Diritto e Fisco | Articoli

Disabile con legge 104

24 Luglio 2019 | Autore:
Disabile con legge 104

Quali disabili hanno diritto al riconoscimento dei benefici della legge 104, quali sono i vantaggi?

Sei disabile, e ti senti raccomandare spesso da parenti ed amici di “richiedere la legge 104”?

Devi innanzitutto sapere che i benefici riconosciuti dalla legge 104 [1] non si applicano a tutti i disabili indistintamente, ma soltanto ai portatori di handicap: non basta, dunque, il riconoscimento di una determinata percentuale d’invalidità per ottenere le agevolazioni della legge 104, ma è necessario anche che tu sia riconosciuto portatore di handicap dall’apposita commissione medica Asl. La maggioranza dei benefici, peraltro, richiede lo stato di portatore di handicap in situazione di gravità: non basta, dunque, il semplice riconoscimento dello stato di portatore di handicap

Ma quali sono i vantaggi per il disabile con Legge 104?

Le agevolazioni previste per i portatori di handicap sono numerose, e non riguardano soltanto il disabile, ma anche i familiari che lo assistono: dai permessi mensili al congedo straordinario, dai benefici per l’acquisto del veicolo alla deduzione delle spese mediche. Li abbiamo elencati tutti in: Agevolazioni Legge 104.

Facciamo allora il punto della situazione sul riconoscimento della legge 104 per i disabili: chi ne ha diritto, che cosa si deve fare per ottenere riconoscimento e agevolazioni.

Quali disabili hanno diritto alla Legge 104?

Per ottenere i benefici della Legge 104 non è sufficiente il riconoscimento di una percentuale d’invalidità, ma è anche necessario il riconoscimento di un handicap.

In sostanza, non basta che sia riconosciuta una riduzione della capacità lavorativa, ma bisogna anche presentare una minorazione fisica, psichica o sensoriale, sia stabile che progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa.

L’handicap può essere non grave, in situazione di gravità o superiore ai 2/3. Per la maggior parte dei benefici della legge 104 è necessario il riconoscimento dell’handicap grave, ossia in situazione di gravità.

Come si chiede la Legge 104?

La richiesta del riconoscimento dei benefici della Legge 104 deve essere effettuata attraverso la domanda d’invalidità: la procedura, difatti, è unica (può essere utilizzata per richiedere il riconoscimento dell’invalidità, dell’handicap, della non autosufficienza per l’accompagnamento…), telematica (attraverso il sito web dell’Inps), e prevede la sottoposizione dell’interessato a specifici accertamenti sanitari da parte di una commissione medica Asl.

La commissione medica Asl è integrata da un medico dell’Inps e, per quanto riguarda l’accertamento dell’handicap, da operatori sociali. Per approfondire: Come richiedere la legge 104.

Ho ricevuto il verbale della Legge 104: e adesso?

Una volta ottenuto il verbale col quale ti è riconosciuto un handicap, devi conservarlo: ti sarà richiesto di esibirlo per poter ottenere la maggior parte dei benefici spettanti, collegati al tuo stato.

Se devi richiedere i permessi legge 104, dovrai allegare alla domanda di autorizzazione da presentare all’Inps il certificato rilasciato dalla competente commissione Asl attestante la gravità della condizione di handicap.

Il verbale ti è utile anche per fruire delle agevolazioni fiscali, ad esempio per poter scaricare le spese mediche. Ne abbiamo parlato in: Agenzia delle entrate, agevolazioni per disabili.

Se devi richiedere un’agevolazione per l’acquisto di sussidi tecnici ed informatici, devi presentare al venditore una specifica prescrizione rilasciata dal medico specialista dell’Asl di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio tecnico informatico. Inoltre, devi presentato il certificato, rilasciato dall’Asl competente, che attesti l’esistenza di un’invalidità funzionale permanente motoria, visiva, uditiva o del linguaggio.

Non ho ancora ricevuto il verbale della Legge 104

E se ancora il verbale non ti è stato rilasciato? In questo caso, per quanto riguarda i permessi Legge 104, puoi allegare:

  • la certificazione provvisoria del medico specialista Asl, nelle more del rilascio del certificato della commissione Asl;
  • per le persone con sindrome di Down, anche il certificato rilasciato dal medico di base;
  • per i grandi invalidi di guerra e equiparati, basta la copia dell’attestato di pensione o del decreto di concessione rilasciato dal competente ministero.

In alcuni casi, se necessiti di un’agevolazione fiscale, può essere sufficiente anche un’autocertificazione, facendo riferimento a precedenti accertamenti sanitari effettuati da organi abilitati all’accertamento di invalidità.

Non mi hanno riconosciuto la Legge 104

Non ti è stato riconosciuto dalla commissione medica Asl alcun handicap, oppure ti è stato riconosciuto il solo handicap non grave? In caso di rifiuto delle tue richieste, puoi ricorrere al tribunale, dopo esserti sottoposto a un accertamento tecnico preventivo.

Per approfondire: Domanda invalidità, Legge 104 e accompagnamento.

note

[1] L. 104/1992.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA