Diritto e Fisco | Articoli

Se spunta fuori un’ipoteca per il notaio sono guai

29 Novembre 2011
Se spunta fuori un’ipoteca per il notaio sono guai

Il notaio, al momento del rogito, è tenuto a comunicare al cliente l’eventuale esistenza di un’ipoteca sull’immobile.

Il notaio è tenuto a risarcire il cliente se non lo avvisa, al momento del rogito dell’atto di vendita di un’immobile, dell’esistenza di un’ipoteca sul bene.

La Corte di Cassazione, infatti, in una recente sentenza [1], ha puntualizzato che, tra gli obblighi del professionista, vi è principalmente quello di verificare l’esistenza di ipoteche o trascrizioni pregiudizievoli presenti sull’immobile oggetto della compravendita.

Né tale responsabilità può essere esclusa – come nel caso appena deciso dalla Suprema Corte – dalla circostanza che, all’epoca dei fatti, le conservatorie fossero in arretrato e il notaio aveva considerato difficoltoso svolgere le indagini relative alla situazione giuridica del bene.

Il professionista, proprio per questo, aveva chiesto che gli venisse riconosciuta una limitazione di responsabilità [2], poiché la prestazione implicava la “soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà”.

Invece, secondo la Cassazione, bel altri sono casi di speciale difficoltà, che esimerebbero il notaio dalla responsabilità, per via di un impegno intellettuale superiore alla media.

Ipotesi, queste, del tutto contrapposte al caso in questione, dove è stata ravvisata una colpa per negligenza e imperizia, cioè determinata dalla violazione del dovere della normale diligenza professionale [3].

di MARIA VALENTINA MITTIGA


note

[1] Corte Cass. sent. 27 /10/ 2011 n. 22398

[2] Prevista dall’articolo 2236 del codice civile.

[3] Art. 1176 c.c


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Sì valentina,ok.
    Pacifico d’altronde.
    Comunque si segnala una concisione che,a fronte della logorrea di tanti utenti,fa piacere.
    Gatta

Rispondi a marcello Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube