Cultura e società | Articoli

Come comprare smartphone e altri prodotti tecnologici senza Iva

22 Giugno 2019
Come comprare smartphone e altri prodotti tecnologici senza Iva

> Cultura e società Pubblicato il 22 Giugno 2019



Sconti del 22% su cellulari, tv, elettrodomestici. Ma resta solo un giorno e mezzo ancora…

Evidentemente, non esiste solo il black friday per comprare con gli sconti. Adesso arriva il weekend no Iva. Lo propone Mediaworld per gli acquisti di smartphone (e altri prodotti tecnologici) effettuati sia online che nei negozi.

Insomma, sconto del 22% solo il 22 e il 23 giugno. Lo si legge accedendo alla home page della famosa catena di supermercati ove puoi trovare l’elenco degli smartphone sui quali non pagherai l’Iva.

Siamo andati a controllare l’eventuale presenza dei classici “tranelli” per accaparrare clientela, tranelli ormai noti come «Sconto valido solo sul secondo acquisto…» oppure «Promozione valida solo per una spesa minima di…». Non è così. È effettivamente previsto un taglio dell’Iva – attualmente pari al 22% – su smartphone, ma anche su Pc, Tv, elettromedistici delle migliori marche. C’è anche spazio per videogame, Dvd, Blu-ray, ecc. Si ha diritto allo sconto immediatamente, al pagamento alla cassa o al click sul carrello in caso di e-shopping.

L’unico problema è la durata: lo sconto termina domenica 23 giugno, ossia alla mezzanotte di domani. E se non hai tempo per andare da Mediaworld puoi approfittare dell’offerta collegandoti al suo sito.

Tanto per fare qualche esempio, potrai trovare un iPhone 8 64 gb a 450 euro, un iPhone Xr 64 gb a 597,54 euro; un Huawei P20 a 154,91 euro. Un Apple Macbook air 13 pollici a soli 900,81 euro, un Apple MacBook Pro a 1.269,67 euro.

Anche sui televisori puoi trovare l’abbattimento dell’Iva.

Ricordiamo che su tutti i prodotti tecnologici la legge prevede un’Iva ordinaria pari al 22%. Trattandosi di un’imposta che grava sul consumatore la può scaricare solo chi acquista gli oggetti per lavoro e attività commerciale. In tal caso, però, cambia la legge sulla garanzia: non più due anni, ma uno e l’obbligo di denunciare eventuali difetti non entro 60 giorni dalla scoperta, ma solo entro 8 giorni.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA