Diritto e Fisco | Articoli

Si può guidare con il foglio rosa?

13 Agosto 2019 | Autore:
Si può guidare con il foglio rosa?

Foglio rosa: cos’è e come funziona? Per quanto tempo si può guidare con il foglio rosa? Quali limiti bisogna rispettare? Si può guidare da soli?

La patente di guida è un titolo che consente, a chi ne è in possesso, di poter circolare in strada con determinati veicoli. In maniera un po’ più tecnica, possiamo dire che la patente è un’autorizzazione amministrativa della Repubblica italiana necessaria per la conduzione, su strade pubbliche, di veicoli a motore, che viene rilasciata dopo che siano stati accertati i necessari requisiti psicofisici, morali e attitudinali della persona. Prima di ottenere la patente, all’aspirante guidatore viene rilasciato un titolo minore definito foglio rosa. Si può guidare con il foglio rosa? Cos’è e a cosa serve? Per quanto tempo si può circolare con questa speciale autorizzazione? Se l’argomento ti interessa e ne vuoi sapere di più, prosegui nella lettura: vedremo insieme quando si ottiene e se si può guidare con il foglio rosa.

Foglio rosa: cos’è?

Cos’è il foglio rosa? Si tratta di quella certificazione rilasciata dalla Motorizzazione civile che dà l’autorizzazione a circolare con un determinato veicolo.

È il Codice della strada [1] a stabilire che, a chi ha fatto domanda per sostenere l’esame per la patente di guida ovvero per l’estensione di validità della patente ad altre categorie di veicoli ed è in possesso dei requisiti fisici e psichici prescritti, è rilasciata un’autorizzazione per esercitarsi alla guida, previo superamento dell’esame  medico di idoneità.

A cosa serve il foglio rosa?

Il foglio rosa è una speciale autorizzazione a guidare; una specie di pre-patente, insomma. Lo scopo specifico del foglio rosa è quello di consentire a colui che lo ottiene di potersi esercitare in attesa di sottoporsi all’esame pratico per la patente di guida.

Foglio rosa: si può guidare da soli?

Il foglio rosa, oltre che ad avere una durata limitata (come ti dirò di qui ad un istante), non consente di guidare liberamente: il Codice della strada dice che l’autorizzazione consente all’aspirante di esercitarsi su veicoli delle categorie per le quali è stata richiesta la patente, purché al suo fianco si trovi, in funzione di istruttore, persona di età non superiore a sessantacinque anni, munita di patente valida per la stessa categoria, conseguita da almeno dieci anni, ovvero valida per la categoria superiore.

Con il foglio rosa, quindi, non potrai andare in giro liberamente con l’auto, ma dovrai avere al tuo fianco (cioè, seduto al lato del passeggero) una persona che sia in grado di intervenire nel caso in cui tu sia in difficoltà.

Nello specifico, la legge richiede che chi stia accanto al “praticante” sia persona patentata da almeno dieci anni e non abbia oltre sessantacinque anni, e che la patente in suo possesso si riferisca alla categoria cui appartiene il veicolo che si sta guidando.

Sanzioni

Le trasgressioni alle regole viste nel paragrafo precedente sono punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da 431 a 1.734 euro. La stessa sanzione si applica alla persona che ricopre il ruolo d’istruttore.

Se il conducente munito di foglio rosa si trovava alla guida senza alcun istruttore accanto, viene sottoposto alla sanzione pecuniaria sopra vista, oltre che alla sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.

Foglio rosa: quanto dura?

Come anticipato, il foglio rosa è una speciale autorizzazione a tempo determinato: e, infatti, il titolo scade dopo sei mesi dal suo rilascio. Durante questo periodo, è possibile sostenere l’esame finale al massimo due volte, poi quando il foglio rosa sarà scaduto è necessario richiedere il rinnovo per continuare le prove su strada. Tra le due prove deve trascorrere almeno un giorno e un mese di differenza.

Foglio Rosa: quali limiti?

L’autorizzazione temporanea alla guida, ovvero il foglio rosa, vincola il guidatore a rispettare anche un’altra serie di limitazioni. Innanzitutto, rilevano i limiti di velocità, nel senso che a colui che guida con il foglio rosa si applicano i limiti di velocità previsti per i neopatentati:

  • 90 km/h sulle strade extraurbane principali;
  • 100 km/h in autostrada.

Sussiste inoltre il divieto di circolare sulle strade extraurbane principali, in autostrada e nelle ore serali/notturne: nello specifico, occorre evitare di compierle da mezz’ora dopo il tramonto fino a mezz’ora prima dell’alba. L’aspirante al conseguimento della patente di guida di categoria B può effettuare esercitazioni in autostrada o su strade extraurbane e in condizione di visione notturna solo presso un’autoscuola con istruttore abilitato e autorizzato

Gli autoveicoli per le esercitazioni e gli esami di guida devono essere muniti di appositi contrassegni recanti la lettera alfabetica «P». Tale contrassegno è sostituito per i veicoli delle autoscuole con la scritta «scuola guida».

Le esercitazioni su veicoli nei quali non possa prendere posto, oltre al conducente, altra persona in funzione di istruttore sono consentite in luoghi poco frequentati: non potrai quindi esercitarti con i tuoi genitori andando in pubbliche piazze affollate o in luoghi simili.

Ricorda, infine, che, al di là della valenza temporale, il foglio rosa non è mai valido per l’estero: ciò significa che non potrai superare i confini italiani se in possesso del solo foglio rosa, nemmeno se accompagnato dal tutor.

note

[1] Art. 122 cod. della strada.

Autore immagine: Unpslash.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA