Business | Articoli

Mini-bot: se l’idea funziona perché i parlamentari non li vogliono?

9 Giugno 2019
Mini-bot: se l’idea funziona perché i parlamentari non li vogliono?

Il braccio di ferro di un’uscita dell’Italia dall’euro è appena iniziato. Ma per Draghi i mini-bot sono illegali.

Se un giorno il tuo datore di lavoro venisse a dirti: «Da domani non ti pagherò più lo stipendio con denaro liquido, ma con cambiali o con assegni post datati», accetteresti? E se lui riuscisse a far emettere una legge dal Parlamento per farsi autorizzare, non riterresti di vivere in uno Stato che non riconosce i diritti ai suoi cittadini e, in particolar modo, a chi ha lavorato? Bene, sta succedendo proprio questo con chi ha lavorato per la pubblica amministrazione: ora il Governo vorrebbe chiudere i propri debiti non più con i classici soldi, ma con dei titoli di Stato per piccoli importi: i mini-bot (o anche detti mini-bond).

Chiunque, negli anni passati, ha stipulato un contratto con un ente pubblico o una amministrazione dello Stato non sarà più pagato con denaro tradizionale ma con promesse di pagamento futuro. Ossia tra qualche anno (sempre ammesso che ci siano poi i soldi). Il che è anche come dirgli «Non posso ancora pagarti». 

Lo abbiamo già spiegato in Il Governo studia una valuta alternativa all’euro. Consegnare mini-bond significa consegnare delle cambiali. 

Ora il punto non è tanto se sia un’idea giusta o meno, ma piuttosto un’altra: tu accetteresti mai dei mini-bond al posto della busta paga? Se la risposta è negativa, perché mai vorresti invece imporli agli altri?

Visto che allora il Governo non fa che dire che i mini-bond non sono differenti dalla comune moneta, ci viene da chiedere a parlamentari e ministri: «Date voi per primi l’esempio e dimostrateci la bontà dell’idea: da oggi, anziché ricevere lo stipendio con il rassicurante bonifico in banca, accettate pagamenti in mini-bond!». Perché, se è vero che i mini-bond hanno un valore, perché mai i propri ideatori non li vogliono?

La polemica sui mini-bot si consuma più su un piano europeo che nazionale: sembra più essere il frutto di un ricatto che il nostro Paese intende opporre all’Ue se questa non dovesse accettare la flessibilità richiesta sui conti pubblici italiani. Perché la questione dei mini-bot, se non è proprio un’uscita dall’Euro vi si avvicina molto. 

Non c’entra essere cattolici, cristiani o atei: vale sempre e comunque il principio «non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te stesso». Politici inclusi.

 


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA