Business | Articoli

Bollette luce e gas aumentano di 80euro: ecco perchè

17 febbraio 2018


Bollette luce e gas aumentano di 80euro: ecco perchè

> Business Pubblicato il 17 febbraio 2018



Il 2018 ha portato aumenti sul fronte delle bollette di luce e gas, ma tra le ragioni di questi rincari ve ne sono alcune poco conosciute

Dal primo gennaio di quest’anno le bollette della luce arrivano con un rincaro del 5,3% mentre quelle per la fornitura del gas con il +5% che si traducono in un aumento di 80 euro a famiglia. Ma perché questi aumenti? Da cosa sono giustificati?

Bollette luce e gas: il perché degli aumenti

Il motivo del rincaro delle bollette luce e gas, come indicato dall’Autorità di Regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) sarebbe legato ad una serie di fattori concomitanti, tutti al rialzo, che hanno portato ad una crescita dei prezzi nell’ultimo trimestre. Tra questi:

  • la ripresa dei consumi che ha determinato l’effetto di una risalita dei prezzi all’ingrosso;
  • l’indisponibilità prolungata di alcuni impianti nucleari francesi, con una crescita delle quotazioni dell’elettricità all’ingrosso nel mercato oltreconfine;
  • alcune limitazioni nei transiti di elettricità nella rete italiana;
  • la minore disponibilità della generazione idroelettrica nazionale per la scarsa idraulicità del periodo;
  • l’aumento stagionale dei prezzi all’ingrosso del gas a livello europeo;
  • la dispersione nelle reti.

Per il gas invece l’aumento è determinato essenzialmente dalle dinamiche legate alle stagioni invernali, con consumi e quotazioni in aumento a livello europeo, che – in un mercato unico – implicano la crescita dei prezzi anche nei mercati all’ingrosso italiani.

Tuttavia, accanto a questi fattori ve ne sono degli altri meno conosciuti e che si possono rintracciare tra le pieghe della delibera: le ragioni dell’aumento sarebbero dovute a ben altro.

Bollette luce e gas aumentano di 80 euro: le vere ragioni

Tra le ragioni dell’aumento, ve ne sono alcune certamente più determinanti anche se passate in sordina. Tra queste vi è lo sconto deciso dal Governo a vantaggio di quelle grosse aziende che consumano molta corrente elettrica. Si tratta di uno sconto applicato per legge a circa 2800 grandi aziende. Il prezzo di questo bonus – circa 1 miliardo e 700 milioni – in favore dei grandi marchi sarà quindi pagato da famiglie e piccole imprese. Altra ragione sta negli incentivi previsti in favore delle energie rinnovabili. In pratica, però, questo incentivo viene erogato anche in favore di impianti che producono elettricità anche con materiali inquinanti.

Vi è poi il finanziamento ai certificati bianchi, ossia a quei certificati che in origine servivano per fare efficienza e che oggi servono solo per fare cassa alle società di distribuzione di energia elettrica e che costano ai cittadini qualcosa come 7milioni di euro al giorno. Con la riforma tariffaria, inoltre, chi consuma poco si vedrà applicare un aumento fino al 46%.

Bollette luce e gas: a quanto ammontano i rincari?

Vediamo più nel dettaglio i numeri per capire di quanto è aumentata da questo mese la bolletta della luce: per l’elettricità la spesa sarà di circa 535 euro, con un aumento del +7,5% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, tradotta quindi in un aumento di circa 37 euro all’anno. Nel dettaglio, dal 1° gennaio 2018, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 20,62 centesimi di euro per kilowatt all’ora, tasse incluse, così suddiviso:

Spesa per la materia energia:

  • 8,35 centesimi di euro (40,48%) per i costi di approvvigionamento dell’energia;
  • 1,67 centesimi di euro (8,12%) per la commercializzazione al dettaglio.

Spesa per il trasporto e la gestione del contatore:

  • 3,87 centesimi di euro (18,75%) per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione, qualità.

Spesa per oneri di sistema:

  • 4,05 centesimi di euro (19,65%) per gli oneri generali di sistema, fissati per legge.

Imposte:

  • 2,68 centesimi di euro (13%) per le imposte che comprendono l’Iva e le accise.

Bollette luce e gas: i bonus

Con i rincari di luce e gas, arrivare a fine mese diventa sempre più complesso. Ecco che sono stati previsti anche dei bonus per le famiglie in difficoltà. ll bonus luce 2018 (detto anche bonus elettrico) garantisce importanti sconti sulla bolletta della luce. Si tratta di un bonus sociale a beneficio delle famiglie meno abbienti, vale a dire con un reddito Isee al di sotto di una certa soglia; di un’agevolazione, dunque, che aiuta i nuclei familiari in difficoltà per 12 mesi, rinnovabili su richiesta se non mutano le condizioni economiche del nucleo familiare. Proprio per questo, a favore delle famiglie in difficoltà economica, sono state previste diverse agevolazioni per alleggerire l’importo dovuto sui consumi delle utenze domestiche, quali luce e gas. Per maggiori dettagli leggi Bonus luce e gas 2018: come pagare meno le bollette.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI