio Skype. Per farlo hai bisogno di una connessione attiva che potrai avere con il roaming italiano specifico, sim prepagata americana o wi-fi. Se la struttura dove soggiorni non è dotata di un servizio wireless gratuito il consiglio è quello di scaricare sul tuo cellulare l’applicazione wi-fi finder pensata per cellulari Android e iPhone. L’applicazione ti permette di salvare sul cellulare una lista completa dei principali hotspot sparsi sul territorio americano da poter consultare anche se non sei online.

Una volta ottenuta la connessione puoi telefonare in Italia dagli USA con Skype senza dimenticare che le chiamate con questo servizio possono essere gratuite o a pagamento. Se la persona che chiami usa Skype a sua volta non dovresti veder addebitata alcuna spesa, ma se invece la tua chiamata arriva a un’utenza telefonica dovrai sostenere un costo. In quest’ultimo caso le chiamate hanno un costo di 25 centesimi al minuto verso i cellulari e 1,9 centesimi al minuto verso i fissi.

La telefonata verso altri utenti Skype è davvero semplice. Per farla è sufficiente entrare nel tuo account, scegliere il destinatario e avviare la telefonata. Se invece devi effettuare una chiamata Skype a pagamento devi ricaricare il tuo conto personale con una spesa pari minimo a 10 euro (la cifra che ti verrà addebitata sarà poi aumentata dell’Iva pari al 15%). Puoi effettuare la ricarica Skype anche dall’estero utilizzando l’applicazione che avrai scaricato nel tuo cellulare oppure utilizzare la pagina dedicata del sito internet del servizio.

Dichiarazione di possesso degli effetti personali di valore

Una cosa importante che devi sapere prima di partire per gli USA è che tutti gli effetti personali di valore (tra i quali il cellulare), devono essere dichiarati alla dogana per legge [1]. Quest’ultima prevede inoltre che questi oggetti siano accompagnati da un’apposita documentazione, per esempio la ricevuta di acquisto, che ne attesti il possesso al momento in cui rientrerai in Italia.

Se in America hai acquistato uno smartphone innovativo a un prezzo vantaggioso, sei inoltre obbligato a dichiararli in dogana quando il loro importo supera i 430 euro. Se quindi hai speso di più per l’acquisto dell’ultimo modello di smartphone sarai obbligato al pagamento dei dazi doganali [2] secondo quanto previsto dalla normativa.


Di Elena Carletti

note

[1] Carta doganale del viaggiatore.

[2] Art. 69 del D.P.R. n. 633/72.

Autore immagine: 123rf com.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA