Diritto e Fisco | Articoli

Adulterio? Conta quello che pensa la società

3 Dicembre 2011 | Autore:
Adulterio? Conta quello che pensa la società

Basta il sospetto di tradimento per addebitare la separazione all’ex.

Per addebitare la responsabilità della separazione a uno dei due coniugi è sufficiente il semplice sospetto del tradimento. Non è invece necessariamente richiesta anche la prova concreta del fatto.

In un recente e originale caso deciso dal Tribunale di Trieste [1], è stato preso in esame il caso di una donna il cui atteggiamento nei confronti di terzi, che lei affermava essere di natura amichevole, era invece percepito dagli estranei come un vero e proprio tradimento.

In forza di ciò, il Giudice ha imputato alla donna la responsabilità per la separazione coniugale.

Se anche manca la prova dell’adulterio – precisa la sentenza – l’addebito nella separazione può essere riconosciuto per via solo di quello che è portata a credere la collettività, testimone di atteggiamenti licenziosi del partner.

Una pronuncia che sembra riportare ai tempi in cui contava il giudizio della gente, quando ci si nascondeva agli occhi indiscreti e pettegoli.

 

 



note

[1] Trib. Trieste, sent. n. 307 del 24.03.2011.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. A me, personalmente, mi sta semplicemente insegnando a sapermi contenere nell’ingenuo entusiasmo di slanciarmi, come in effetti spesso nella vita ho fatto. Sbagliando, perchè è vero che nella vita sociale l’amorevolezza generalizzata è fasulla, in verità non si ama nessuno. Un monito che mi aiuterà a migliorarmi, e qualche volte, tra i mormorii dei frustrati e la violenza giudicante degli sproloqui dei tanti infelici, qualche osservazione utile la si può scovare. Con molta pazienza.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube