Diritto e Fisco | Articoli

Facebook può essere intercettato?

16 Giugno 2019 | Autore:
Facebook può essere intercettato?

Si può intercettare Messenger? È possibile risalire alle conversazioni e ai messaggi Facebook? Crittografia end-to-end: cos’è? È sicuro chiamare con Facebook?

Se vuoi sentire un parente oppure organizzarti con un amico, difficilmente ti affiderai alla classica telefonata: sarà molto più probabile, invece, che tu preferisca inviargli un messaggio oppure una registrazione vocale. Le nuove tecnologie (WhatsApp, Messenger, Skype, ecc.) hanno reso tutto molto più semplice e veloce: bastano pochi tocchi sul display dello smartphone per comunicare con gli altri. Il problema, però, è che la sicurezza di questi nuovi strumenti non è sempre massima: sempre più spesso si sente parlare di intercettazioni e di microspie inserite nei cellulari. Con questo articolo, in particolare, vorrei soffermarmi sul più noto social network che esista e rispondere a questa domanda: Facebook può essere intercettato?

Come saprai, Facebook consente di comunicare su più livelli: grazie al sistema di messaggistica istantanea denominato Messenger, puoi chattare, chiamare e videochiamare; esattamente come WhatsApp, insomma. Chiedersi se Facebook può essere intercettato, dunque, significa domandarsi se Messenger può essere intercettato. Prosegui nella lettura se ritieni che l’argomento sia di tuo interesse.

I messaggi su Facebook possono essere intercettati?

Vediamo innanzitutto se i messaggi privati che invii su Facebook attraverso Messenger possono essere intercettati, cioè letti da persone che non fanno parte della conversazione. L’intercettazione, infatti, è per definizione la captazione di un dialogo da parte di chi non è presente.

Ebbene, in teoria possiamo dire che i messaggi di Facebook sono sicuri perché, già da qualche anno, Messenger ha adottato la stessa crittografia giù utilizzata da Telegram e da WhatsApp. Questo particolare sistema impedisce a coloro che non fanno parte della conversazione di inserirsi segretamente in essa e, quindi, di intercettarla. Ma vediamo meglio come funziona questo meccanismo di sicurezza.

Crittografia end-to-end: cos’è?

La crittografia end-to-end adottata da Facebook impedisce di prendere visione della comunicazione a persone che siano estranee ad essa. Per farlo, il sistema assegna una chiave di accesso ad ogni messaggio inviato, chiave di accesso che è posseduta solamente dal destinatario della comunicazione. In pratica, è come se ogni messaggio avesse un lucchetto che si apre solamente nel momento in cui arriva a destinazione.

Ciò significa che neanche Facebook conosce il contenuto dei messaggi, perché essi sono visibili solamente sui dispositivi coinvolti, cioè sugli smartphone o sui computer di coloro che stanno messaggiando.

La differenza tra Facebook/Messenger e WhatsApp, però, è che la crittografia end-to-end non è un’impostazione base: se stai messaggiando con Facebook e vuoi la massima privacy, cioè vuoi che la crittografia di cui ti ho parlato si attivi, deve iniziare una conversazione segreta.

Al contrario, WhatsApp non consente di disattivare la crittografia end-to-end, che è impostata di base. Se ne vuoi sapere di più su questo specifico argomento, ti consiglio di leggere il mio articolo dal titolo Si possono intercettare i messaggi WhatsApp?

Chiamate e videochiamate Facebook possono essere intercettate?

Quanto appena detto per i messaggi vale anche per le chiamate e le videochiamate Messenger: anch’esse sono protette dalla crittografia end-to-end e, pertanto, non è possibile inserirsi tra di esse.

È possibile intercettare Facebook?

In realtà, non è del tutto impossibile intercettare Facebook: è possibile farlo, infatti, attraverso metodi poco “ortodossi”, utilizzati per lo più dagli hacker. Abbiamo detto che, grazie alla crittografia di cui ti ho ampiamente parlato, nessuno può intromettersi nella tua conversazione privata.

Tuttavia, esistono dei software (veri e propri virus) che, una volta che hanno infettato il tuo dispositivo, sono in grado di assumerne il controllo e, pertanto, di spiare le tue conversazioni. Il più diffuso di essi riesce a bypassare la cifratura dei dati predisposta da Facebook, riuscendo a prendere il controllo dell’hardware, come ad esempio del microfono del dispositivo.

Così facendo, il virus consente di mettere sotto controllo il computer o lo smartphone, riuscendo a captare le conversazioni, proprio come se si trattasse di un’intercettazione ambientale. Ovviamente, tale inganno può operare solo per le chiamate e per le videochiamate.

Si può risalire ai messaggi Facebook?

Neanche i messaggi privati scambiati via Messenger sono del tutto al sicuro. Come detto più sopra, la crittografia impedisce a terzi (Facebook compreso) di avere contezza del contenuto della conversazione; ciononostante, è sempre possibile risalire alle conversazioni private accedendo ai dispositivi coinvolti.

I messaggi Facebook, infatti, lasciano le loro tracce all’interno degli smartphone e dei computer: di conseguenza, una perizia sugli stessi permetterebbe di risalire al loro contenuto.

Per farlo occorre ovviamente avere la disponibilità dello strumento informatico e sottoporlo ad analisi: così facendo, si è in grado di estrapolare i messaggi, nonostante la crittografia end-to-end.

Per ottenere questo risultato, si può chiedere al giudice di disporre l’acquisizione del cellulare o del pc; in ambito penale, se ci sono gravi indizi di reato, il pubblico ministero può autorizzare il sequestro e la perizia sugli stessi.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube