Diritto e Fisco | Articoli

Iscrizione all’Inail

12 Agosto 2019 | Autore:
Iscrizione all’Inail

Come aprire una posizione Inail per un’azienda con dipendenti: chi è obbligato, come si fa la denuncia d’iscrizione.

Il lavoratore è tutelato contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali grazie all’assicurazione Inail: chi è assicurato, difatti, in caso di infortunio o malattia professionale, riceve dall’Inail prestazioni economiche, sanitarie ed integrative.

I premi dovuti e gli adempimenti legati all’assicurazione Inail, per i dipendenti, sono interamente a carico del datore di lavoro: in base al principio dell’automaticità delle prestazioni, comunque, il lavoratore dipendente è garantito sin dall’inizio dell’attività assicurata (questo principio non vale invece per gli altri lavoratori, come gli autonomi, e per le casalinghe).

Normalmente, il rapporto assicurativo inizia con la presentazione all’istituto della denuncia dell’attività esercitata, cioè con l’iscrizione all’Inail.

Col pagamento dei premi all’Inail, il datore di lavoro è esonerato dalla responsabilità civile in caso di lesioni o patologie professionali dei propri dipendenti, a meno che non abbia violato le norme a tutela della sicurezza sul lavoro.

Il costo dei premi si calcola applicando agli stipendi pagati ai dipendenti i tassi previsti da apposite tariffe, graduate in base alla diversa pericolosità delle attività. Per i parasubordinati, i soci lavoratori, i coadiutori, i tirocinanti ed ulteriori categorie particolari sono previste regole differenti.

Come ci si iscrive all’Inail

Il datore di lavoro, all’avvio dell’attività, deve presentare all’Inail l’iscrizione telematica, che serve per valutare i rischi e per calcolare il premio di assicurazione.

Nella denuncia d’iscrizione, il datore di lavoro deve comunicare all’Istituto:

  • le attività svolte;
  • le indicazioni necessarie per valutare i rischi e calcolare il premio assicurativo, come l’ammontare annuo presunto degli stipendi dei dipendenti, suddiviso per lavorazioni.

Chi è obbligato a iscriversi all’Inail?

Sono obbligati a iscriversi all’Inail tutti i datori di lavoro, che occupano lavoratori dipendenti e collaboratori, se:

  • le attività svolte rientrano tra quelle individuate come rischiose dalla legge [1] (requisito oggettivo);
  • gli assicurati rientrano tra i soggetti obbligati ad assicurarsi dalla legge (requisito soggettivo).

Quando ci si iscrive all’Inail?

La denuncia d’iscrizione deve essere effettuata:

  • contemporaneamente all’inizio dei lavori;
  • entro i 5 giorni successivi all’inizio dell’attività, in caso di urgenza o per ragioni collegate alla natura dei lavori.

L’iscrizione deve essere effettuata in via telematica, attraverso i seguenti canali:

Come si compila la denuncia d’iscrizione?

Una volta effettuato l’accesso al sito Inail con le proprie credenziali, dalla pagina “La mia homepage” si deve selezionare la voce Denunce/Denuncia di iscrizione, sulla sinistra, e scegliere di inserire una nuova iscrizione ditta. Bisogna quindi compilare la denuncia d’iscrizione, che è composta dai seguenti moduli (quadri):

  • A e A1 dati anagrafici della ditta: il quadro A è obbligatorio, il quadro A1 facoltativo;
  • B dati anagrafici della PAT (posizione assicurativa territoriale): è un dato obbligatorio;
  • C assicurazione lavoratori dipendenti e assimilati – descrizione dell’attività: è obbligatorio se si tratta di una PAT con polizza dipendenti;
  • C1 assicurazione lavoratori dipendenti e assimilati – dati retributivi: è obbligatorio se si tratta di una PAT con polizza dipendenti;
  • D Assicurazione artigiani – descrizione dell’attività: è obbligatorio se si tratta di una PAT con polizza artigiani;
  • D1 assicurazione artigiani – dati anagrafici e retributivi: è obbligatorio se si tratta di una PAT con polizza artigiani.

Durante la fase di iscrizione, il codice ditta, così come i relativi codici PAT, non sono comunque impostati, ma vengono valorizzati solo in seguito all’invio dei dati all’Istituto.

Come si compila il quadro A?

Nel quadro A si devono indicare i dati della ditta (ragione sociale, natura giuridica, iscrizione alla camera di Commercio, numero dipendenti, dati per eventuali rimborsi, sede legale, sede di corrispondenza, dati del legale rappresentante). Bisogna anche indicare se la denuncia di iscrizione dell’attività della ditta è successiva alla sua cessazione (in caso di riattivazione).

Completata la digitazione dei dati relativi al quadro, per confermare l’inserimento è necessario cliccare il tasto “Registra” in fondo alla pagina.

Come si compila il quadro A1?

Nel quadro A1 è possibile indicare dati particolari inerenti alla ditta:

  • se si tratta di un’azienda subentrante;
  • se vi sono procedure concorsuali in essere;
  • se l’elaborazione delle paghe è accentrata;
  • se vi sono dei soggetti delegati.

Come si compila il quadro B?

Nel Quadro B, relativo alla Pat, la posizione assicurativa territoriale, si devono indicare la data d’inizio dell’attività, il settore presunto di attività e la sede dei lavori.

Come si compila il quadro C?

Nel quadro C si devono indicare i seguenti dati, relativi all’assicurazione lavoratori dipendenti e assimilati:

  • data effettiva d’inizio attività dei dipendenti;
  • descrizione di ogni attività da assicurare;
  • lavorazione principale (bisogna descrivere in termini generali tutte le attività relative alla Pat);
  • prodotti e servizi realizzati;
  • eventuali lavorazioni complementari o sussidiarie;
  • attrezzature e impianti utilizzati;
  • mezzi di trasporto;
  • descrizione completa e dettagliata del ciclo produttivo;
  • presenza di eventuale rischio silicosi.

Come si compila il quadro C1?

All’interno del Quadro C1 si devono indicare i seguenti dati, relativi agli stipendi dei lavoratori dipendenti e assimilati:

  • periodo assicurativo a partire dal quale ci sono lavoratori assicurati, per l’anno in corso e per l’anno successivo;
  • importo delle retribuzioni complessive presunte, per l’anno in corso e per l’anno successivo;
  • il numero degli apprendisti in forza alla ditta al momento dell’apertura dell’assicurazione;
  • l’importo delle retribuzioni specifiche silicosi/asbestosi e l’ammontare delle quote di retribuzione parzialmente esenti che si presume verranno corrisposte al personale dipendente, per l’anno in corso e per l’anno successivo.

Come si invia la dichiarazione Inail?

Una volta terminato di compilare tutti i dati, selezionando “Inoltra dati”, il datore di lavoro deve confermare un modulo di autocertificazione. Successivamente, deve cliccare il tasto “Invia”.

Verrà mostrata a video la ricevuta in cui l’utente viene informato dell’avvenuta iscrizione dell’azienda, alla quale la sede Inail competente attribuirà un codice ditta e un numero Pat, che apparirà nel certificato di assicurazione.

Il certificato di assicurazione, col conteggio del premio, sarà inviato dall’Inail entro 30 giorni.


note

[1] Art. 1 del DPR 1124/65.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube