Diritto e Fisco | Articoli

Chi viene sanzionato se l’autorimessa condominiale non è a norma?

17 Agosto 2019
Chi viene sanzionato se l’autorimessa condominiale non è a norma?

I Vigili del fuoco hanno riscontrato che l’autorimessa del condominio in cui abito non rispetta le norme antincendio.

Preciso che il mio condominio non ha un amministratore e che ho acquistato all’asta giudiziaria l’appartamento situato nel predetto condominio.

Se vendo o dono il mio box evito eventuali sanzioni per il mancato adeguamento alla normativa antincendio?

Occorre precisare che:

  • nelle vendite all’asta di immobili (cosiddette vendite giudiziarie) è esclusa la garanzia per vizi, difetti, difformità e molestie: questo significa che chi acquista un bene alle aste giudiziarie non può agire contro il precedente proprietario se si avvede che l’immobile presenta delle difformità. La vendita non potrà perciò essere impugnata e contestata per la presenza di vizi o per la mancanza di qualità o per la sussistenza di difformità dell’immobile venduto o per qualsiasi altro motivo anche se non occulto o non evidenziato nel bando d’asta (in definitiva l’acquirente alle aste giudiziarie non può pretendere dal precedente proprietario risarcimenti danni o indennità o indennizzi o riduzioni del prezzo);
  • con la modifica dell’articolo 1129 del Codice civile (modifica in vigore dal 18 giugno 2013) la nomina di un amministratore è obbligatoria quando i condomini sono più di otto; in assenza di amministratore è chiaro però che ricadono sui singoli condomini le responsabilità, anche penali, per il mancato adeguamento alle norme degli impianti e delle parti di proprietà condominiale;
  • se la competenti autorità dovessero irrogare sanzioni amministrative (cioè multe) o contestare la violazione di norme penali per il mancato adeguamento alla normativa antincendio della autorimessa condominiale, queste sanzioni e queste violazioni saranno irrogate e contestate a chi e nei confronti di chi, nel momento della irrogazione e contestazione, risulterà essere proprietario dell’autorimessa condominiale (cioè a tutti coloro i quali risulteranno essere condomini in quel momento) ed eventualmente anche a chi era precedentemente proprietario nel caso vengano contestati illeciti amministrativi o reati di tipo permanente, cioè illeciti amministrativi o reati che permangono fino al momento in cui non viene realizzato quello che la legge impone (ad esempio il reato previsto dall’articolo 451 del Codice penale – Omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro – che punisce chi non colloca, per colpa, i mezzi destinati alla prevenzione degli incendi è un reato permanente che persiste cioè fino a quando il responsabile – cioè il proprietario- non realizza tutto quello che la legge richiede per prevenire un incendio: se, perciò, più proprietari si succedono nel tempo e tutti omettono di realizzare le cautele antincendio è possibile che tutti vengano incolpati per questo tipo di reato);
  • alla luce di quanto detto, la vendita o la donazione a terzi del box di proprietà esclusiva situato nell’autorimessa condominiale non eviterebbe le sanzioni perché se venissero contestati illeciti amministrativi o reati di tipo permanente, questi illeciti e questi reati restano a carico non solo di coloro i quali sono proprietari nel momento in cui la violazione viene contestata, ma anche di chi fu in passato proprietario e non realizzò ciò che la legge imponeva durante il periodo in cui fu proprietario del bene.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube