Diritto e Fisco | Articoli

Costruzioni in condominio: aspetto e decoro architettonico entrambi da rispettare

24 Agosto 2013
Costruzioni in condominio: aspetto e decoro architettonico entrambi da rispettare

Aspetto architettonico e decoro estetico: due diverse componenti da rispettare per le nuove opere da parte del condomino.

Le costruzioni eseguite dal condomino sulla terrazza del proprio appartamento devono rispettare non solo l’aspetto architettonico dell’edificio, ma anche il decoro architettonico: si tratta infatti di due concetti distinti e separati da tenere entrambi in considerazione.

A chiarire l’importante distinzione tra tali requisiti è una recente sentenza della Cassazione [1]. La Suprema Corte ha ricordato che l’aspetto architettonico coincide con lo “stile” dell’edificio, ossia le linee architettoniche; al contrario il decoro architettonico è l’estetica dello stesso, intesa come l’armonica fisionomia dello stabile. È necessaria l’osservanza di entrambi tali requisiti per legittimare la realizzazione di nuove opere da parte del singolo proprietario.

Il solo fatto di rispettare l’architettura del palazzo non giustifica il compimento di brutture estetiche: se così non fosse, ogni condomino potrebbe realizzare liberamente qualunque opera, svilendo l’armonia dell’edificio.

Dunque, non basta rispettare le originarie linee architettoniche del palazzo, ma bisogna anche evitare che esse costituiscano un apprezzabile pregiudizio dell’aspetto architettonico dell’edificio condominiale.


Prima di eseguire un’opera nuova sul proprio terrazzo bisogna assicurarsi non solo che essa, da un punto di vista architettonico, sia in linea con la struttura dell’edificio, ma che non costituisca neanche una bruttura, una violazione all’estetica dell’edificio medesimo.

note

[1] Cass. sent. n. 10048/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube