Donna e famiglia | Articoli

Nasce l’assegno unico familiare da 300 euro al mese

10 Giugno 2019 | Autore:
Nasce l’assegno unico familiare da 300 euro al mese

Nuovo assegno unico per i figli sino ai 18 anni: che cos’è, come funziona, a quanto ammonta e chi ne ha diritto.

Dalla detrazione per i figli a carico al premio nascita, dal bonus bebè al buono nido, dagli assegni al nucleo familiare (Anf) al bonus famiglie numerose: tutte le agevolazioni per le famiglie con figli dovrebbero essere riunite in un assegno unico, d’importo sino a 300 euro al mese.

È quanto proposto dal disegno di legge governativo per riformare le misure a favore dei nuclei familiari, che sta per essere depositato in Parlamento da Lorenzo Fontana, ministro per le politiche per la Famiglia e la Disabilità.

La finalità dell’assegno unico è riordinare tutte le agevolazioni per le famiglie in vigore, attualmente frammentate, in modo da ottenere una misura che sfrutti in modo efficace i 23 miliardi di euro destinati ai vari incentivi.

L’assegno unico familiare, in particolare, dovrebbe ammontare a 200-300 euro mensili: destinatarie della misura sarebbero tutte le famiglie con figli minori, con indicatore Isee inferiore a 50mila euro.

Il trattamento dovrebbe essere corrisposto a partire dal settimo mese di gravidanza, fino al compimento del diciottesimo anno di età dei figli.

Dunque, nasce l’assegno unico familiare da 300 euro al mese: ma questa misura sarà conveniente, rispetto alle agevolazioni attualmente in vigore?

Considerando, ad esempio, che il buono nido vale 136 euro al mese, il bonus mamma domani, o premio nascita, ne vale 800 (ma erogati in un’unica soluzione), il bonus bebè può arrivare anche a 192 euro al mese, e gli assegni familiari possono superare i 200 euro, a seconda del reddito e della composizione del nucleo, con l’assegno unico non si andrebbe a perdere?

Innanzitutto, bisogna osservare che una valutazione, in termini generali, è impossibile, in quanto l’ammontare delle varie misure dipende dal numero dei componenti della famiglia, dal reddito e dal patrimonio.

Inoltre, l’assegno unico sarà rapportato al numero dei figli minori del nucleo e sarà un beneficio strutturale, cioè che non dovrà essere confermato di anno in anno.

Vuoi saperne di più su questa nuova misura? Leggi la nostra Guida all’assegno unico familiare.

Quali sono i bonus per la famiglia?

Ad oggi, sono operativi numerosi incentivi per la famiglia. Riassumiamo i principali:

  • bonus bebè: parte da 80 euro al mese, per le famiglie con Isee sino a 25mila euro; arriva a 160 euro al mese per famiglie con Isee sino a 7mila euro, ed è aumentato del 20% per il secondo figlio, arrivando a 96 euro al mese per le famiglie con Isee sino a 25mila euro ed a 192 euro per le famiglie con Isee sino a 7mila euro;
  • bonus mamma domani, o premio nascita: è un beneficio, dell’importo di 800 euro, completamente esentasse, corrisposto alle future madri, a partire dal compimento del 7°mese di gravidanza;
  • bonus nido: si tratta di un contributo per le famiglie con figli sotto i 3 anni finalizzato alla frequenza degli asili nido, o al supporto domiciliare, per i bambini con gravi patologie croniche; il contributo ammonta a 1500 euro annui;
  • ci sono poi le detrazioni fiscali per figli a carico e il bonus famiglie numerose: si tratta di importi che diminuisce direttamente l’importo dell’Irpef da pagare.

Per conoscere le attuali agevolazioni in vigore a favore dei nuclei familiari: Bonus famiglia 2019.

note

Autore immagine: 123rf.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA