Lavoro e Concorsi | Articoli

Concorso al Ministero Giustizia: oltre 2mila assunzioni

29 Luglio 2019
Concorso al Ministero Giustizia: oltre 2mila assunzioni

Assunzioni dal Ministero della Giustizia: al via il concorso per oltre 2mila funzionari. 

Come vi avevamo già anticipato nello scorso mese di giugno (leggi Ministero Giustizia: 2500 assunzioni) è stato appena pubblicato il concorso pubblico «per la copertura di duemilatrecentoventinove posti di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di funzionario, da inquadrare nell’area funzionale terza, fascia economica F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia». Lo puoi trovare già online sulla Gazzetta Ufficiale, 4° Serie Speciale, n. 59 del 26 luglio.

Il concorso è stato bandito, per il Ministero della Giustizia, dal Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il tramite della Commissione per l’attuazione del progetto di riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM). Nello specifico, il bando di concorso prevede l’assunzione di:

  • 2242 funzionari giudiziari per l’amministrazione giudiziaria, destinati agli uffici giudiziari;
  • 67 Funzionari per l’amministrazione minorile;
  • 20 funzionari dell’organizzazione e delle relazioni per l’amministrazione penitenziaria.

Il programma relativo alle nuove assunzioni era stato già annunciato dal ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, nell’ambito dello sblocco del turnover per dipendenti pubblici: è difatti previsto un notevole piano di inserimenti nella pubblica amministrazione per i prossimi 5 anni. Ne abbiamo parlato in: Concorsi in arrivo per 100mila posti pubblici.

Il candidato, fermo restando il possesso dei requisiti richiesti, può presentare domanda di partecipazione per ciascuno dei profili professionali relativi ai codici di concorso.

Le domande, con l’attestazione del possesso dei requisiti indicati dal bando, dovranno essere presentate entro 45 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta per via telematica, compilando il modulo disponibile online. Per l’espletamento della fase preselettiva e selettiva, sia scritta sia orale, la Commissione RIPAM, ferme restando le competenze della commissione esaminatrice, si avvarrà di Formez PA. Il concorso sarà strutturato sulla base di una prova preselettiva, con quesiti a risposta multipla in materia di diritto amministrativo e costituzionale. La preselezione è funzionale all’ammissione alla prova scritta, alla quale seguirà poi la prova orale.

Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, compilando il modulo online sul sito

https://concorsipersonale.giustizia.it

entro il termine perentorio di quarantacinque giorni decorrenti dal giorno della pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4a Serie speciale «Concorsi ed esami».

Al termine della registrazione, il sistema restituirà una ricevuta di invio, completa del numero identificativo della domanda, data ed ora di presentazione, che il candidato dovrà salvare, stampare, conservare ed esibire quale titolo per la partecipazione alla prova scritta o alla prova preselettiva.

In caso di più invii della domanda di partecipazione, verrà presa in considerazione la domanda inviata per ultima, intendendosi le precedenti integralmente e definitivamente revocate e private d’effetto.

Non sono ammessi a partecipare al concorso i candidati le cui domande siano state redatte, presentate o inviate con modalità diverse da quelle sopra indicate.

La prova preselettiva, comune a tutti i profili professionali consisterà in un test, composto da quesiti a risposta multipla, di cui una parte attitudinali per la verifica delle capacità logico-matematiche e una parte diretta a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto amministrativo e diritto costituzionale.

Sono  esentati dalla prova preselettiva i candidati con percentuale di invalidità pari o superiore all’ottanta per cento, accertata ai sensi della legge 104/1992.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA