Business | Articoli

Come studiare gratis all’estero: il bando Inps 2018

24 Gennaio 2018
Come studiare gratis all’estero: il bando Inps 2018

Bonus per studiare gratis all’estero: l’Inps ha messo a bando le borse di studio previste per soggiornare all’estero e studiare gratis o quasi. Ecco i dettagli

C’è la possibilità di studiare all’estero completamente gratis o quasi. A dare questa possibilità è l’Inps che ha messo a bando le borse di studio previste per i soggiorni estivi di vacanza e studio all’estero. Il progetto che prende il nome di «Estate Inpsieme 2018» prevede l’assegnazione di contributi per trascorrere un periodo di studio fuori dai confini nazionali durante la stagione estiva 2018. Il soggiorno è previsto in Paesi europei ed extra europei, presso college e campus stranieri o presso famiglie ospitanti ed è finalizzato allo studio della lingua ufficiale del paese di destinazione del viaggio. A tal fine l’Inps, riconosce un contributo a totale o parziale copertura dei costi. Vediamo, dunque, a chi è rivolto il bonus per studiare gratis all’estero, quali i requisiti e come fare domanda per studiare gratis all’estero.

Bonus Inps per studiare gratis all’estero

Dalle 12 del 1° febbraio sino alle 12 del 2 marzo 2018 è possibile presentare la domanda per partecipare al bando di concorso Estate Inpsieme 2018, per l’assegnazione di contributi per soggiorni studio all’estero (in paesi europei ed extra europei), riservati a studenti iscritti nell’anno scolastico 2017/2018 alla scuola secondaria di secondo grado.

Bonus per studiare gratis all’estero: a chi è rivolto

Il concorso per studiare gratis all’estero è rivolto in favore dei figli o orfani ed equiparati di:

  • dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • iscritti alla Gestione Fondo Ipost.

Nello specifico, possono partecipare al concorso gli studenti che frequentino, all’atto di presentazione della domanda, una scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore) e non abbiano compiuto 23 anni.

Studiare gratis all’estero: a quanto ammonta il bonus

In totale l’Inps riconosce 23.430 contributi, suddivisi in relazione alla scuola frequentata e alla Gestione di appartenenza dell’avente diritto a studiare gratis (o con un fortissimo sconto) all’estero. La percentuale di rimborso per le spese sostenute per il soggiorno studio è stabilita in relazione al valore Isee del nucleo familiare di appartenenza e viene calcolata sull’importo più basso tra la spesa effettiva e il tetto massimo rimborsabile, come nella tabella di seguito riportata. L’importo massimo concedibile è pari a 2mila euro.

Bonus per studiare gratis all’estero: come fare domanda

La domanda deve essere presentata necessariamente per via telematica, seguendo l’apposita procedura indicata nel bando. In particolare, il candidato dovrà accedere dalla home page del sito internet istituzionale www.inps.it, inserire nella sezione Cerca le parole: “Estate INPSieme” e consultare la sezione “Domanda”. Selezionando il tasto “Accedi” dopo l’inserimento di codice fiscale e del Pin (leggi sul punto: Come ottenere Pin dell’Inps?) sarà visualizzato il modulo da compilare, in cui compaiono già i dati identificativi del soggetto richiedente. Una volta avvenuto l’invio, l’istituto trasmetterà una ricevuta di conferma all’indirizzo mail indicato. La domanda può essere inoltrata a partire dalle ore 12 del 1° febbraio 2018 fino alle ore 12 del 2 marzo. Le graduatorie verranno pubblicate entro il 26 marzo. Le modalità con cui viene redatta la graduatoria sono spiegate all’interno del bando di concorso. Lo scorrimento delle graduatorie, con possibilità di ingresso dei richiedenti esclusi con riserva, avverrà una sola volta entro il 12 maggio.

Bando Estate Inpsieme 2018: come verrà erogato il bonus

Per i vincitori l’istituto disporrà un acconto del 50% dell’importo del contributo entro il 15 giugno 2018. Dopo il soggiorno, il richiedente dovrà caricare – entro il 5 settembre 2018 – alcuni documenti (attestato di frequenza della scuola ospitante, copia della fattura e copia della carta d’imbarco del volo) per avere il restante 50% dell’importo previsto entro il 31 ottobre 2018.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube