Diritto e Fisco | Articoli

Cosa succede se Amazon non trova nessuno a casa?

4 Giugno 2019
Cosa succede se Amazon non trova nessuno a casa?

Pacco Amazon: che fare se quando passa il corriere o il postino non sei a casa o nessuno risponde al citofono.

Hai fatto un ordine su Amazon alcuni giorni fa. Hai atteso il pacco con impazienza, ma il caso ha voluto che il corriere sia passato da casa tua proprio quando eri fuori. Al di là dell’orario improbabile scelto dal portalettere per la consegna – circostanza che intendi contestare all’ufficio alla prima occasione utile – ti chiedi ora come recuperare il pacco e quanto tempo hai a disposizione. Insomma cosa succede se Amazon non trova nessuno a casa? L’ordine viene restituito e i soldi riaccreditati sulla tua carta oppure devi fare una richiesta sul sito? Come devi comportarti? Ecco i suggerimenti che fanno al caso tuo.

Se non c’è nessuno a casa, cosa fa il corriere?

Da sempre Amazon si è valso di corrieri privati per la consegna degli ordini fatti, sul proprio sito, dalla clientela. Di recente, però, la società americana ha stretto una convenzione anche con Poste Italiane.

Come noto, i postini ormai si limitano a bussare solo al citofono del palazzo, senza arrivare sino al campanello della porta di casa del destinatario. Si tratta di una pratica non proprio corretta atteso che, spesso, il citofono condominiale potrebbe non funzionare. In tali ipotesi, sarà meglio apporre un avviso in prossimità della placca del citofono medesimo, invitando il postino a prendere l’ascensore e a recarsi sino all’appartamento dell’interessato.

Vediamo ora cosa succede se Amazon non trova nessuno a casa. Premesso che tutti i corrieri hanno procedure diverse da seguire quando non sei disponibile, ci riferiremo qui di seguito all’iter più frequente che è anche quello adottato da Poste Italiane.

Se il postino non ottiene alcuna risposta al citofono, lascia un avviso di primo recapito nella cassetta delle lettere del destinato, in modo che questi sia messo subito al corrente del tentativo di consegna.

A tale tentativo ne farà automaticamente seguito un altro durante il giorno successivo, senza che il destinatario lo richieda espressamente; tanto viene indicato sullo scontrino lasciato nella cassetta delle lettere. Non viene però precisato l’orario in cui il corriere passerà per la seconda volta.

In pratica, se hai trovato il “primo avviso” nella buca della posta, non devi recarti all’ufficio postale per recuperare il pacco: il giorno dopo il corriere effettuerà un ulteriore tentativo automatico. Potresti, in teoria, contattarlo in anticipo per concordare un orario per la consegna, anche se non tutti i corrieri sono disponibili, avendo degli orari e delle zone da rispettare.

Per il secondo tentativo di recapito non devi pagare alcun aggravio di spese.

Se il postino non ti trova a casa neanche al secondo tentativo, lascerà nella buca delle lettere un avviso di giacenza con l’indicazione del giorno a partire dal quale potrai recarti presso l’ufficio postale per il ritiro personale del plico.

Alcuni corrieri prevedono anche tre tentativi di recapito.

Attiva il “servizio preferenza”

In alcune zone d’Italia Amazon ha attivato un servizio che ti consente di impostare le preferenze di consegna per stabilire in anticipo cosa fare del pacco se il corriere non trova nessuno a casa. Ad esempio potresti selezionare una consegna al vicino di casa o in un posto sicuro (solo per alcuni articoli).

Come tracciare gli ordini e contattare i corrieri di Amazon

Dopo aver fatto l’ordine e ricevuto la conferma di spedizione tramite email puoi tracciare il percorso postale che segue il pacco. Clicca qui per tracciare il tuo pacco.

Quanto tempo ho a disposizione per ritirare il pacco alla posta?

Dal momento in cui il postino o il corriere privato ti lascia l’avviso di giacenza hai, un tempo limitato per recarti all’ufficio ivi indicato e ritirare il pacco. Se fai scadere questo termine, il pacco che hai ordinato su Amazon tornerà al mittente, che può essere Amazon stesso (per le vendite dirette) o l’inserzionista (per le vendite che vengono “mediate” da Amazon e operate direttamente dai rivenditori che si valgono della piattaforma). A quel punto, però, come vedremo a breve, dovrai attivare la procedura di rimborso poiché non ci sarà un ulteriore tentativo di recapito del pacco. Di tanto parleremo a breve.

Il tempo di giacenza del pacco varia da corriere a corriere. Ecco la lista dei principali corrieri di cui si vale Amazon, dei tentativi di consegna e dei tempi in cui il pacco rimane in giacenza.

CORRIERE
TENTATIVI DI CONSEGNA AUTOMATICI
TEMPO DI GIACENZA ALLA POSTA
CONTATTA IL CORRIERE
Amazon
372 oreServizio clienti Amazon
Poste Italiane
210 giorni. Non è prevista giacenza per il servizio Poste MiniparcelTel. 803 160
GLS
210 giorniTel. 02 98035556
Energo
2 tentativiNessuna giacenza. L’ordine viene restituitohttps://www.energologistic.it/contatti/
Bartolini
210 giorniPer controllare la tracciabilità sul sito BRT inserisci il numero della spedizione in “ID collo cliente”, senza compilare gli altri campi
SDA
2Se il pacco è piccolo, il corriere può lasciarlo anche nella tua cassetta postale10 giorniTel. 199 113 366
DHL
210 giorniTel. 199 199 345
Nexive
210 giorniTel. 02 91080530
Hermes
1 (un secondo tentativo è possibile solo contattando il corriere)10 giorniTel. 050 8008798
Sailpost
1 (un secondo tentativo è possibile solo contattando il corriere)15 giorniTel. 050 800 8790
TNT
1 (un secondo tentativo è possibile solo contattando il corriere)10 giorniTel. 199 803 868
UPS
In base alla zona di consegna possono esserci 3 tentativi automatici di consegna. Oppure 1 tentativo e successiva consegna presso un UPS access point (punto di ritiro). Per maggiori informazioni, controlla la tracciabilità sul sito UPS.5 giorniTel. 02 3030 3039

Cosa devo fare per ritirare il pacco alla posta?

Per ritirare il pacco in giacenza alle poste devi recarti personalmente munito dell’avviso che ti è stato lasciato nella cassetta delle lettere.

Puoi delegare al ritiro del pacco anche un’altra persona a cui però dovrai fornire un’autorizzazione scritta (di solito allegata all’avviso di giacenza stesso) con una fotocopia della tua carta d’identità. La fotocopia sarà trattenuta dall’ufficio postale nel rispetto della tua privacy.

Se il pacco non viene consegnato spetta il rimborso?

Se l’ordine viene restituito ad Amazon perché “non consegnato”, Amazon esegue in automatico il rimborso del prezzo senza che tu debba richiederlo o pagare un supplemento. Come scrive infatti Amazon sul suo stesso sito: «quando il corriere ci restituisce un pacco perché non è stato in grado di consegnarlo, riceverai un rimborso completo, incluse le spese di spedizione sostenute».

Diversamente, quando il rivenditore è un soggetto terzo, ti toccherà verificare che questi, in ottemperanza con la policy di Amazon, esegua il rimborso. Diversamente potrai contattarlo per chiedere un nuovo invio oppure il rimborso del prezzo pagato.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube