Business | Articoli

Sweatcoin: l’app che fa guadagnare chi cammina

30 Gennaio 2018
Sweatcoin: l’app che fa guadagnare chi cammina

Sweatcoin è un’app rivoluzionaria che premia chi cammina ed esorta i pigroni. Vediamo in cosa consiste e come funziona 

Talvolta le trovate tecnologiche e la creatività di alcuni ideatori riescono a produrre risultati davvero vincenti. È il caso ad esempio di Sweatcoin, letteralmente moneta del sudore, ovvero la nuova app che coniuga tecnologia e salute. Così il business è fatto: guadagnare camminando.

Sweatcoin: di cosa si tratta?

Il messaggio sa di uno spot, ma è così. L’App più premia chi più cammina. Il sistema è il seguente: l’applicazione monitora l’attività fisica attraverso il gps e ogni mille passi fatti ricompensa l’utente con una moneta digitale, lo sweatcoin appunto che potrà essere speso in un negozio virtuale fornito dall’applicazione stessa.Già lanciata nel Regno Unito e negli Stati Uniti, arriverà presto anche nel resto d’Europa.

Ovviamente per poter effettuare acquisti è necessario accumulare più sweatcoin. Ad esempio già con 15 sweatcoin è possibile acquistare oggetti per un valore corrispondente a 25 dollari. In palio anche televisori e smartphone.

Più si cammina e più si guadagna, dunque per i premi di valore più alto è necessario percorrere distanze più lunghe. Nel negozio sono presenti articoli di vario genere, dalle scarpe da corsa ai libri di cucina dietetica.

Attualmente gli utenti complessivi della nuova App si aggirano intorno ai cinque milioni.
Tuttavia la App presenta alcuni limiti. Ad esempio nella versione gratuita si possono guadagnare al massimo 5 sweatcoin al giorno, per cui diventa inutile camminare più di 5mila passi al giorno, quantomeno sotto quel punto di vista. Passando al livello successivo, ossia pagando cinque gettoni al mese, significa poter accumulare fino a dieci sweatcoin al giorno. Il guadagno per gli ideatori dell’applicazione sta nei banner pubblicitari che compaiono a chi la utilizza.

Gli sweatcoin sono monete del tutto virtuali, ma è errato definirli in termini di criptovaluta. L’App Sweatcoin non si basa, infatti, su tecnologie blockchain e gli sweatcoin non sono convertibili in altre valute, per cui è impossibile utilizzarli al di fuori dei confini dell’applicazione.

In realtà l’idea non è del tutto nuova. Già nel 2015 era stata sviluppata un’applicazione pensata per stimolare i pigroni: si chiama Bitwalking: anche qui la valuta è virtuale e si guadagna una moneta ogni 7 km circa.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube