Diritto e Fisco | Articoli

Malessere psicologico: dipendenti più tutelati

5 Giugno 2019
Malessere psicologico: dipendenti più tutelati

Disagi interiori: ora il risarcimento scatta in automatico. 

Da oggi i datori di lavoro non dovranno limitarsi a verificare che, in ufficio, non vi siano spigoli sporgenti, mattonelle scivolose o terminali non a norma; che gli addetti ai lavori usuranti abbiano sufficienti ore di riposo o che chi sale sulle impalcature indossi il casco di sicurezza. Secondo la Cassazione (sentenza n. 15159/2019 del 4.06.2019), è compito del capo controllare anche che non vi siano malesseri psicologici nell’ambiente di lavoro.

È vero: è un compito molto più difficile visto che si tratta di problemi interiori, spesso di adattamento o di depressione, non sempre sono visibili e percepibili dagli altri. Ma questo, alla Corte, non interessa: l’importante è che sia salvaguardata la «salute psico-fisica del dipendente». E con il riferimento alla “psiche” si intende un vasto elenco di ipotesi.

Insomma, il datore di lavoro che non si accorge dei problemi psichici dei propri lavoratori può essere chiamato a risarcire i danni. Danni che potranno lievitare se il comportamento assunto dal capo è di totale indifferenza, tanto da rasentare il mobbing.

La sintesi della pronuncia non lascia scampo ad equivoci: è il fatto oggettivo dell’emarginazione che conta, a prescindere se poi questa possa generare un disagio interiore non facilmente percepibile all’esterno.

Sarà comunque il giudice ad accertare che la malattia psichica contratta dal dipendente sia stata causata dall’ambiente di lavoro. E lo farà attraverso un consulente esperto del settore, un medico legale che possa anche quantificare il danno patito dall’interessato.

Una volta accertato il rapporto di causa-effetto tra la patologia psichica e il contesto lavorativo si potrà ottenere l’indennizzo. A ciò si aggiungerà anche l’obbligo per il datore di eliminare le cause del disagio interiore del dipendente. Puoi leggere il testo integrale della sentenza e gli ulteriori approfondimenti in Problemi psichici sul lavoro: che deve fare il datore?



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube