Chi lascia il finestrino dell’auto aperto verrà multato

28 Giugno 2019 | Autore:
Chi lascia il finestrino dell’auto aperto verrà multato

Se lasci una macchina parcheggiata devi adottare le “opportune cautele” tra cui chiudere i finestrini, altrimenti rischi la multa.

Sarà un’estate calda per chi viaggia: non soltanto per le temperature, quanto perché adesso la Polizia ha rispolverato un vecchio articolo del codice della strada finora sconosciuto. È successo ad Alghero, in Sardegna: un uomo di 76 anni è stato multato dai vigili perché aveva lasciato aperto il finestrino della sua auto.

L’anziano si trovava lì in vacanza; la sera di mercoledì scorso aveva parcheggiato l’auto vicino casa ed era andato tranquillamente a dormire. Purtroppo aveva dimenticato di chiudere il finestrino … La mattina dopo è uscito ed ha trovato l’amara sorpresa: la macchina c’era ancora ed era intatta, ma sul parabrezza c’era il foglietto con una multa di 41 euro.

Il proprietario dell’auto è rimasto incredulo, ha pensato a un brutto scherzo: la strada dove ha parcheggiato si trova nel centro del paese, lui parcheggia lì abitualmente, non era in divieto di sosta e sono ormai sessant’anni che trascorre le vacanze in quel posto. Così ha chiesto notizie ai commercianti della zona, che però gli hanno confermato che la multa l’avevano veramente messa i vigili.

Ma perché mai gli hanno fatto questa strana multa? Il malcapitato è andato subito a chiedere spiegazioni al comando della Polizia locale, dove gli hanno cortesemente detto che la norma violata è l’art. 158 del Codice della strada, che al 4° comma recita: “Durante la sosta e la fermata il conducente deve adottare le opportune cautele atte a evitare incidenti ed impedire l’uso del veicolo senza il suo consenso“. Tradotto in parole povere: stai attento a non farti rubare la macchina e a non creare pericoli. A pensarci bene è vero: lasciare i vetri aperti è pericoloso e può essere considerato addirittura un’istigazione al furto.

Il Comandante dei vigili, ha spiegato la vicenda, difendendo l’operato dei suoi uomini e giustificando la sanzione applicata. Ecco le sue dichiarazioni, rese al Corriere della sera: «Non si poteva fare altrimenti. Ci hanno segnalato l’auto, aveva il finestrino abbassato e lo sportello non chiuso; era lì da tempo, sembrava rubata. Abbiamo compiuto gli accertamenti. Rappresentava un pericolo, la strada è in discesa e un malintenzionato avrebbe potuto tirar giù il freno a mano… Chi ha dato la multa è un vigile esperto, sapeva quel che faceva. E il codice della strada è chiaro».

Il Codice della strada in effetti sembra chiaro, adesso che lo abbiamo letto con attenzione; ma forse finora non lo è stato abbastanza, se pensiamo al fatto che questa norma non è quasi mai stata applicata in tutta Italia. I residenti del posto hanno raccontato ai giornalisti che proprio in quella zona, molto tranquilla e piena di negozi dove fare shopping (si tratta della via Kennedy di Alghero), moltissimi – compresi i turisti di passaggio – lasciano spesso la macchina parcheggiata con i finestrini aperti e sinora non c’erano mai state multe, né furti di auto o degli oggetti lasciati dentro.

A ben vedere però è giusto che il proprietario dell’auto, o il suo conducente, quando la lascia parcheggiata debba fare in modo di impedire che il veicolo possa essere preso facilmente da altri; una delle prime cose da fare – suggerisce il buon senso, prima ancora del Codice – è quella di chiudere la macchina, finestrini compresi. Infatti il malcapitato ha chiesto consiglio al suo avvocato, che gli ha spiegato che il verbale non poteva essere contestato e gli consigliato di pagare e di farlo entro 5 giorni, in modo da beneficiare della sanzione ridotta del 30%: così ha sborsato 29 euro anziché 41. Oltretutto i 41 euro sono il minimo della sanzione applicabile: il massimo, a norma di Codice della strada, può arrivare a 163.

I cronisti accorsi sul posto raccontano che ieri la macchina (si tratta di un Suv, ben riconoscibile) era di nuovo parcheggiata nello stesso posto, ma stavolta aveva i finestrini chiusi. La lezione quindi gli è servita: ma lo strano caso potrebbe fungere da precedente generale ed essere imitato facilmente da altri vigili. Quindi d’ora in poi sarà meglio per tutti ricordarsi di chiudere bene i finestrini e gli sportelli, anche se fa caldo e se si lascia la macchina solo per pochi minuti: questa “opportuna cautela” servirà non solo a prevenire i furti ma anche ad evitare le possibili multe.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube