Diritto e Fisco | Articoli

Viaggio al centro dell’uomo: storia di un peccatore

29 Giugno 2019
Viaggio al centro dell’uomo: storia di un peccatore

La storia delle paure e dei sensi di colpa nel primo romanzo di un giovane autore de La Legge per Tutti. Ecco di cosa parla l’opera e dove poterla leggere.

Per quanto possiamo avere successo, essere amati e apprezzati da amici, parenti e colleghi, dentro di noi c’è sempre quella piccola sensazione che dà voce ad una misteriosa insoddisfazione personale. Tutti ricordano il famoso “Rosebud” bisbigliato in punto di morte dal magnate dell’editoria, Kane, nel celeberrimo film di Orson Welles, “Quarto potere”. Il tentativo di esplorare l’animo di chi, frustrato e abbandonato, in guerra con il mondo intero, sembra aver perso ogni speranza, è stato fatto da un giovane autore e avvocato del nostro portale, Mariano Acquaviva, il quale, con il romanzo “Storia di un peccatore”, ha esordito ufficialmente nel mondo della narrativa italiana cimentandosi nell’analisi introspettiva del protagonista. Un vero e proprio viaggio al centro dell’uomo. Se sei appassionato di letteratura, ti piacciono i romanzi e la psicologia, ti invito a proseguire per scoprire di cosa tratta questa recentissima opera.

Cos’è il peccato?

Storia di un peccatore” può essere definito come un vero e proprio viaggio al centro dell’uomo: un percorso nell’animo e nelle paure più intime delle persone che, eternamente insoddisfatte, incapaci di relazionarsi completamente con gli altri, soffrono interiormente sino ad isolarsi del tutto.

Perché “Storia di un peccatore”? Da cosa deriva il titolo? Ebbene, il peccato è nozione intimamente connessa al mondo della religione e, in particolare, a quella cattolica. Il peccato è la disobbedienza ai precetti divini, la condizione in cui versa chi si è allontanato dalle norme religiose.

In senso più esteso, nel romanzo “Storia di un peccatore”, il peccato è quello che sconta chi, pur essendo innocente, sopporta il peso di qualcosa di più grande di sé, un senso di colpa ancestrale, che alberga nel protagonista da sempre e che, come si scoprirà nel corso dell’opera, ha addirittura ereditato.

Storia di un peccatore e il viaggio interiore

Il peccato di cui parla l’opera c’è ma non c’è, viene scontato ma probabilmente dalla persona sbagliata, ed è il pretesto per un viaggio al centro dell’uomo, all’interno delle difficoltà che si frappongono tra noi e gli altri. “Storia di un peccatore” è volutamente monografico: un unico protagonista, intorno al quale ruotano altri personaggi minori nei confronti dei quali non sarà possibile relazionarsi completamente o in maniera sana.

La vicenda del protagonista appartiene ad ognuno di noi quando ci sentiamo soli anche se intorno ci sono tante persone, quando abbiamo fallito nelle relazioni o nel lavoro e ci sentiamo inadeguati rispetto agli altri.

Storia di un peccatore: l’omaggio a Dostoevskij

“Storia di un peccatore” è anche un piccolo omaggio al gigante della letteratura russa, Fedor Dostoevskij, e alla sua letteratura fatta di viaggi introspettivi, peccato e redenzione, solitudine e riscatto. Volutamente, l’autore di “Storia di un peccatore” apre con una citazione tratta da “Memorie dal sottosuolo” del maestro russo; alla stessa maniera, i nomi dei personaggi principali che ruotano intorno al protagonista portano nomi tipici della tradizione russa, seppur italianizzati.

Peccati, introspezione e follia

Non si può non menzionare, in chiusura, l’ulteriore elemento che caratterizza “Storia di un peccatore”: la presunta follia del protagonista. L’autore gioca con questo aspetto, lasciando alla libera interpretazione del lettore il significato delle pagine finali: ciò che accade ed è accaduto è realtà, oppure è tutto solamente una proiezione della malattia del protagonista?

Se pensi che “Storia di un peccatore” possa interessarti, allora non esitare e clicca qui per saperne di più.

note

Autore immagine: Unsplash.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA