Politica | Articoli

Crisi di governo: cosa può succedere all’Italia?

4 Giugno 2019
Crisi di governo: cosa può succedere all’Italia?

Elezioni anticipate o un nuovo esecutivo? Le possibili soluzioni e gli scenari che si profilano dopo le dichiarazioni di Conte.

Nell’ipotesi di una crisi di Governo, così come paventata da Conte nel discorso di ieri, gli scenari che potrebbero profilarsi passano dalle elezioni anticipate alla semplice nomina di un nuovo esecutivo da parte del Capo dello Stato. Difatti, in base alla Costituzione, lo scioglimento delle Camere avviene solo quando il Parlamento non è in grado di funzionare mentre oggi la maggioranza è netta e chiara (in favore del M5S). 

Le ipotesi che potrebbero profilarsi sono dunque le seguenti qualora Di Maio e Salvini, seppur a parole disposti a tutto pur di non far cadere l’esecutivo (o meglio, pur di non prendersi la colpa di una crisi), di fatto dovessero continuare a rimanere fortemente arroccati sulle rispettive posizioni. 

Innanzitutto, c’è da dire che l’articolo 61 della Costituzione prescrive un periodo di 70 giorni di tempo tra il voto e lo scioglimento delle Camere da parte del Capo dello Stato, il quale firma un decreto presidenziale per indire i comizi elettorali «non più tardi del 45° giorno antecedente a quello della votazione». In pratica, tra lo scioglimento delle Camere e il voto possono passare un massimo di 70 giorni e un minimo di 45.

In un primo scenario, fortemente improbabile, in caso di mancata risposta all’ultimatum di Conte da parte di Salvini e Di Maio, il Presidente del Consiglio rassegnerebbe subito le dimissioni, il Capo dello Stato scioglierebbe le Camere indicendo le elezioni anticipate a fine luglio, magari domenica 28 luglio. Una data troppo “calda”, però, per un appuntamento così importante, con mezza Italia lontana da casa per le vacanze.

L’ipotesi più probabile è che si vada a votare a settembre, il 15, il 22 o il 29 le date possibili. 

La terza ipotesi potrebbe essere imposta dal Capo dello Stato che, per consentire una legge di bilancio più conforme alle aspettative comunitarie, anziché sciogliere le Camere, potrebbe fare nuove consultazioni per verificare se è possibile un nuovo esecutivo. Di certo, la maggioranza parlamentare non è venuta meno e di ciò Mattarella dovrà tenere conto se vuole salvare il Paese dalle elezioni anticipate. Il M5S è ancora la prima forza politica in Italia. Ed è proprio questo, forse, ciò che più teme Salvini: il ribaltone. Nulla di impossibile se è vero che Fico si sta muovendo verso il Pd come alcuni quotidiani sostengono. 

Più improbabile, invece, l’ipotesi di un Governo tecnico con una maggioranza politica così ben polarizzata.

Se le elezioni anticipate dovessero essere rinviate a settembre, nel frattempo l’esecutivo dovrebbe tirare a campare (e noi saremmo costretti a seguire la telenovelas delle continue accuse) per altri due mesi, almeno con lo scopo (chiesto dall’Europa) di raddrizzare i conti pubblici per dare un segnale preciso alla Commissione. Commissione che, a quanto sembra, ha già pronta la procedura di infrazione per eccessivo indebitamento dopo l’insoddisfacente risposta di Tria. 

A luglio, peraltro, dovrebbe essere scritta la «pre-manova» di alcune decine di miliardi per rassicurare i mercati e la Ue. Ma né Salvini, né di Maio – soprattutto in un clima preelettorale come quello attuale – si vorranno sporcare le mani.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube